Tiziana Baudo, ecco chi è la figlia di Pippo/ “Uomo di grande spessore!”

- Valentina Gambino

Tiziana Baudo, chi è la figlia di Pippo.

pippo_baudo2_wikipedia
Pippo Baudo (Wikipedia)

Tiziana Baudo è nata nel 1970 dal primo matrimonio di Pippo Baudo con Angela Lippi. Quasi 10 anni addietro, il celebre conduttore che stasera festeggia i 60 anni di carriera, è anche diventato nonno di due gemellini: Nicholas e Nicole. Il padre dei bimbi si chiama Mirko Mengozzi, speaker di Radio Italia, con cui Tiziana Baudo si è sposata nell’estate del 2009 (festeggiando a breve, i dieci anni di matrimonio). La figlia di Pippo è estremamente riservata e preferisce che la sua vita resti tale. Anche per questo motivo, ha sempre dato la precedenza alla famiglia ed i lavoro, senza venire considerata la “figlia di…”. Da sempre molto “trasgressiva”, ama moltissimo i tatuaggi e cambiare tinta per capelli. Proprio in merito alla sua professione invece, ha dichiarato: “Collaboro come p.r. ed organizzatrice di eventi con RTL 102.5 da ormai 18 anni e si può dire sia come la mia seconda casa. Parallelamente curo il booking ospiti di diverse trasmissioni televisive. Mi sono ritagliata volutamente un ruolo creativo dietro le quinte”.

Tiziana Baudo, ecco chi è la figlia di Pippo

Dopo la nascita dei due gemelli invece, Quotidiano.net ha avuto modo proprio d’intervistare Tiziana Baudo, nell’aprile del 2010. In quella occasione la figlia di Pippo, ha parlato anche del rapporto di stima che lega oggi i suoi genitori, presenti insieme durante le sue nozze: “Loro sono le mie colonne portanti. Hanno uno splendido rapporto di stima e affetto e nel giorno delle nozze hanno vissuto e condiviso insieme l’emozione e la commozione del momento. E’ stato un giorno indimenticabile!”. E se oggi cura le pubbliche relazioni di RTL, in passato aveva lavorato proprio con il padre come assistente e consulente: “Ho iniziato a fare questo lavoro al fianco di papà, cercando di apprendere il più possibile. Dopodiché, ho cercato e trovato una mia strada, dapprima in ambito discografico poi radiofonico e televisivo”. Anche all’epoca, la figlia aveva fatto un augurio al padre: “Gli auguro di continuare a divertirsi facendo il suo lavoro. E’ un uomo di grande spessore culturale e con un bagaglio di esperienza incredibile raccolta sul campo in 50 anni di carriera”, a dieci anni di distanza stima e affetto non sono minimamente cambiati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA