WWE SUPER SHOWDOWN 2019/ Video Undertaker vs Goldberg: che flop! Ecco chi ha vinto

- Alessandro Rinoldi

Undertaker e Goldberg si sono sfidati nel WWE Super ShowDown di ieri: ecco come è andata

vlcsnap 2019 06 05 20h34m18s126 opt.png

L’evento del Super ShowDown 2019, svoltosi in Arabia Saudita, verrà ricordato a lungo dagli amanti del wrestling, nel bene o nel male. Detto dello spettacolo disastroso messo in scena da Goldberg contro Undertaker nel main event, passiamo ora ad analizzare come sono andati gli altri match. Nel pre-show gli Usos hanno avuto la meglio sui Revival mentre, in apertura di PPV, Seth Rollins ha sconfitto Baron Corbin mantenendo lo Universal Championship, riuscendo pure ad evitare l’incasso della valigetta da parte di Brock Lesnar come aveva promesso. Il Demone Finn Bàlor rimane imbattuto e Campione Intercontinentale dopo aver battuto Andrade, Shane McMahon ha avuto la meglio su Roman Reigns grazie all’aiuto di Drew McIntyre ed i Lucha House Party sono stati squalificati per avere aggredito contemporaneamente Lars Sallivan durante il loro handicap match. Il Legend Killer Randy Orton ha confermato la sua fama battendo Triple H e Bobby Lashley non è riuscito a superare Braun Strowman. Infine, Kofi Kingston è rimasto campione WWE superando Dolph Ziggler grazie anche a Xavier Woods e la Battle Royal da 50 uomini è stata vinta da Mansoor, beniamino di casa e sotto contratto nel circuito di NXT. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

WWE SUPER SHOW DOWN 2019: MAIN EVENT DELUDENTE

Grandissimo spettacolo per tutti gli appassionati del wrestling a stelle e strisce: è andato infatti in scena il Super ShowDown 2019, tenutosi in Arabia Saudita nelle scorse ore. Nel corso dell’evento sono stati numerosi gli incontri e gli scontri sul ring, ma il culmine è stato senza dubbio la sfida fra due leggende del wrestling WWE, leggasi il “becchino” The Undertaker, da una parte, e Goldberg dall’altra. Come sottolineato dai colleghi di Fox Sport, si è trattato dell’epilogo dello show di ieri, con i due lottatori che si sono sfidati per la prima volta nonostante una trentennale carriera. Un incontro che ha però deluso le attese, e che è iniziato con un faccia a faccia molto ravvicinato fra i due: Goldberg ha fatto il classico gesto del tagliagole al suo avversario, e questi lo ha voluto colpire subito dopo salvo poi subire ben due Spear. Niente da fare però, il Becchino non molla e dopo che un’altra Spear di Goldberg va a vuoto, replica con una Chokeslam per poi mettere in scena la sua classica Tombstone. I due se le danno di santa ragione a centro ring, ma dopo uno scambio di colpi Undertaker prende le redini dell’incontro e porta a termine un’altra Chokeslam, questa volta definitiva. Il momento chiave dell’incontro è stato quando Goldberg ha colpito con la testa il supporto del ring, episodio e ferita che lo hanno mandato completamente in confusione e che non gli hanno permesso nè di subire correttamente la tombstone nè di effettuare la Jackhammer che gli ha regalato tanti successi in passato. Tensione nel backstage tra i due lottatori al termine e grande polemica sui social. In fondo il video del big match. (aggiornamento di Davide Giancristofaro E Rinoldi)

SUPER SHOWDOWN 2019, UNDERTAKER CONTRO GOLDBERG: INFO STREAMING VIDEO E TV

L’evento ppv WWE Super ShowDown 2019 sarà visibile in Italia, dalle ore 19:30, tramite la piattaforma satellitare di Sky sul canale Sky Sport HD venerdì 7 giugno acquistando l’evento con il codice 757575. Chi vorrà rivedere lo show potrà sintonizzarsi su Sky Sport dall’8 giugno all’11 giugno alle ore 08:00, 14:00 e 20:00, oltre a poterlo selezionare on demand. Ricordiamo infine che gli appassionati possono anche seguire l’evento tramite il servizio in streaming ufficiale WWE Network. In chiaro invece attraverso l’account Facebook della WWE sarà visibile il Kickoff, della durata di un’ora e durante il quale si sfideranno gli Usos ed i Revival, in attesa dell’evento principale.

POSSIBILITA’ PER UN MATCH FEMMINILE

Super ShowDown sta per cominciare: il wrestling è protagonista a Jeddah, in Arabia Saudita, località di certo non tradizionale per un evento di questo genere. A questo proposito, dobbiamo osservare che la WWE ha fatto partire alla volta dell’Arabia Saudita due lottatrici, Natalya e Alexa Bliss, le uniche donne oltre alla telecronista Renee Young a poter sperare di prendere parte a Super ShowDown. A poche ore dall’inizio dello show, però, la sensazione è che solo l’ultima delle tre potrà effettivamente lavorare a Jeddah, raccontando però le gesta di soli uomini. In WWE non hanno nascosto negli ultimi giorni la speranza di poter inserire nella card dell’evento il primo match femminile della storia della compagnia in Arabia Saudita, coinvolgendo proprio le due ex campionesse di SmackDown: la stessa Natalya aveva parlato chiaro in un recente passato, affermando di voler essere la prima donna a calcare i piedi su un ring saudita. Solo in extremis vedremo che cosa ci riserverà il programma in tal senso: Super ShowDown comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE EVENTO SUPER SHOWDOWN 2019

Undertaker contro Goldberg. Il wrestling WWE non si ferma mai e questo venerdì 7 giugno assisteremo al primo dei due eventi pay-per-view del mese. Tra poche ore al King Abdullah Stadium di Gedda, in Aurabia Saudita, andrà in scena Super ShowDown 2019, alla sua seconda edizione dopo quello svoltosi lo scorso ottobre a Melbourne, in Australia. Il ring verrà infiammato con incontri di assoluto interesse come ad esempio la Battle Royal da 50 uomini, la più grande nella storia della WWE, il nuovo capitolo nella rivalità tra Randy Orton e Triple H e, su tutti, il primo faccia a faccia tra due leggende viventi come Goldberg e The Undertaker. Attesa anche per l’incasso della valigetta di Money In The Bank da parte di Brock Lesnar mentre i rumors parlano della possibilità di vedere un match femminile tra Natalya ed Alexa Bliss, nonostante il divieto di esibirsi alle donne presente in Arabia Saudita.

ROMAN REIGNS CONTRO SHANE MCMAHON

A Super ShowDown non saranno solo due miti del wrestling a scontrarsi per la prima volta. Non ha infatti alcun precedente l’incontro tra Roman Reigns e Shane McMahon: i due si sono affrontati nelle scorse settimane ma sempre al di fuori di match ufficiali oppure in coppia con altri lottatori, rispettivamente The Miz da un lato e Drew McIntyre o Elias dall’altro per esempio. Recentemente l’autoproclamatosi “Best In The World”, per la disperazione del pubblico che non perde mai occasione di inneggiare a CM Punk, ha preso di mira il Big Dog attaccando anche elementi della sua famiglia come gli Usos, suoi cugini. McMahon ha quindi assalito Reigns in più di un episodio sia di Raw che di Smackdown, aggiungendo alla sua schiera anche i Revival. L’ex membro dello Shield potrà finalmente mettere le mani sul figlio del Chairman della WWE, salvo intrusioni da parte di qualcuno pronto ad entrare nelle grazie della famiglia McMahon.

BROCK LESNAR IN AGGUATO

Durante la puntata di Raw di lunedì scorso, Brock Lesnar ha fatto sapere di volere incassare la valigetta di Money In The Bank questo venerdì a Super ShowDown. L’annuncio è arrivato a sorpresa poichè la Bestia avrebbe dovuto incassare già lunedì, come affermato da Paul Heyman, salvo poi ritrattare e decidere di malmenare il Campione Universale in carica Seth Rollins, costretto al trasporto in ospedale in ambulanza. Rollins dovrebbe affrontare Baron Corbin per difendere lo Universal Championship ma staremo a vedere se sarà in grado di presentarsi. Non è da escludere nemmeno che Lesnar possa puntare al WWE Championship di Kofi Kingston: il ganese se la vedrà con il rientrante Dolph Ziggler, quest’ultimo convinto di meritare maggiormente il titolo rispetto al rivale, aggredito a tradimento nelle scorse settimane. In ogni caso sarà difficile che uno di questi quattro contendenti, Rollins, Corbin, Kingston o Ziggler possa resistere alla furia di Brock Lesnar…

BATTLE ROYAL DA 50 UOMINI E IL RITORNO DEL DEMONE

Uno spettacolo davvero unico nel corso di Super ShowDown verrà offerto dalla Battle Royal da 50 uomini. Sul ring, appositamente rinforzato per l’occasione, si presenteranno quindi ben 50 wrestler provenienti dai vari roster di Raw, Smackdown e, presumibilmente, anche da 205 Live, NXT ed NXT UK. Possibile anche la presenza di uno o due lottatori non regolarmente sotto contratto e chiamati esclusivamente per questo evento. Il pubblico potrà inoltre esaltarsi nell’assistere ad una nuova apparizione del Demone: l’irlandese Finn Bàlor è a pronto ad invocare l’entità che gli ha regalato tanti successi al fine di difendere il proprio titolo di Campione Intercontinentale dalle grinfie dal messicano Andrade, risolvendo i conti dopo quanto accaduto durante il Money In The Bank Ladder Match dello scorso mese. Il Mostro che Cammina tra gli Uomini Braun Strowman cercherà di farla pagare a Bobby Lashley, avendolo preso in giro durante un Arm Wrestling Match, sostanzialmente una sfida al più noto Braccio di Ferro. Infine, i Lucha House Party di Kalisto, Lince Dorado e Gran Metalik se la vedranno in un handicap-match 3 contro 1 con Lars Sallivan.

TRIPLE H CONTRO RANDY ORTON

La rivalità tra due miti come Triple H e Randy Orton prosegue anche nel 2019. In quel di Super ShowDown, The Game vuole chiudere una volta per tutte una faida che ha radici molto profonde. Dopo aver militato insieme nell’Evolution, stable composta anche da Batista e Ric Flair, Triple H ha sempre additato la Vipera di avergli portato via il titolo di peso massimo che gli spettava, affrontandosi così diverse volte nel corso degli anni sia all’interno che lontano dal ring (indimenticabile l’assalto avvenuto a casa Orton nel 2009). Al fine di riaccendere la tensione tra i due, nel corso di Monday Night Raw, The King of Kings ed il Predatore Supremo hanno avuto un faccia a faccia sul ring senza venire alle mani ma senza nemmeno mandarsele a dire: Randy Orton ha infatti suggerito all’ex amico di recuperare i propri attributi dalla borsetta della moglie Stephanie McMahon in vista del loro incontro mentre Triple H ha replicato facendogli notare come invece lui non ne avesse mai del tutto avuti.

SUPER SHOWDOWN 2019, GOLDBERG CONTRO UNDERTAKER

La serata del Super ShowDown regalerà un’emozione davvero unica nel suo genere per tutti gli appassionati di wrestling. Per la prima volta nella storia, Goldberg affronterà The Undertaker in un match atteso da almeno vent’anni. Al cospetto di una carriera da fare invidia a chiunque in questo settore, il sogno di Goldberg di affrontare Undertaker almeno una volta sta finalmente per realizzarsi ed il risultato è decisamente imprevedibile. Quando si parla di questi due lottatori si pensa infatti a due simboli assoluti per federazioni come la WCW e la WWF, capaci di far innamorare diverse generazioni di fan grazie al loro carisma ed allo spettacolo che sono in grado di offrire sul ring. In settimana, a Raw, il Deadman ha utilizzato la tipica frase del rivale affermando “Goldberg you’re next… to rest in peace” per poi presentarsi il giorno successivo anche a Smackdown, come suo solito dal nulla e per meno di una decina di secondi, proprio mentre l’attore hollywoodiano si stava rivolgendo a lui. Goldberg stesso ha voluto poi chiudere replicando proprio con lo slogan di Undertaker, aumentando l’hype per una sfida leggendaria. Di seguito il video della sfida Undertaken-Goldberg

IL VIDEO DELL’INCONTRO FRA UNDERTAKEN E GOLDBERG



© RIPRODUZIONE RISERVATA