Ultime notizie/ Oggi ultim’ora Russia: attacco chimico a sede Navalny, malore per 3

- Fabio Belli

Ultime notizie, ultim’ora oggi Russia: Navalny, attacco chimico alla sede del movimento anti-Putin in Siberia. Malore per 3 volontari (8 settembre 2020)

Alexei Navalny
Alexei Navalny, l'anti Putin in Russia (LaPresse, 2019)

Il blogger e oppositore di Vladimir Putin è uscito dal coma ma non si escludono danni permanenti dopo l’avvelenamento avvenuto in Siberia: nel frattempo però a complicare la situazione ci ha pensato l’attacco chimico lanciato contro la sede di Novosibirsk del gruppo dissidente di Navalny. Tre volontari collegati al leader d’opposizione si sono sentiti male dopo un misterioso attacco con una sostanza sconosciuta alla sede dove stavano lavorando: stando ai primi testimoni citati dalle agenzie internazionali, «due uomini in tuta da ginnastica con la maschera sono entrati nella sede di ‘Coalition Novosibirsk 2020’ e hanno gettato all’interno una boccetta con un non meglio precisato liquido giallo dall’odore pungente». I tre volontari colti da malore – spiega alla Cnn Olga Guseva, project manager di Navalny a Novosibirsk – «si sono sentiti male e hanno avuto giramenti di testa, convulsioni e non riuscivano a respirare». Il capo della polizia locale ritiene che la boccetta chimica conteneva un medicinale chiamato Dorogov, usato in veterinaria come antisettico e antinfiammatorio; «Berlino sta bluffando, è impegnata in qualche pastrocchio politico. Se ha le prove della responsabilità russa le faccia vedere», ha commentato seccamente la portavoce della diplomazia russa, Maria Zakharova, annunciando che l’ambasciatore tedesco è stato convocato al Ministero degli Esteri in Russia. (agg. di Niccolò Magnani)

Ultime notizie, Sabinca Beccali: umani i resti ritrovati a Crema

Non sono di un cane e nemmuno di un altro animale, i resti bruciati ritrovati a Crema negli scorsi giorni in auto. E’ questo quanto emerso dall’analisi delle ossa rinvenute nella cittadina lombarda, e che portano sempre di più a Sabrina Beccali, 39enne scomparsa dal 15 agosto. Le analisi sono state effettuate presso l’Istituto di medicina legale di Milano dalle anatomopatologhe Cristina Cattaneo e Debora Mazzarelli, incaricate dal procuratore di Cremona, Lisa Saccaro, e potrebbero rappresentare la svolta in questo caso ormai quasi certo di omicidio. Nelle prossime ore, spiega l’agenzia Ansa, verrà effettuato anche l’esame del dna sulle piccole ossa, circa una trentina, e i lembi di tessuto, che sono stati rinvenuti nella Fiat Panda della stessa Sabrina. Ricordiamo che l’amico della vittima, Alessandro Pasini, si trova al momento in carcere a Monza con le accuse di omicidio e distruzione di cadavere, ma lui si è sempre dichiarato innocente. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie coronavirus Usa: più di 6.3 mln di casi, 189mila morti

Negli Usa il coronavirus continua a far paura e lo si capisce chiaramente dagli ultimi numeri pubblicati dalla mappa della Johns Hopkins University. In base a quanto si evince, i casi di covid-19 oltre oceano hanno superato quota 6.3 milioni, per l’esattezza 6.300.606 contagi, e nel contempo le vittime hanno sfondato il tetto delle 189mila (189.206 decessi). Sono invece due milioni e trecentomila le persone guarite da quando è scoppiata l’emergenza, ma i numeri restano drammatici. Intanto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha attaccato i vertici del Pentagono, accusando gli stessi di voler intraprendere delle guerre solo per far contente le aziende belliche, un’accusa decisamente pesante: “Non sto dicendo che le forze armate mi amano, intendo i soldati – le parole del tycoon riportate dall’agenzia Ansa – i vertici al Pentagono probabilmente non mi amano perche’ loro non vogliono altro che combattere guerre, così tutte quelle meravigliose aziende che fanno bombe, aerei e tutto il resto restano contente”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie: primi test di riapertura delle scuole

Secondo le parole della ministra Azzolina, riaprire le scuole è un passo in avanti per tutto il Paese, in segno di rinascita dallo scoppio dell’epidemia da Covid-19. La data generale fissata era per il 14 settembre, ma le diverse Regioni e Province autonome hanno potuto decidere diversamente sulla base delle specifiche esigenze. In questo modo, l’Alto Adige ha decretato in prima fila la riapertura delle scuole per 92mila studenti. Infatti la scuola è iniziata a partire dal 2 settembre, nella provincia autonoma di Bolzano. Slittano invece le date per il Friuli dove si rientrerà il 16 settembre, per la Sardegna il 22 settembre e per la Puglia e la Calabria il 24 settembre, data a cui si accodano Basilicata e Abruzzo e probabilmente la Campania. Le parole di De Luca, si è preferito aspettare 10 giorni ulteriori per conseguire elementi di maggiore tranquillità. Azzolina ribadisce l’importanza dell’arrivo dei nuovi banchi che garantiranno il distanziamento sociale di un metro. Se verrà rispettata questa distanza non sarà necessario indossare una mascherina in classe tranne che nei momenti di dinamicità.

Ultime notizie Coronavirus: migliorano le condizioni dell’ex premier Berlusconi

Hanno preoccupato molte persone le condizioni dell’ex premier Silvio Berlusconi che è risultato positivo ad un’infezione da Covid-19. Nello specifico, 4 giorni fa al San Raffaele di Milano gli è stata diagnosticata una polmonite bilaterale SARS-COV-2. Al momento l’ex premier appare migliorato e le sue condizioni cliniche e l’andamento generale sembrano promettere bene. A rendere note le condizioni cliniche è il professor Alberto Zangrillo, responsabile UO di Terapia Intensiva e Cardiovascolare dell’ospedale in cui è ricoverato Berlusconi.

Ultime notizie. cambio per il codice dello strada: in arrivo autovelox anche in città

Le importanti riforme alle leggi italiane non riguardano solamente la Costituzione, ma anche il Codice della Strada con dei provvedimenti che prevedono una vera e propria piccola riforma, andando a risolvere questioni ancora critiche o ambigue a seguito di precedenti interventi normativi. La nuova regola prevede l’approvazione all’installazione degli autovelox anche nelle superstrade secondarie e nelle aree urbane, fino a questo momento vietati dal Codice Stradale. Le nuove misure vengono prese soprattutto per la tutela dei ciclisti. A seguito del boom di vendite di mezzi di locomozione elettrici per le strade si sono approvati nuovi limiti di velocità. In particolare per le biciclette sarà previsto un limate di velocità di 30km/h per i centri abitati che potranno essere supervisionati tramite autovelox. La decisione di installare un autovelox deve essere approvata dal Prefetto, che valuterà situazione per situazione la validità dell’installazione. In particolare la decisione sarà basata su un’analisi degli incidenti nelle determinate zone e anche sulle loro cause. Saranno inoltre introdotte strade urbane ciclabili a unica carreggiata, con banchine pavimentate e marciapiedi, il tutto segnato da apposita segnaletica verticale e orizzontale. Infine saranno aumentati i poteri agli ausiliari del traffico, che adesso avranno maggiori facoltà di poter sanzionare le infrazioni per i casi di divieto di sosta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA