Travolti dalle pietre di un’ex ghiacciaia: morti 2 bambini/ Lessinia, anche 2 feriti

- Alessandro Nidi

Lessinia, dramma terribile: due bambini sono stati colpiti dalle pietre del tetto di un’ex ghiacciaia e hanno perso la vita. Feriti due loro amichetti

soccorso_alpino_2018
Soccorso

Un autentico dramma si è consumato nel pomeriggio di oggi, sabato 3 luglio 2021, in Lessinia, nei pressi di Malga Preta, al confine tra Trentino e Veneto, dove due bambini di 7 e 8 anni sono morti mentre giocavano con altri due amichetti sul tetto di un’ex ghiacciaia, nei pressi di una pozza di abbeveraggio delle mucche al pascolo. Si tratta di una tipologia di struttura morfologicamente comune in tutto il territorio dolomitico, che consta di una copertura in pietre a incastro. Purtroppo, proprio il tetto si è rivelato fatale per i bimbi, come ricostruito dai colleghi del quotidiano locale “Il Dolomiti”: i quattro amici sono corsi su di esso per giocare, convinti che la struttura reggesse il loro peso, ma le pietre improvvisamente hanno ceduto, spezzandosi e facendo precipitare per alcuni metri i bambini all’interno dell’edificio.

Nella caduta, non soltanto hanno impattato violentemente contro il terreno, ma sono stati anche colpiti dai pezzi delle pietre che, fino a pochi minuti prima, formavano il tetto di quella struttura. Così, una giornata di svago si è tramutata in un concentrato di tragedia e lacrime, con i genitori attoniti e disperati. Sono stati loro ad allertare prontamente i soccorsi, che hanno cercato di recarsi sul luogo del dramma nel minor lasso di tempo possibile.

TRAGEDIA IN LESSINIA: MORTI 2 BAMBINI TRAVOLTI DALLE PIETRE DI UN’EX GHIACCIAIA

A quel punto, come riporta “Il Dolomiti”, le squadre del soccorso alpino e del soccorso speleologico di Verona hanno raggiunto il luogo dell’incidente unitamente ai carabinieri della stazione di Caprino Veronese e agli elicotteri del 118, con a bordo il personale sanitario partito dalle città di Verona e di Trento. Subito sono state tentate le manovre di rianimazione sui bimbi privi di sensi, ma purtroppo nessuno dei due ha ripreso conoscenza e non è stato possibile fare altro che constatarne con tristezza l’inaccettabile e prematuro decesso.

Per quanto concerne invece gli altri due bambini, uno di essi ha riportato semplicemente dei graffi, mentre una bambina ha rimediato un problema al polso (forse un forte trauma) ed è stata trasferita insieme alla mamma presso il nosocomio di Borgo Trento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA