TERREMOTO OGGI PATERNÒ M 2.9/ Ingv ultime notizie, doppia scossa anche nell’Adriatico

- Davide Giancristofaro Alberti

L’Ingv ha segnalato una nuova scossa di terremoto oggi in quel di Paternò, in provincia di Catania, di magnitudo 2.9 gradi: tutti i dettagli

terremoto catania 2021 ingv 640x300
Terremoto Paternò, provincia di Catania (Ingv)

Un’altra scossa di terremoto è stata registrata oggi dall’Ingv. Nel dettaglio il sisma si è verificato in Sicilia alle ore 14:11, meno di un’or faa, a 4 chilometri a sud della località di Paternò, in provincia di Catania. Il terremoto di oggi ha avuto una magnitudo di 2.9 gradi sulla scala Richter, ed è stato localizzato in una zona con coordinate geografiche pari a 37.54 gradi di latitudine e 14.9 di longitudine, mentre la profondità è stata di 3 chilometri sotto il livello del mare, quindi decisamente superficiale. Una caratteristica, quest’ultima, che avrà permesso a molti residenti della zona di udire la scossa, e a riguardo la Sala Operativa INGV_OE (Catania), nomina i comuni limitrofi di Motta Sant’Anastasia, Santa Maria di Licodia, Bepasso e Misterbianco.

A livello di città, invece, si segnala la presenza di Catania a 17 chilometri di distanza dall’epicentro e di Acirale a 25. Da segnalare anche altre due scosse nel mar Adriatico Centrale, che sta tremando ormai da un mese e mezzo, precisamente un evento di magnitudo 3.6 gradi alle ore 12:26, e tre minuti più tardi, alle 12:29, una scossa più lieve di 2.6 gradi. Infine si è registrata una scossa in Campania, in località Morcone, provincia di Benevento. In questo caso il sisma è avvenuto alle ore 12:56 di oggi con una magnitudo di 2.0 gradi. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TERREMOTO OGGI CAMPI FLEGREI M 2.0, INGV ULTIME NOTIZIE, PAURA VICINO A POZZUOLI

Ecco le scosse di terremoto che sono state registrate oggi in Italia a cominciare da quella verificatasi nei Campi Flegrei, nei pressi di Pozzuoli, nella regione Campania. Si è trattato di un evento di magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter registrato dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, alle ore 9:08 di stamane, con un epicentro con coordinate geografiche pari a 40.82 gradi di latitudine e 14.15 di longitudine, ad una profondità di 2 chilometri sotto il livello del mare.

L’epicentro è stato localizzato di preciso in zona Agnano-Pisciarelli, nei pressi del vulcano Solfatara, e come riferisce l’edizione online dell’agenzia Ansa, l’evento è stato accompagnato da alcuni boati avvertiti dagli abitanti della zona. Inoltre, prima della scossa suddetta, la terra ha tremato in maniera più lieve, con due movimenti tellurici di magnitudo 0.8 e 0.9 gradi. La scossa è stata sentita in particolare in quel di Quarto, Bacoli, Monte di Procida, Marano e Napoli, e l’amministrazione comunale ha fatto sapere che assieme all’ufficio di Protezione Civile del Comune di Pozzuoli, sta seguendo l’evolversi della situazione in tempo reale.

TERREMOTO OGGI NEI CAMPI FLEGREI E NEL MAR TIRRENO MERIDIONALE

Da segnalare anche un’altra scossa di terremoto avvenuta oggi in Italia, precisamente in mare aperto nel mar Tirreno meridionale, con una magnitudo di 3.3 gradi sulla scala Richter. Il sisma è stato registrato dall’Ingv alle ore 7:07 di questa mattina, in una zona con coordinate geografiche pari a 38.98 gradi di latitudine, 15.53 di longitudine, e una profondità di ben 209 chilometri sotto il livello del mare. Essendo avvenuto lontano dalla terraferma, nessun comune ha avvertito la scossa, mentre la città più vicina è risultata essere Lamezia Terme, a 69 chilometri di distanza dall’epicentro, seguita da Cosenza a 72. Segnaliamo infine un ultimo terremoto avvenuto nella giornata di ieri in provincia di Torino, a quattro chilometri a nord est da Borgone Susa, con una magnitudo di 2.1 gradi sulla scala Richter.



© RIPRODUZIONE RISERVATA