Ultime notizie/ Oggi, ultim’ora Coronavirus: primi contagi Spagna, Croazia e Austria

- Jacopo D'Antuono

Ultime notizie, ultim’ora oggi coronavirus: primi contagi in Spagna, Svizzera, Croazia e Austria (25 febbraio 2020)

coronavirus wuhan
Immagine di repertorio (LaPresse)

L’epidemia di Coronavirus prende piede anche in Europa e in quasi tutti i casi vi sarebbero “contatti” con italiani passati in quelle zone o persone ritornate nei propri Paesi dopo viaggi in Italia del Nord. Al netto del crescente (e preoccupante) senso di “untore italiano” che va spargendosi all’estero con direttive e misure anche oltre logica, vengono segnalati primi casi in Spagna, Croazia e Austria: il primo contagio spagnolo post-crisi in Italia, mentre vi sono stati test su tifosi del Valencia venuti a Milano ad assistere ad Atalanta-Valencia di Champions League la scorsa settimana, riguarda una donna a Barcellona che si aggiunge agli altri confermati alle Canarie e a Maiorca. In Svizzera è stato confermato il primo caso, esattamente come in Croazia mentre in Austria vi sarebbero stati due contagi con persone provenienti dal Nord Italia negli scorsi giorni. Secondo il “Kurier” verrebbero dalla Lombardia e ora si trovano isolati con febbre leggera presso una clinica di Innsbruck. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie Coronavirus: vice Ministro Salute dell’Iran contagiato

L’Iran si conferma come una delle nazioni più contagiate da coronavirus dopo Cina e Corea del Sud. Da più parti si parla di possibili morti e infetti non comunicati, ma l’ammalarsi del vice ministro della salute non è rimasto nascosto. Iraj Harirchi è infatti risultato positivo al test del coronavirus, come ha fatto sapere Alireza Vahabzadeh, consigliere del ministro, attraverso Twitter. Harirchi è stato in prima linea in questi giorni per combattere il virus, e molto probabilmente proprio per questo si è infatti infettato. Lo stesso Harirchi ha spiegato di essere il 99esimo contagiato in Iran, aggiungendo comunque, nonostante il diffondersi dell’epidemia, che questa verrà sconfitta. Il vice ministro della salute pubblica aveva parlato ieri pubblicamente, in occasione di una conferenza stampa sul coronavirus, a fianco del portavoce del governo, Ali Raibiei. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, Coronavirus: Usa-Australia, pronti test per vaccino

Dall’Australia e dagli Stati Uniti arriva una doppia e importantissima notizia: l’Università del Queensland ha concluso la sperimentazione in laboratorio e ora procede con i test sugli animali per verificare il primo vaccino anti-Coronavirus. Nello stesso tempo, la azienda biotech americana Moderna ha annunciato di aver spedito il primo lotto del vaccino sperimentale mRna-1273 all’Istituto Nazionale delle Allergie e Malattie Infettive: l’intento è avviare fin da subito la fase 1 della sperimentazione clinica su piccolo numero di persone. Questo non significa che il vaccino contro il Covid19 sarà pronto a breve ma che quantomeno nell’ottica di un anno e mezzo-due si possa con ogni probabilità pensare di avere a disposizione un vaccino certo e incisivo nella lotta alla temibile influenza da Coronavirus. Nell’ultimo punto stampa della Protezione Civile sono intanto stati aggiornati i numeri riguardo l’epidemia del virus in Italia: 283 casi, tra cui gli ultimi 2 in Toscana e uno in Sicilia. (agg. di Niccolò Magnani)

Catania, ultime notizie: 23 arresti per mafia per 23 omicidi

Nuova maxi operazione delle forze dell’ordine contro la mafia. In quel di Catania, i carabinieri del Ros, coordinati dalla locale Dda, hanno eseguito stamane un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per ben 23 persone. I soggetti raggiunti dalla misura cautelare risultano tutti essere indagati in merito a ben 23 omicidi di mafia commessi negli anni passati, precisamente fra la fine degli anni ’80 e il 2007. L’operazione, denominata “Thor”, prevede anche un caso di triplice omicidio, tre casi di lupara bianca (quando il corpo della vittima viene occultato), e il duplice assassinio di Angelo Santapaola e di Nicola Sedici, risalente al 26 settembre del 2007. Per quest’ultimo caso è già stato condannato in via definitiva Vincenzo Aiello, ex boss provinciale dell’omonimia famiglia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus: Tenerife, italiano positivo

Un medico italiano in vacanza alle Canarie è risultato positivo ai test del coronavirus. E’ una delle ultime notizie che giunge dai test effettuati nel laboratorio di microbiologia dell’Ospedale universitario Nuestra Señora de Candelaria. Il turista ha accusato un malore e ha deciso di raggiungere un ospedale nel sud di Tenerife, dove attualmente è in isolamento. La conferma è arrivata dal presidente delle Isole Canarie, Ángel Víctor Torres, che sul proprio profilo Twitter ufficiale ha garantito l’attivazione dei protocolli previsti. Nelle prossime ore l’uomo sarà sottoposto a nuove analisi effettuate dal Centro nazionale di microbiologia dell’Istituto sanitario Carlos III di Madrid. Intanto in Italia, la Commissione Sanitaria nazionale ha fatto sapere che nel nostro paese sono stati registrati oltre 200 casi di persone contagiate da coronavirus. Salgono a sette le morti legate a Covid 19 nel nostro Paese. La settima vittima è un uomo di 80 anni, degente presso l’ospedale Sacco di Milano.

Ultime notizie, coronavirus: test per persone in contatto con contagiati

Proseguono i test per le persone che hanno avuto contatti con gli infettati. Il commissario straordinario ha messo a disposizione caserme, alberghi in caso di necessità. Intanto il governo ha emanato un decreto legge per frenare l’epidemia. Un secondo decreto verrà varato a giorni per contenere le perdite economiche nei paesi colpiti dal virus. Per precauzione al nord sono state chiuse scuole, università, teatri, cinema, centri sportivi, bar, ristoranti. Restano esclusi i supermercati, i negozi alimentari e le attività di trasporto connesse al rifornimento di prodotti alimentari. In Lombardia e nel Veneto sono stati imposti i divieti di allontanamento e di ingresso nelle zone colpite dal coronavirus. Tali aree sono presiediate dalle forze dell’ordine, con sanzioni penali in caso di violazione delle ordinanze restrittive. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha firmato un provvedimento, di comune accordo con Roberto Speranza, ministro della salute, valevole per tutta la Lombardia. Il provvedimento amministrativo è stato trasmesso a tutti i prefetti delle province lombarde. Nell’ordinanza sono state sospese qualsiasi tipo di manifestazioni, di riunioni di qualsiasi natura, in luogo privato e pubblico, di carattere sportivo, religioso, ricreativo. Sono stati interrotti i corsi per l’esercizio delle professioni sanitarie, scolastiche e di formazione superiore. Inibite le aperture dei musei ed altri istituti di cultura.

Ultime Notizie, coronavirus: salgono a 25 le persone contagiate

Sono saliti a venticinque i casi di contagio di coronavirus. Per precauzione è stato sospeso il carnevale di Venezia ed ogni manifestazione sportiva. Lo ha comunicato il governatore del veneto, Luca Zaia. A Vo’ Euganeo si registrano diciannove contagi. Il governatore ha precisato che 8 cinesi sono risultati negativi al test del cononavirus. I credenti, in sostituzione dei precetti festivi e del mercoledì delle Ceneri, sono stati invitati a “un tempo conveniente alla preghiera e alla meditazione, eventualmente anche aiutandosi con le celebrazioni trasmesse tramite radio e televisione”.

Ultime Notizie: marocchino bloccato per ricettazione

Un uomo di 35 anni, di origine marocchina, è stato bloccato dalle forze dell’ordine per ricettazione, porto illegale di arma, resistenza al pubblico ufficiale, uso di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato condotto in carcere.
Domani l’indagato verrà sentito dal magistrato. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il marocchino, già conosciuto in passato per reati minori, era stato fermato dagli agenti del commissariato Madonna di Campagna per il sospetto di possesso di sostanze stupefacenti. L’uomo avrebbe reagito estraendo una pistola, una calibro 22. Dagli accertamenti eseguiti, l’arma risulta rubata. Si sospetta che il marocchino sia responsabile di un’aggressione avvenuta il 24 gennaio scorso nei confronti di un suo connazionale. Sono in corso le indagini da parte degli inquirenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA