The Resident, Rai 1/ Anticipazioni puntata 2 luglio 2019 e diretta 25 giugno

- Morgan K. Barraco

The Resident la serie su Rai 1, anticipazioni seconda puntata 2 luglio 2019 e diretta 25 giugno: Conrad deve rimediare a un errore di Devon

The Resident
The Resident, in prima tv assoluta su Rai 1

THE RESIDENT, DIRETTA PRIMA PUNTATA

Martedì prossimo, il 2 luglio, su Rai 1 tornerà The Residente con la seconda puntata. Le prime anticipazioni dicono che Devon commetterà un errore e Conrad dovrà intervenire per rimediare. Mina, invece, non verrà vista di buon occhio dai colleghi. Alla fine della prima puntata abbiamo visto che Luisa, una delle volontarie in ospedale, si sente male, ma l’intervento della consulente finanziaria sembra bloccare ogni possibilità di esami per capire quale sia il vero problema da risolvere. Dunque Conrad, Devon e Nic devono agire in fretta e per quanto possibile di nascosto. Purtroppo non arrivano in tempo per fermare la consulente che ha scoperto che la ragazza è un’immigrata clandestina: operarla potrebbe essere troppo costoso per l’ospedale. Conrad chiede quindi aiuto alla Hunt. Bell, intanto, cerca di curare il tremore alla sua mano. Mina sembra disposta a operare Luisa e l’intervento avviene in tempi rapidissimi per evitare che arrivino gli agenti dell’immigrazione. Nic, invece, riesce a evitare che le scelte della consulente finanziaria provochino guai ai pazienti. Conrad però pagherà pegno per le sue scelte: il budget per gli specializzandi verrà tagliato. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

I SOSPETTI DI NIC

Il paziente di Conrad sta peggiorando e lo specializzando sembra pensare a cose terribili pur di avere un cuore. Così sostituisce due campioni in modo che il trapianto di Bell possa essere annullato. Il primario capisce che c’è Conrad dietro a tutta le vicenda e così decide di aiutarlo ad avere il cuore della ragazza che può salvare il suo paziente. In questo modo vengono eseguiti due trapianti e due vite vengono salvate. Devon, a fine giornata, affronta il suo tutor facendogli capire che non è infallibile e che lui non intende eseguire sempre alla lettera i suoi comandi: per Conrad il suo tirocinante ha superato la prova del giorno dell’indipendenza. Durante una gara in mountain bike Conrad, insieme a un ex commilitone, soccorre un uomo che si è fratturato il perone in maniera scomposta. Nic è insospettita dalle attività della dottoressa Hunt, celebre oncologa dell’ospedale. In particolare nei confronti della paziente Lily. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

L’ATTESA DI UN CUORE

Durante una lezione in una scuola, Conrad si trova di fronte all’insegnante che sviene di colpo: viene portato in ospedale, ha un problema serio al cuore. Nel frattempo durante una battuta di caccia a cui partecipa Bell, un uomo ha un infarto: anche lui viene portato al Chastain Park. Hawkins ha una buona notizia: è arrivato un cuore per l’insegnante che ha soccorso. L’organo però potrebbe servire anche all’infartuato, che oltretutto è un membro del Congresso. Bell sembra disposto a tutto per fare eseguire il trapianto al politico. Nic avvisa Conrad che l’intervento del suo paziente è stato annullato. Hawkins affronta il primario, senza però ottenere nulla. Lo specializzando si sente quindi in colpa per non poter far nulla per il suo paziente. Devon intanto cerca di gestire un’emergenza. Intanto il cuore per il paziente di Conrad potrebbe arrivare dalla ragazza rimasta in coma dopo l’intervento di Devon del primo episodio. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

IL RICATTO DI BELL

In ospedale arriva il Tiziano, un chirurgo robot, che servirà per operare uno dei più importanti donatori. La macchina è comandata da Mina Okafor, una specializzanda molto brava, ma che il paziente non vuole: ritiene di meritare l’intervento del primario. Così Bell dice a Okafor che se non gli darà il suo posto non l’aiuterà ad avere il visto per restare negli Stati Uniti. Comandare il Tiziano non è una cosa da poco e Conrad cerca di convincere il primario a fare un passo indietro visto che l’intervento sarà trasmesso anche online vista l’importante innovazione chirurgica. Arriva il momento dell’intervento e sembra che tutto vada per il meglio. Conrad scopre il perché: a operare è in realtà Mina. La puntata si chiude con lo specializzando che stacca il respiratore alla ragazza lasciata in coma da Devon: solo l’arrivo di Nic gli fa riattivare il macchinario. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

LA PROVA PER DEVON

Su Rai 1 è iniziata la prima puntata di The Resident. Siamo al Chastain Park Memorial Hospital di Atlanta, dove un intervento chirurgico eseguito dal primario, il dotto Bell, causa la morte del paziente, ma riesce  fare in modo che tutto il resto dell’equipe faccia passare come causa del recesso un infarto. Poco dopo vediamo il giovane tirocinante Devon Pravesh fare il suo arrivo in ospedale: è il suo primo giorno e viene affidato allo specializzando Conrad Hawkins, che ha dei modi piuttosto strani. Devon vorrebbe poter cambiare tutor, ma gli viene fatto capire che Hawkins sa il fatto suo ed è molto bravo. Conrad sembra aver avuto una storia con la collega Nicolette Nevin, con cui vorrebbe ricominciare, ma senza successo. Scopriamo intanto che il paziente morto all’inizio della puntata era stato seguito da Conrad, convinto che il primario sia il responsabile del decesso. Hawkins mette a dura prova Pravesh: riesce a salvare la vita a una ragazza, ma per via della mancanza di ossigeno per diversi minuti, le funzioni cerebrali sono compromesse. (aggiornamento di Bruno Zampetti)

THE RESIDENT: UN CAPO MOLTO SEVERO

Tra le anticipazioni di The Resident, in onda stasera su Rai Uno, c’è anche il feroce scontro tra Conrad e il dottor Randolph Bell. Il primo è uno specializzando al Chaistain Memorial Hospital di Atlanta, ma tutti hanno capito che ha qualcosa in più degli altri e che sicuramente farà strada. Si trova di fronte un capo reparto di chirurgia molto severo e le due forti personalità entreranno subito in contrasto. Conosceremo anche il dottor Devon Pradesh che ha preso da poco la laurea in medicina ad Harvard e che è pronto a seguire il tirocinio nella stessa struttura. I due si incontreranno e scopriremo come siano entrambi talenti di grande prospettiva ma anche diversi negli atteggiamenti e nel modo di gestire le problematiche. The Resident debutta stasera su Rai Uno con tre episodi in prima tv sulla televisione in chiaro mentre l’abbiamo visto per la prima volta nel nostro paese nel marzo dello scorso anno su Fox Life nel pacchetto di Sky. (agg. di Matteo Fantozzi)

THE RESIDENT: LA TRAMA DELLA SERIE TV

Al via su Rai 1 la serie tv The Resident in prima tv assoluta, nel prime time di oggi, martedì 25 giugno 2019. Un medical drama creato a sei mani da Amy Holden Jones, Roshan Sethi e Hayley Schore, per un totale di 14 episodi. Andranno in onda i primi tre episodi, intitolati “Primo giorno“, “Indipendence Day” e “Compagni d’armi“. La trama ci introdurrà nel Chastain Park Memorial Hospital di Atlanta, dove lo specializzando Conrad Hawkins, intepretato da Matt Czuchry, dovrà guidare il suo primo tirocinante verso la professione medica. Dotato di un forte intuito e dai metodi anticonvenzionali, il protagonista si farà così il primo nemico, in grado di ostacolare il suo modus operandi. La genialità di Conrad non è solo oggetto di ammirazione da parte dei colleghi, ma anche di timore. Fra questi il dottor Randolph Bell, il primario di Chirurgia interpretato da Bruce Greenwood, a causa della forte minaccia che Conrad rappresenta per i finanziamenti e la fama già ottenuta dalla struttura ospedaliera. Il primario tuttavia sarà costretto ad ammettere che sarà proprio lui in prima persona a gettare un’ombra sull’ospedale, a causa di un forte tremore alle mani che influenza la sua capacità di operare e che provocherà diverse morti fra i pazienti. A complicare ulteriormente la situazione sarà la presenza di Nicolette Nevin, conosciuta come Nic e dietro cui troviamo il volto di Emily VanCamp. Si tratta di un’infermiera con cui Conrad ha avuto una relazione in passato e che suscita in lui ancora una forte passione. A completare il cast principale sarà Devon Pravesh, il personaggio dell’attore Manish Dayal che come tirocinante del protagonista metterà in dubbio i metodi ruvidi del suo neo mentore. Ad ostacolare i tre ragazzi sarà inoltre Mina Okafor, interpretata da Shaunette Renée Wilson e dottoressa che non farà mistero della sua ostilità. L’ospedale nasconde tuttavia numerosi segreti che riguardano lo staff più longevo dell’ospedale, come il vizio della dottoressa Lane Hunter di somministrare dosi troppo alte di chemioterapia ai suoi pazienti, provocandone la morte solo per amore del denaro. Il suo personaggio verrà interpretato da melina Kanakarades, mentre il cast è completato anche da Claire Thorpe, interpretata da Merrin Dungey e CEO della struttura; il dottor AJ Austin (Malcolm-Jamal Warner), ovvero il chirurgo cardiotoracico che con la sua arroganza metterà in crisi il rapporto con i colleghi; Marshall Winthrop (Glenn Morshower), il padre di Conrad nonché Presidente del Consiglio di amministrazione ed infine la dottoressa Kitt Voss (Jane Leeves), un nuovo chirurgo del reparto Ortopedia.

THE RESIDENT: ANTICIPAZIONI DEL 25 GIUGNO

EPISODIO 1, “PRIMO GIORNO” – Durante un intervento di appendicectomia, il capo chirurgo Bell reciderà l’arteria del paziente a causa di un forte tremore alla mano sinistra. L’incidente verrà però coperto dal resto dello staff. Non è comunque il primo, tanto che il medico si è guadagnato un nomignolo funereo proprio per la sua abitudine a creare complicazioni sul tavolo operatorio. Intanto, Devon inizia il suo primo giorno come tirocinante e viene assegnato a Conrad, uno specializzando del terzo anno con cui avrà difficoltà a lavorare. In seguito, Conrad scoprirà che una novellina sta usando una procedura avanzata e sperimentale all’insaputa dei pazienti.

EPISODIO 2, “INDIPENDENCE DAY” – Conrad viene invitato in una scuola per parlare dei suoi percorsi in Medicina, quando un giovane insegnante affetto da malattie cardiache sviene all’improvviso. Intanto, un membro del Congresso collassa durante una battuta di caccia e spara accidentalmente ad uno dei finanziatori dell’ospedale. Conrad invece sarà costretto a lasciare Devon da solo durante un turno al reparto d’emergenza, mentre Lane si ritroverà a mettere a tacere le preoccupazioni di Nic e Devon su Lily e deciderà di scaricarla.

EPISODIO 3, “COMPAGNI D’ARMI” – L’ospedale sta tenendo un incontro con una consulente che possa migliorare il fatturato interno. La sua presenza provoca però un forte contrasto con il resto dello staff. Randolph cerca invece di nascondere ancora il suo problema alle mani, ma indagherà comunque il problema con un collega, alla ricerca di un consiglio utile. Nel frattempo, Conrad e Devon si occupano di un paramedico a cui verrà diagnosticato un sarcoma. Visto che la donna non è coperta dall’assicurazione, i due decideranno di cercare comunque dei medici disposti ad operarla, andando contro le regole dell’ospedale. In seguito, Conrad riceve delle pressioni da un chirurgo di sua conoscenza, Jude Silva, perché entri di nuovo nell’esercito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA