Ultime notizie/ Oggi ultim’ora guerra Siria: Turchia vs Assad, crisi migranti Grecia

- Dario D'Angelo

Ultime notizie, ultim’ora oggi: Turchia muove guerra contro la Siria. Innalzato al massimo livello allerta da Frontex per frontiere Ue causa arrivo di migliaia di migranti

putin erdogan 2 lapresse1280 640x300
Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan (LaPresse)

Il Governo turco ha mosso guerra contro il regime di Assad: i venti di guerra ormai sono sempre più vicini e le ultime notizie che giungono dal Medio Oriente parlano addirittura di un drone siriano abbattuto nella provincia di Idlib nord-occidentale della Siria. È tutto risposta alla strage di soldati della Turchia avvenuta la scorsa settimana, dove morirono in 34 e per i quali Erdogan ha deciso di “affrettare” le prossime mosse. «Non miriamo a confrontarci con la Russia. Il nostro unico obiettivo è fermare i massacri, la radicalizzazione e la migrazione di massa», spiega il ministro della Difesa turco, Sule Akar, continuando la richiesta di assistenza russa e spiegando che «la Turchia si aspetta che la Russia utilizzi la sua influenza per porre fine agli attacchi del regime siriano e al suo ritiro ai confini dell’accordo di Sochi». Nel frattempo è sempre più drammatica la situazione dei migranti al confine con la Grecia dopo che Erdogan ha annunciato l’apertura del “blocco” tra Turchia, Grecia e Bulgaria due notti fa. Nel frattempo Bruxelles ha chiesto la riunione urgente del Consiglio Europeo. (agg. di Niccolò Magnani)

ULTIME NOTIZIE: CHIUSO LOUVRE DI PARIGI PER PAURA CORONAVIRUS

Il Louvre di Parigi chiuso oggi per la paura del Coronavirus. Il famoso museo non ha aperto questa mattina perché i dipendenti si sono riuniti in un’assemblea generale straordinaria per discutere proprio dell’epidemia. Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, si aspettano garanzie dal medico del lavoro e dalla direzione. Il museo, il più frequentato al mondo, ha superato la soglia dei 10 milioni di visitatori l’anno nel 2018. Da qui la preoccupazione per il Coronavirus, che si sta diffondendo in tutto il momento. La chiusura improvvisa del Louvre testimonia infatti la preoccupazione che si sta diffondendo in questi giorni in Francia. Anche qui si segnalano supermercati svuotati, come accaduto in Italia. Ma la chiusura del Louvre è imprevista: non era stata data alcuna comunicazione ufficiale al pubblico. Quindi all’entrata, davanti alla Piramide, si è creata una coda molto lunga. I visitatori hanno quindi aspettato per ore senza sapere se potevano entrare. (agg. di Silvana Palazzo)

ULTIME NOTIZIE, MIGRANTI TURCHIA: FRONTEX INNALZA LIVELLO DI ALLERTA

Si fa seria la situazione migranti lungo il confine fra la Grecia e la Turchia. Dopo i bombardamenti in Siria, in migliaia hanno lasciato le proprie terre per dirigersi verso le nazioni confinanti, e il governo di Ankara ha dato il proprio lasciapassare ai poveretti. Il risultato e che almeno due mila persone, come scrive l’agenzia Ansa, si sono recati stamane presso la frontiere, per cercare di attraverso l’Europa. Fra i migranti vi sono tantissimi siriani ma anche afghani e iracheni, che marciano in fila indiana verso la frontiera di Pazarkule. Stando al tweet del ministro dell’interno turco, Suleyman Soylu, sarebbero già più di 76mila le persone che hanno lasciato la Turchia, anche se questa cifra non è al momento confermabile. La cosa certa è che l’agenzia europea per il controllo delle frontiere, la Frontex, ha portato a livello di allerta tutte le frontiere Ue con la Turchia, come da comunicato della stessa agenzia, su richiesta della Grecia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ULTIME NOTIZIE NAPOLI: MORTO 15ENNE, PARENTI DEVASTANO OSPEDALE

Notte drammatica a Napoli dove un 15enne è morto e un ospedale è stato devastato dai suoi parenti: riavvolgendo il nastro però, le ultime notizie che arrivano dal Pronto Soccorso del Vecchio Pellegrini mostrano una verità ben diversa da quella che si potrebbe immaginare dal titolo. Il 15enne è rimasto colpito da colpi di pistola a torace e testa dopo aver tentato di rapinare – armato – un carabiniere in borghese questa notte a Santa Lucia. Il ragazzo ha minacciato il militare che ha però risposto al fuoco: soccorso e ricoverato in Rianimazione dopo che il carabiniere ha chiamato l’ambulanza, le ferite del giovane purtroppo sono risultate troppo gravi e poco dopo è morto all’ospedale Vecchio Pellegrini. Qui però scoppia la bagarre poche ore dopo quando i parenti del 15enne, come riporta Il Mattino di Napoli, giunti al Pronto Soccorso hanno devastato l’intero reparto: distrutti computer e macchinari, 8 pazienti costretti ad essere trasferiti in altri ospedali, Pronto Soccorso chiuso e polizia che evita il peggio giungendo sul posto. (agg. di Niccolò Magnani)

ULTIME NOTIZIE: PRIMO MORTO NEGLI USA PER CORONAVIRUS

Ultime notizie che in Italia e nel resto del mondo non possono prescindere dagli ultimi aggiornamenti sul coronavirus. Per quanto riguarda la Penisola il conto dei malati da Covid-19 ha superato il muro dei 1000 casi: ad oggi sono 50 i guariti, 4 dei quali accertati ieri in Liguria. Il bilancio dei morti raggiunge invece quota 29, di cui otto deceduti nella giornata di sabato. Nel frattempo si allunga il periodo di chiusura delle scuole in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna: le lezioni non riprenderanno fino al prossimo 8 marzo. Il tutto mentre anche negli Usa si registra il primo morto: si tratta di una donna che viveva nell’area di Seattle, contea King County. Il presidente Donald Trump ha confermato la notizia: “Purtroppo una persona è venuta a mancare, una donna di circa 50 anni del personale medico” nello stato di Washington. “Non ci serve il panico”, ha aggiunto in conferenza stampa. Ma negli Usa “ci saranno probabilmente nuovi casi”. “Il nostro Paese è preparato a combattere il coronavirus, siamo pronti ad ogni scenario”, ha detto.

ULTIME NOTIZIE CORONAVIRUS, RINVIATE JUVE-INTER E ALTRE 4 PARTITE

Il Coronavirus ferma anche la Serie A: rinviate al prossimo 13 maggio Juventus-Inter, in programma questa sera all’Allianz Stadium, oltre ad altre 4 partite che avrebbero dovuto disputarsi a porte chiuse. Oltre al derby d’Italia spostate infatti Udinese-Fiorentina, Milan-Genoa, Parma-Spal, Sassuolo-Brescia. Come riportato da La Repubblica, il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, hanno condiviso questa strategia del rinvio. Sempre sul fronte calcistico da segnalare la sospensione degli allenamenti da parte della Juventus U23. Sul sito della Vecchia Signora si legge: “La misura di prevenzione è stata decisa su indicazione, e in attesa di ulteriori comunicazioni ufficiali, da parte delle autorità sanitarie di Alessandria (Servizio di Igiene e Sanità Pubblica – SISP), con cui il personale sanitario di Juventus è in costante contatto. Il motivo sono i nuovi casi di contagio al COVID-19, emersi in queste ultime ore fra i giocatori della U.S. Pianese, che i bianconeri hanno affrontato lo scorso 23 febbraio al “Moccagatta” di Alessandria. Si specifica che, a sei giorni dalla partita, i giocatori bianconeri permangono asintomatici e sono sotto controllo medico. La Juventus è in costante contatto con la LegaPro”.

ULTIME NOTIZIE GRECIA, 4000 MIGRANTI SIRIANI RESPINTI AL CONFINE TURCO

Ore di grande tensione al confine tra Grecia e Turchia: le guardie elleniche si sono infatti trovate a respingere oltre 4000 migranti siriani lasciati liberi di partire dal governo di Ankara. Si tratta di una mossa da parte di Erdogan direttamente conseguente agli sviluppi sul fronte di Idlib. Il Sultano ha infatti spiegato: “La Turchia non può far fronte a una nuova ondata di profughi. Lasceremo aperte le frontiere con l’Europa per permettere di passare alle decine di migliaia di rifugiati in fuga dalla Siria. La Ue non fa abbastanza per aiutare Ankara. Noi non chiuderemo le porte. Da venerdì già 18 mila persone hanno oltrepassato i confini turchi”. Un ricatto che l’Europa non può accettare. A fare da argine la Grecia: “Abbiamo protetto i nostri confini e quelli dell’Europa. Abbiamo impedito oltre 4.000 tentativi di ingresso illegale nei nostri confini”, ha detto il portavoce dell’esecutivo Mitsotakis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA