Terremoto oggi Campi Flegrei M 2.3/ Ingv ultime notizie, lieve sciame a Perugia

- Davide Giancristofaro Alberti

Segnaliamo una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 gradi sulla scala Richter in località Campi Flegrei: ecco tutti i dettagli dell’Ingv

terremoto campi flegrei ingv 2021 640x300
Terremoto Campi Flegrei (Ingv)

Scopriamo insieme quali sono state le scosse di terremoto che si sono verificate oggi, venerdì 7 gennaio 2022, in Italia e nel resto del mondo. L’Ingv, l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha aggiornato come sempre in tempo reale il bollettino delle scosse, e l’ultimo movimento tellurico significativo risulta essere quello delle ore 20:37 di ieri sera in quel dei Campi Flegrei, in provincia di Napoli. Si è trattato di un sisma superiore alla magnitudo 2.0 gradi sulla scala Richter, precisamente 2.3, classificato dai professionisti con coordinate geografiche pari a 40.828 gradi di latitudine, 14.14 di longitudine, e una profondità di 3 chilometri sotto il livello del mare.

Come specificato dalla Sala Operativa INGV-OV (Napoli), numerosi i comuni in zona, a cominciare dai vari quartieri di Napoli come Quarto, Bacoli, Monte di Procida e Marano, mentre la stessa città partenopea dista circa una decina di chilometri dall’epicentro, con Pozzuoli a 5. Il terremoto, vista anche la sua lieve “potenza”, non ha comunque provocato alcun danno ne tanto meno dei feriti. Da segnalare anche un leggero sciame sismico registrato dall’Ingv in provincia di Perugia.

TERREMOTO OGGI A CAMPI FLEGREI E IN PROVINCIA DI PERUGIA: I DETTAGLI INGV

Fra le ore 5:44 e le 6:45 di oggi si sono verificate tre scosse di magnitudo 1.1, 1.2 e 1.5, fra i comuni di Sellano e Norcia. Quest’ultimo movimento tellurico ha avuto coordinate geografiche di 42.802 gradi di latitudine, 13.104 di longitudine, e una profondità di 10 chilometri sotto il livello del mare, e in zona si segnalano i comuni, spesso e volentieri nominati su queste pagine, di Preci, Castelsantangelo sul Nera, Cascia, Visso e Cerreto di Spoleto, dislocati nel perugino e nel maceratese, visto che il terremoto è avvenuto a cavallo fra la regione Umbria e le Marche. Per quanto riguarda le città più vicine all’epicentro si segnalano Foligno, Terni e Teramo, rispettivamente a 37, 46 e 52 chilometri di distanza. Infine si è verificato un terremoto di magnitudo di 2.0 gradi sulla costa siracusana alle ore 8:41 di questa mattina.







© RIPRODUZIONE RISERVATA