ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora di oggi, Tria “Noi rispettiamo le regole” (25 giugno 2019)

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora di oggi. “Noi rispettiamo le regole”, così il ministro Tria in merito alla procedura d’infrazione (25 giugno 2019)

Tria all'Eurogruppo
Eurogruppo: Moscovici, Tria e Centeno (LaPresse, 2019)

Il ministro dell’economia, Giovanni Tria, è tornato nuovamente allo scoperto parlando al Seminario di Economia Internazionale di Villa Mondragone. Con riferimento alla possibile procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia, il titolare del Tesoro ci ha precisato a sottolineare: «Noi pensiamo che l’Italia rispetti in modo sostanziale le regole di bilancio europee e sono ottimista per questa ragione riguardo alla procedura europea». Tria prosegue dicendo di non vedere alcun ostacolo al fine di raggiungere un accordo con l’Unione Europea: «Per un’economia a crescita zero – ha specificato – l’obiettivo di un deficit pubblico del 2,1% per l’anno corrente rappresenta una politica di bilancio più che prudente e noi arriveremo a questo livello di deficit grazie ad una gestione prudenziale». Quindi, rispondendo ad una domanda su un eventuale taglio delle tasse, come auspicato dal ministro Salvini, ha spiegato: «Certamente fa parte dei nostri obiettivi. Il Parlamento ha approvato questo. L’aumento dell’Iva dall’anno prossimo fa parte dell’attuale legge dello stato. Stiamo lavorando per evitarlo». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Trump: “Iran? Non mi serve ok del congresso”

Continua ad essere altissima la tensione fra gli Stati Uniti e l’Iran. Negli scorsi giorni si sono verificati una serie di episodi, a cominciare dal drone Usa abbattuto da Teheran, che hanno compromesso ancor di più il delicatissimo equilibrio fra gli storici nemici. Il presidente Donald Trump ha svelato di aver dato l’ok per un’azione militare contro l’Iran, per poi annullare il tutto e tornare sui suoi passi dieci minuti, ma ciò non significa che un attacco a Teheran sia definitivamente scongiurato. Lo ha fatto capire anche nelle scorse ore lo stesso commander in chief, che parlando in un’intervista a The Hill ha ammesso: «Non ho bisogno dell’approvazione del Congresso per un attacco all’Iran. Mi piace l’idea di avere il Congresso a fianco – aggiunge – ma non serve la sua autorizzazione a procedere in caso di attacco». La pensa ovviamente in maniera totalmente diversa Nancy Pelosi, speaker della Camera nonché una delle più grandi antagoniste di Trump. «Sono in disaccordo» ha però ribadito il presidente. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, blitz anti ‘ndrangheta in Emilia

Maxi blitz delle forze dell’ordine nei confronti della ‘ndrangheta in Emilia Romagna. Come riferito dai colleghi dell’edizione online di TgCom24.it, questa mattina all’alba sono state eseguite diverse misure cautelari nei confronti di soggetti ritenuti appartenenti alla nota costa mafiosa. In particolare, in manette alcuni elementi di spicco del clan dei Grande Aracri di Cutro, precisamente Salvatore Grande Aracri, Francesco Grande Aracri e Paolo Grande Aracri. Come spiega TgCom24 è finito in manette anche Giuseppe Caruso, presidente del Consiglio comunale di Piacenza, che stando a quanto sostenuto dagli inquirenti sarebbe parte integrante dell’organizzazione criminale che operava in particolare nelle province di Reggio Emilia, Piacenza e Parma. Numerosi gli arresti eseguiti ma sono in corso perquisizioni anche in tutta Italia, con annessi sequestri di beni riguardanti società, beni mobili e immobili e conti correnti. Nei confronti del gruppo, l’accusa è di associazione di stampo mafioso, estorsione, tentata estorsione, trasferimento fraudolento di valori, intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, danneggiamento e truffa aggravata. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie. All’Italia le Olimpiadi Invernali 2026

Milano-Cortina, trionfa la candidatura italiana per le Olimpiadi invernali del 2026. L’Italia l’ha spuntata e porterà, a vent’anni dall’edizione torinese, i Giochi Olimpici invernali in Lombardia e in veneto. Battuta la candidatura svedese di Stoccolma, grande soddisfazione espressa per l’opportunità ricevuta dal presidente del CONI Malagò, dal presidente della Regione Veneto Zaia, dal Sindaco di Milano Sala e anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha parlato di un’occasione per dimostrare l’eccellenza dell’ospitalità italiana.

Ultime notizie, procedura a Italia: Bruxelles allenta?

Il lavoro diplomatico del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, potrebbe stare producendo i suoi frutti riguardo alla possibilità di scongiurare il rischio di una procedura d’infrazione da parte di Bruxelles per l’eccesso di debito pubblico in Italia. Le ultime discrezioni parlano di un’Unione Europea, dopo le ultime rassicurazioni del Governo conti alla mano, più portata all’ascolto e in ogni caso pronta a concedere più tempo all’Italia prima di partire con le eventuali sanzioni ed applicare le dovute correzioni.

Ultime notizie, Lega-5 Stelle: sfida su tasse e reddito

Nel Governo gialloverde prosegue il braccio di ferro sui prossimi provvedimenti da adottare. Il Movimento 5 Stelle spinge per il potenziameno del reddito di cittadinanza e l’applicazione del salario minimo garantito, mentre per la Lega la priorità si chiama flat tax, per la quale il Carroccio sottolinea come siano già state studiate le coperture necessarie. E se nelle opposizioni il PD definisce un azzardo le misure economiche del Governo, Forza Italia sottolinea come, se le coperture fossero garantite, potrebbe votare la flat tax voluta dalla Lega.

Ultime notizie, Maturità: adesso l’orale è come un quiz

Tre buste a disposizione per cercare di avere ‘fortuna’ con le materie preferite. E’ stata questa la grande novità dell’esame di Maturità 2019, con la terza prova scritta, l’ormai canonico ‘quiz’ istituito nella sua prima versione esattamente vent’anni fa, che cambia però pelle e viene soprattutto proposto in tre versioni diverse, delle quali solo una può essere scelta dagli studenti a scatola chiusa.

Ultime notizie, super caldo: occhio ad anziani e bambini

Sta per arrivare quella che può essere considerata come la prima vera ondata di caldo di questa estate 2019: l’anticiclone africano farà capolino per la seconda volta a partire da oggi per poi estendersi fino al picco previsto per venerdì. Ma non ci sarà nulla a che vedere con l’ondata di pochi giorni fa, stavolta si raggiungeranno temperature record, oltre 40 gradi di temperatura massima in gran parte d’Italia. Anziani e bambini come sempre le categorie a rischio che devono evitare di esporsi al sole nelle ore centrali della giornata.

Ultime notizie, Il Giornale: 45 anni controcorrente

Compie 45 anni Il Giornale, il quotidiano fondato da Indro Montanelli che nel corso della sua storia ha ospitato sulle sue colonne le più prestigiose firme del giornalismo italiano. Il direttore Sallusti ha sottolineato il ruolo sempre controcorrente del quotidiano milanese ed ha anticipato che l’edizione del 25 giugno de Il Giornale sarà celebrativa proprio per ricordare la ricorrenza dei 45 anni in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA