Stuprata dietro ad aiuola: 41enne in ospedale/ Milano, arrestati due stranieri

- Alessandro Nidi

A Milano una 41enne brasiliana è stata trascinata dietro a un’aiuola e stuprata da tre uomini: due sono stati fermati, mentre uno di loro è ricercato

como
Pixabay

Una 41enne brasiliana è stata stuprata dietro a un’aiuola in piazza Napoli, a Milano. Un vero e proprio dramma quello vissuto dalla donna, che, alle 2.50 di domenica 3 luglio 2022 si è sentita improvvisamente afferrare e trascinare nel luogo dove poi è stata consumata la violenza, per giunta di gruppo. Fortunatamente, si sono accorti della situazione alcuni passanti che si trovavano a transitare in zona e non hanno avuto alcun dubbio sul da farsi: telefonata al 112 e intervento tempestivo dei carabinieri del nucleo radiomobile e della compagnia di Porta Magenta.

Le informazioni che sono giunte sino a questo momento sono piuttosto frammentarie. Si sa, però, che la sudamericana stuprata è stata trasportata dai sanitari del 118 presso l’ospedale Policlinico, dove le sono state prestate le cure del caso, mentre in piazza Napoli i militari meneghini hanno arrestato un 42enne originario della Nuova Guinea, sin qui incensurato. Al loro arrivo, era lui che stava abusando s*ssualmente della vittima. Oltre a lui, è stato fermato a poca distanza un 22enne di nazionalità egiziana, suo complice.

41ENNE STUPRATA IN PIAZZA A MILANO: CACCIA AL TERZO UOMO CHE PARTECIPAVA ALLA VIOLENZA

Come riferito dal “Corriere della Sera”, entrambi sono adesso chiamati a rispondere dell’accusa di violenza s*ssuale di gruppo. Nell’area in cui la malcapitata è stata stuprata, intanto, hanno effettuato una ricognizione approfondita anche gli specialisti della Sezione investigazioni scientifiche, eseguendo tutti i rilievi necessari.

Nel frattempo, prosegue serrata l’attività d’indagine per riuscire a risalire all’identità del terzo partecipante alla violenza, il quale è riuscito a dileguarsi nel nulla prima che le forze dell’ordine potessero raggiungere il luogo dove si è consumato lo stupro. Ancora il “CorSera” scrive che nelle prossime ore la vittima sarà sentita dagli investigatori per raccogliere eventuali particolari utili a ricostruire l’episodio.







© RIPRODUZIONE RISERVATA