Terremoto oggi Mugello, 2 scosse/ Ingv, sfollati “E’ dura, poi siamo sotto Natale…”

- Davide Giancristofaro Alberti

Terremoto oggi Mugello, 2 scosse, Ingv. Gli sfollati ai microfoni di Rai Uno: “E’ dura, e poi siamo anche sotto Natale”. Ancora diversi coloro che sono fuori dalle loro case

Terremoto Firenze (Ingv)
Terremoto Firenze (Ingv)

La Vita in Diretta, programma Rai, è tornata a Barberino del Mugello, uno dei comuni più colpiti dal terremoto di magnitudo 4.5 gradi degli scorsi giorni. Il sisma non ha fortunatamente provocato delle vittime ne feriti gravi, ma ha comunque reso inagibili diverse abitazioni e svariati edifici, costringendo i proprietari e gli occupanti a dover sloggiare, evitando il peggio. Al Mugello è stato allestito un centro di accoglienza dove vi sono diversi sfollati. Una situazione di disagio in un periodo come quello natalizio, in cui è naturale passare le feste in famiglia, in casa proprio: “E’ un po’ avvilente – dice una signora che è stata costretta a lasciare la propria casa – uno in questo periodo vorrebbe addobbare la casa e invece ti ritrovi in una situazione che ti scombussola. C’è comunque chi è messo peggio di me – aggiunge – una mia dirimpettaia non può nemmeno più entrare in casa nemmeno per pochi minuti, io invece posso rientrarci anche se per poco”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TERREMOTO OGGI A MUGELLO, SCOSSA DI M 2.0

Segnaliamo una nuova scossa di terremoto sul territorio italiano. L’evento tellurico è stato registrato dai professionisti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, comunemente noto come Ingv, poco dopo le 12:30, precisamente alle 12:47 di oggi, martedì 11 dicembre 2019. La scossa si è verificata ancora una volta in Toscana, nella provincia di Firenze, in località Scarperia e San Piero, con coordinate geografiche pari a 44.01 gradi di latitudine, e 11.31 di longitudine, e una profondità di 9 chilometri sotto il livello del mare. Questo territorio è già stato interessato da una scossa durante la mattinata di oggi di magnitudo 2.0 gradi, oltre ovviamente ai sismi degli scorsi giorni, fra cui quello massimo di magnitudo 4.5. Fra i comuni interessati dalla scossa di oggi troviamo Barberino del Mugello, Borgo San Lorenzo, Vaglia e Fiorenzuola. La scossa non ha comunque provocato danni ne feriti. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TERREMOTO OGGI FIRENZE M 2.5

Un’altra scossa di terremoto si è verificata in queste ore nella provincia di Firenze, in Toscana. A tremare è stato precisamente il comune di Scarperia e San Piero, nel territorio con coordinate geografiche pari a 44.01 gradi di latitudine e 11.31 di longitudine. Stando a quanto specificato dai professionisti dell’Ingv, l’Istituto nazionale italiano di geofisica e vulcanologia, si è trattato di una scossa di magnitudo 2.5 gradi sulla scala Richter, quindi moderatamente lieve, e con una profondità individuata a nove chilometri sotto il livello del mare abbastanza superficiale, avvenuta alle ore 5:24. Diversi i paesi in cui è stata avvertita la scossa, a cominciare da Barberino del Mugello, già interessato nei giorni scorsi da un altro sisma importante, quindi Borgo San Lorenzo, Vaglia, Verno, Fiorenzuola, Vicchio, Vaiano e Cantagallo. Per quanto riguarda le città, invece, Imola, Pistoia, Scandicci, Firenze e Prato, si trovano in un raggio di cinquanta chilometri circa.

TERREMOTO ANCHE IN BASILICATA, POTENZA

Il terremoto non ha provocato danni o feriti, ma ha creato comunque un po’ di panico tenendo conto che quella zona della Toscana sta tremando ormai da giorni. Nella notte appena passata, quella fra martedì 10 e mercoledì 11, da segnalare un’altra scossa, precisamente in Basilicata, nella provincia di Potenza. Come specificato dall’Ingv, si è trattato di un sisma di magnitudo 2.0 gradi avvenuto in quel di Sasso di Castalda alle ore 1:40 di notte, e con un epicentro di 16 km. Brienza, Satriano di Lucania, Sant’Angelo Le Fratte, Tito e Atena Lucana, sono alcuni dei comuni situati in prossimità del terremoto, mentre Potenza dista circa 20 km, e Battipaglia una sessantina. Infine, segnaliamo una scossa nel mar Ionio Meridionale, avvenuta alle ore 22:30 circa di ieri, martedì 10 dicembre, al di sotto della Calabria e di fronte alla costa siciliana. Il movimento è stato di magnitudo 2.2 gradi sulla scala Richter e non ha creato danni o provocato feriti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA