Tonya/ Streaming del film su Rai 2, biopic indipendente su Tonya Harding

- Matteo Fantozzi

Tonya in onda oggi, 2 dicembre, dalle 21.20 su Rai 2. Margot Robbie è la splendida protagonista di questo film biografico che lascia molto riflettere per diversi aspetti.

tonya 2019 film 640x300
Tonya, Margot Robbie è la Harding

Tonya è “un biopic indipendente sulla pattinatrice accusata di aver fatto aggredire una rivale tra la verità e l’ironia del film e della vita”. Marianna Cappi premia il film con tre stellette e mezzo su MyMovies, sottolineando: “I due uomini nel film sembrano usciti da un saggio sulla stupidità umana. Sono persone che causano danni ad altre persone senza avere poi nessun vantaggio e anzi subendo delle perdite gravissime, di cui Gillespie restituisce sullo schermo pericolosità e assurdità, forte del buon copione di Steven Rogers ma soprattutto di un materiale di partenza presente nell’archivio audiovisivo contemporaneo di YouTube che balla da solo tra farsa e dramma”. Emiliano Morreale invece su La Repubblica specifica che questo film ci mostra “il volto impresentabile dell’America vera”. L’opera si regge sulla presenza di un protagonista centrale davvero molto forte e che riesce a ricucire anche quelle piccole lacune che sono ben evidenti. Tonya sarà trasmesso stasera da Rai 3, clicca qui per la diretta streaming.

Tonya, curiosità sul film di Rai 2

Il film “Tonya” mira a raccontare le sorti reali della pattinatrice Tonya Hardin, realmente esistita e protagonista dello scandalo più imponente nella storia dello sport statunitense. La pellicola è stata accolta dalla critica in maniera piuttosto positiva, con un incasso discreto alla prima settimana di distribuzione. Inoltre, il film ha ricevuto diverse candidature e premi; agli Oscar del 2018 Allison Janney ha trionfato come migliore attrice non protagonista, mentre per Margot Robbie è arrivata la candidatura come migliore attrice protagonista. Nel cast del film troviamo anche la splendida Bojana Novakovic che interpreta Dody Teachman. Nella versione italiana è doppiata da Ilaria Latini famosa per essere la doppiatrice di grandissime interpreti come Amy Adams, Anna Faris e Katie Holmes. La Novakovic nacque a Belgrado, serba d’origine è australiana d’adozione visto che a sette anni lasciò quella che all’epoca era la Jugoslavia con i suoi genitori. Debuttò al cinema nel 1997 con Blackrock di Steven Vidler.

Tonya, film di Rai 2 diretto da Craig Gillespie

Tonya va in onda oggi, giovedì 2 dicembre, dalle ore 21.20 su Rai 2. Ci troviamo di fronte a un film biografico che unisce sapientemente dramma e commedia prodotto nel 2017 negli Stati Uniti d’America dalla LuckyChap Entertainment e diretto da Craig Gillespie. Nel cast spiccano le presenze di Margot Robbie nel ruolo di protagonista e di Sebastian Stan. Il cast è arricchito da Allison Janney, Julianne Nicholson, Paul Walter Hauser, Bobby Cannavale, Caitlin Carver, Bojana Novakoci e Mckenna Grace. Sicuramente merito della riuscita dell’opera è dovuta in parte anche alla presenza alla sceneggiatura di un maestro come Steven Rogers, oltre ovviamente anche alla fotografia impeccabile di Nicolas Karakatsanis.

Tonya, la trama del film: il mondo del pattinaggio

Il film racconta la storia di Tonya Harding, che dai 4 anni viene spronata con modi anche piuttosto bruschi dalla madre a prendere la strada del pattinaggio artistico. Riesce a sfuggire dal turbolento contesto familiare grazie al matrimonio con Jeff Gillooly, che si rivela anch’esso un vero e proprio incubo con l’uomo che presto arriverà anche a picchiarla. Dopo l’ennesimo brutto risultato in gara, decide anche di licenziare la sua storica allenatrice, Diane Rowlinson, per ingaggiare al suo posto Dody Teachman. Successivamente, riesce ad essere la prima americana a mettere in atto un triplo axel ai campionati del mondo di pattinaggio del 1991, non riuscendo però ad emergere nelle gare successivamente a causa delle pressioni dovute al suo matrimonio turbolento.

Alle Olimpiadi invernali del 1992 invece si piazza al quarto posto. Dopo questa serie di fallimenti torna a Portland lasciando il marito e il pattinaggio. Una volta rientrata in città si rivelano vani anche i tentativi di riappacificarsi con la madre. Dopo diverso tempo, Tonya compie l’errore di riavvicinarsi a Jeff, che si rivelerà la causa di una vero e proprio scandalo intorno alla campionessa. La pattinatrice durante un allenamento riceve una lettera minatoria, che Jeff identifica come minaccia da parte della principale antagonista di Tonya, ovvero Nancy Karrigan. A questo punto il marito si mette in contatto con un amico fidato di nome Shawn Eckhardt con l’obbiettivo di organizzare un attacco nei confronti della rivale. I sicari compiono il vile gesto ma vengono presto identificati, così come l’amico di Jeff. Quest’ultimo viene quindi a sua volta accusato, gettando nel panico Tonya convinta che prima o poi sarebbe stata a sua volta coinvolta.

Decide a quel punto di recarsi direttamente al comando di polizia per denunciare lei stessa il marito. A questo punto Jeff, appreso il contenuto del verbale, decide di vendicarsi affermando che la donna era a conoscenza di tutto e non ha mai mostrato la voglia e l’intento che ciò non accadesse. Chiaramente, dopo un duro scontro tra i due la storia finisce per sempre con ognuno che prende la propria strada. Da quel momento Tonya inizia ad essere perseguitata dai mass-media che le rendono la vita impossibile. In quei giorni riceve anche la visita LaVona, sua madre, che sembra volerle dare conforto. Durante un abbraccio però la giovane pattinatrice si rende conto che tutto il dialogo era stato registrato e che la madre era stata mandata dalla polizia nel tentativo di estorcere una confessione.

I sicari e i mandanti, tra cui Jeff e l’amico, vengono incarcerati mentre il processo di Tonya viene rimandato dopo le Olimpiadi. Nel frattempo la donna prende parte alla gara ma distratta dalle vicende si qualifica solamente ottava, mentre la rivale riesce ad arrivare seconda. Arrivato il giorno del processo riesce ad evitare il carcere ma subisce ugualmente una pena molto pesante; nello specifico, viene bandita dal pattinaggio a vita. Nonostante i tentativi di convincere il giudice della sua estraneità ai fatti nulla porta a cambiare la decisione gettando la donna nella disperazione. Tonya non incrocerà mai più durante il suo cammino LaVona e Jeff, quest’ultimo addirittura deciderà di cambiare identità al fine di cambiare vita. L’ex pattinatrice invece cercherà prima di sfondare nel mondo della boxe per poi decidere di dedicare il proseguo della propria vita ad essere semplicemente una buona madre.

Video, il trailer del film “Tonya”



© RIPRODUZIONE RISERVATA