Syria: “sto male, piango e non mi vergogno”/ Poi cancella il post su Instagram

- Stella Dibenedetto

Syria si sfoga su Instagram e ammette di sentirsi particolarmente fragile in questo periodo: “sto male, piango e non me ne vergogno”. Poi cancella il post.

syria 2019 twitter
Syria, foto da Twitter
Pubblicità

Syria, nelle scorse ore, si è lasciata andare ad un amaro sfogo sulla difficile situazione che l’Italia sta vivendo. Come tutti, la cantante sta rispettando scrupolosamente le regole stando lontana dalla famiglia e dagli amici dallo scorso 25 febbraio. Avendo la residenza a Milano, non riesce a scendere a Roma dove vivono i genitori che non vede da tempo. “Giustamente dobbiamo tenere sotto controllo il livello dei contagi, non possiamo abbassare la guardia! Ma io oggi sto male, ha scritto Syria su Instagram pubblicando un autoscatto – piango e non mi vergogno. Oggi mi sento fragile, non ho una residenza a Roma ma a Milano, non ho scuse di lavoro per andarci e da figlia piango perché non vedo i miei da tempo. Perché il tempo passa, perché devo resistere e mi mancano tantissimo tutti e sono un po’ triste!”.

Pubblicità

SYRIA SI SFOGA SU INSTAGRAM, POI CANCELLA TUTTO

Quello di Syria è stato uno sfogo amaro, arrivato dopo due mesi di quarantena nel corso dei quali è stata lontana da amici e famiglia. La cantante, dopo il momento di smarrimento, ha anche chiesto scusa ai followers. “Sono tanto confusa – ha scritto ancora – e scusatemi lo sfogo. Chiaramente ognuno ha le sue cose ben più serie magari… Mi scuso se può sembrare un capriccio, ma tutti viviamo di sentimenti, siamo tutti esseri umani”. La cantante, come fa sapere il portale Gossip e Tv, ha ricevuto anche il sostegno di amici e colleghi come Eva Grimaldi, Marco Carta e Laura Pausini che, dopo averla confortata e averla ammirata per il coraggio di ammettere le proprie debolezze, l’hanno esortata a reagire. Il post, però, dopo alcune ore, è stato rimosso dalla cantante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità