Toto Wolff alla Ferrari?/ F1, “prima preferirei volare su Marte con Lewis Hamilton”

- Silvana Palazzo

Toto Wolff alla Ferrari con Lewis Hamilton? Formula 1, il team principal della Mercedes commenta le voci con una battuta: “Prima preferirei volare su Marte e vedere se si può vincere lì”

wolff mercedes formula 1
Formula 1, Toto Wolff (LaPresse)

Toto Wolff in Ferrari con Lewis Hamilton nel 2021? Il team principal della Mercedes smentisce le voci su un passaggio a Maranello col pilota campione del mondo di Formula 1. «Firmare per la Ferrari? Mi sembra un buon piano, ma preferirei inserire qualcosa prima: volare su Marte con Lewis e vedere se c’è qualcosa da vincere lì», la battuta di Wolff alla domanda del Kronen. Poi si è fatto serio: «Voglio vincere ancora con la Mercedes nel 2020, quello che succederà dopo sarà deciso nei prossimi mesi». Il manager austriaco sta studiando la situazione, e questo non è un mistero. Lo stesso fa Lewis Hamilton. Del resto il fantamercato della Formula 1 si sta rivelando molto effervescente: nella prossima stagione scadranno tutti i contratti dei big e quindi potrebbero esserci delle importanti sorprese, oltre che clamorose. Tra l’altro la Mercedes, che ha annunciato di continuare in F1, non ha ancora raggiunto un accordo con Liberty su premi e governance.

TOTO WOLFF E I RUMORS SUL PASSAGGIO IN FERRARI CON HAMILTON

Vincere in Formula 1 potrebbe diventare più difficile con il nuovo regolamento. E poi ci sono pure i tagli della Daimler. Questo Toto Wolff lo sa bene. Così come sa, da abile stratega e negoziatore quale è, che le voci sul suo passaggio alla Ferrari potrebbero aiutare lui, così come Lewis Hamilton, nella trattativa con la Mercedes. Così infatti potrebbe salire il loro “prezzo” per il rinnovo. Ora una cosa è chiara: l’apprezzamento per Lewis Hamilton, che è noto. E infatti se ne parla per la sostituzione di Sebastian Vettel. Ma che la Scuderia di Maranello stia pensando anche a Toto Wolff è difficile. Quanto un viaggio su Marte, per dirla alla Wolff. E poi durante il brindisi di Natale l’amministratore delegato Louis Camilleri ha confermato piena fiducia in Mattia Binotto. C’è da considerare un altro aspetto: queste voci a volte sono usate anche come strumenti di “pressione”, cioè come armi per provare a destabilizzare le scuderie avversarie. E nel 2020 sarà sempre “peggio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA