Tanya Roberts è morta/ Bondgirl deceduta 24 ore dopo l’annuncio (prematuro)

- Davide Giancristofaro Alberti

Tanya Roberts è morta: la conferma del partner dopo il colpo di scena registrato ieri. La 65enne ha accusato un malore lo scorso 24 dicembre 2020

tanya roberts yt 2021 640x300
Tanya Roberts (Youtube)

Purtroppo pochi minuti fa è arrivata la notizia ufficiale: Tanya Roberts non ce l’ha fatta. L’attrice ieri è finita al centro di un caso: il suo portavoce infatti aveva reso nota la notizia della sua morte, notizia poi smentita da fonti dell’ospedale. Purtroppo pochi minuti fa la conferma del partner della Bond girl, Lance O’Brien.

Ricordiamo che la 65enne era stata colta da un malore lo scorso 24 dicembre mentre si trovava a spasso con i cani ed era ricoverata ormai da giorni in un ospedale di Los Angeles. Nota per i suoi ruoli nella celebre saga con protagonista Roger Moore, Tanya Roberts ha avuto un buon successo anche come protagonista del film Sheena, regina della giungla del 1984, tratto dall’omonima serie a fumetti. (Aggiornamento di MB)

TANYA ROBERTS, IL COLPO DI SCENA DI IERI

Un vero e proprio colpo di scena per quanto riguarda le condizioni fisiche di Tanya Roberts: la splendida attrice americana non è affatto morta, come da notizia circolante nella giornata di ieri, e riportata pressochè da ogni quotidiano al mondo. A smentire la questione è stato l’ospedale californiano dove la protagonista della serie televisiva Charlie’s Angels, e Bondgirl, si trova al momento ricoverata. Secondo quanto specificato dal nosocomio, Tanya Roberts sarebbe in condizioni gravi ma viva, dopo aver avuto un malore improvviso dopo una passeggiata con i cani la Vigilia di Natale.

A confermare la notizia anche l’agente della stessa attrice, Mike Pingel, che ha fatto sapere che la sua assistita è viva ma che versa in condizioni molto critiche. Resta da capire come mai sia stata diffusa una notizia così clamorosa, tra l’altro anche da parte del marito, Lance O’Brien: sono attesi aggiornamenti nel corso della giornata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TANYA ROBERTS È MORTA: UCCISA DAL COVID? FU UNA CHARLIE’S ANGELS E UNA BOND GIRL

Lutto nel mondo del cinema, è morta l’attrice Tanya Roberts a soli 65 anni. Conosciuta al grande pubblico per aver interpretato la mitica Julie Rogers nella serie tv “Charlie’s Angels”, ma anche per aver vestito i panni della Bond girl Stacey Sutton nel film del 1985 “007 – Bersaglio mobile”, al fianco di Roger Moore, nonché Sheena nel film “Sheena, regina della giungla”, è deceduta improvvisamente, a causa di un malore non preannunciato, e al momento le cause ufficiali del decesso non sono state ancora rese note. Stando a quanto riferito dal portale americano Tmz, sempre molto attendibile in quanto a notizie dal mondo dello showbiz, Tanya Roberts si sarebbe sentita male lo scorso 24 dicembre, il giorno della Vigilia di Natale, mentre stava rientrando a casa dopo una passeggiata con il cane: in quell’occasione sarebbe “collassata” e poi “portata in ospedale”. Un portavoce dell’attrice ha poi aggiunto che la 65enne ha avuto bisogno del “ventilatore, ma non è mai migliorata”.

TANYA ROBERTS E’ MORTA: APPARVE ANCHE IN UN FILM ITALIANO

Tanya Roberts è quindi morta in un ospedale della California, e la sua morte sarebbe collegata al covid-19, anche se ripetiamo, al momento non vi sono notizie certe in merito. Il suo vero nome era Victoria Leigh Blum, ed era nata a New York, nel quartiere Bronx, il 15 ottobre del 1955. Dopo aver desiderato di far parte del mondo del cinema, il suo sogno si era avverato negli anni ’70, quando Tanya Roberts esordì nel film horror “Forced Entry”, prima di ottenere appunto il ruolo nella serie televisiva “Charlie’s Angeles”, che di fatto rappresentò la sua rampa di lancio. E’ apparsa anche nel film italiano “I Paladini: Storia d’armi e d’amori”, per la regia di Giacomo Battiato, perdendosi un po’ per strada negli anni ’90, fino al grande ritorno con la sitcom “That ’70s Show”, nel ruolo di Midge Pinciotti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA