UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: CERIMONIA APERTURA/ Diretta: il discorso di Mattarella

- Mauro Mantegazza

Universiadi 2019 Napoli, inaugurazione e cerimonia di apertura: diretta e streaming video Rai dell’evento diretto da Marco Balich. Ospiti Mariafelicia Carraturo, Bebe Vio e Malika Ayane

Universiadi cerimonia
Medagliere Universiadi 2019 Napoli (da archivio ufficiale FISU)

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: IL DISCORSO DI MATTARELLA

Col discorso di Sergio Mattarella si sono aperte ufficialmente le Universiadi 2019: nella cornice dello stadio San Paolo di Napoli si è vissuta una serata di grande intensità ed emozioni, con i rappresentanti delle 118 Nazioni partecipanti che hanno sfilato. Il Presidente della Repubblica ha formalmente aperto i giochi col suo discorso: “Nella certezza che questo grande evento sportivo contribuirà a rafforzare i legami di amicizia tra i popoli del Mondo, dichiaro aperta la trentesima edizione dell’Universiade estiva di Napoli 2019.” In precedenza avevano tenuto i loro discorsi il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il Presidente della Federazione Internazionale Sport Universitari Oleg Matytsin e il Presidente del CIO, Thomas Bach. Una serie di grande personalità che lascia spazio ora ai giorni delle gare dopo il giuramento degli atleti: lo spettacolo delle Universiadi 2019 a Napoli può iniziare! (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA CERIMONIA DI APERTURA UNIVERSIADI 2019

La diretta tv delle Universiadi 2019 Napoli sarà garantita dalle reti Rai. Oggi l’appuntamento principale naturalmente è alle ore 21.00 con la cerimonia inaugurale, che sarà visibile su Rai Due (naturalmente canale numero 2 del telecomando), oppure in diretta streaming video accessibile a tutti tramite il sito e l’applicazione di Rai Play. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING RAI PLAY

EMOZIONE PER L’INNO DI MAMELI

Il clou della Cerimonia di apertura delle Universiadi 2019 a Napoli è arrivato con l’ingresso della delegazione italiana allo stadio San Paolo. La portabandiera Ilaria Cusinato visibilmente emozionata era in testa alla folta delegazione italiana, accompagnata al suo ingresso dalle note di “Gloria” di Umberto Tozzi. Fuochi d’artificio e poi spazio a Malika Ayane, che ha cantato una sua versione de “L’Italiano” di Toto Cutugno, mentre poi è toccato all’atleta paralimpica Bebe Vio fare il suo ingresso per la consegna della bandiera tricolore al Corpo dei Corazzieri del Quirinale per l’alzabandiera, alla quale ha fatto seguito il momento probabilmente più emozionante della serata, l’esecuzione dell’Inno di Mameli cantato da tutto lo stadio San Paolo, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in tribuna. (agg. di Fabio Belli)

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: TUTTO PRONTO PER L’ITALIA

Ormai la grande sfilata d’apertura delle Universiadi 2019 sta per volgere al termine e c’è grande attesa per la delegazione dell’Italia, che come da tradizione da paese ospitante sfilerà per ultima. Le varie delegazioni, dopo aver completato il giro di pista dello Stadio San Paolo, prendono posto all’interno di un enorme U che sta a rappresentare il logo delle Universiadi. Particolarmente nutrite le rappresentanze degli Stati Uniti, paese di grande tradizione nelle Universiadi, e della Gran Bretagna. Da segnalare come il Vietnam non abbia atleti iscritti a queste Universiadi 2019, ma abbia voluto comunque presenziare con una delegazione proprio per testimoniare l’importante dell’evento anche in Asia. (agg. di Fabio Belli)

MATTARELLA E CONTE IN TRIBUNA

Le 118 Nazioni partecipanti alle Universiadi stanno sfilando sul tartan dello stadio San Paolo di Napoli. Applausi “quasi” per tutti, visto che dalle tribune si è levato qualche fischio per le delegazioni di Francia e Germania, con la rivalità sportiva che per un momento ha preso il sopravvento sullo spirito di stampo Olimpico dell’Universiade. In tribuna sono presenti le più alte autorità dello Stato e dello sport italiano, col Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Non mancano il vice premier Luigi Di Maio, il presidente della Camera Roberto Fico, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti e il presidente del CONI, Giovanni Malagò. La sfilata va avanti con l’ingresso di Indonesia e India: ci saranno 222 gare previste nell’Universiade di Napoli in 18 discipline contemplate. (agg. di Fabio Belli)

GLI ARGENTINI COL 10 DI MARADONA

E’ ufficialmente iniziata la Cerimonia di Apertura delle Universiadi 2019 allo stadio San Paolo di Napoli, tirato a lucido per l’occasione. Le prime Nazioni hanno iniziato a sfilare, portabandiera in testa e con le delegazioni di rappresentanza. Prima dell’avvio della sfilata l’ingresso in scena è stato riservato a Mariafelicia Carraturo, primatista Mondiale di apnea, che ha vestito i panni della sirena Partenope. Poi ha preso la parola il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che ha dato il benvenuto ai circa 8000 atleti che daranno vita all’Universiade, riservata agli atleti tra i 18 e i 25 anni iscritti alle Università di tutto il mondo. La sfilata ha preso il via con le prime Nazioni, saranno 118 in tutto, ovviamente guidate dalla lettera A: grandi applausi per l’Argentina che, vista la location, non ha dimenticato di sfilare con una maglia numero 10 di Diego Armando Maradona in bella vista. (agg. di Fabio Belli)

VIA ALLA CERIMONIA DI APERTURA!

Tutto è pronto per dare il via alla cerimonia inaugurale delle Universiadi 2019 a Napoli: il palcoscenico sarà lo stadio San Paolo, che poi curiosamente sarà la sede delle varie gare di atletica leggera sfruttando la sua pista, ma non del calcio che avrà come sedi Salerno, Nocera Inferiore, Casoria, Pagani, Benevento, Caserta e Cava de’ Tirreni. Dunque al San Paolo cerimonia inaugurale, gare di atletica ed infine la cerimonia di chiusura, ma niente calcio: d’altronde queste Universiadi saranno incentrate su Napoli, ma valorizzeranno diverse realtà della Campania. Sicuramente nel corso della cerimonia inaugurale sarà protagonista anche la mascotte delle Universiadi 2019 di Napoli che è la sirena Partenope, simbolo della città e della sua fondazione mitologica. La mascotte è stata ideata da Melania Acanfora, giovane studentessa dell’Accademia di belle arti di Napoli, e raffigura una ginnasta con la coda di pesce che si trasforma in due gambe squamate che le permettono di compiere gli sport come una vera atleta. Adesso però stiamo a vedere che cosa ci proporrà la cerimonia inaugurale: le Universiadi 2019 a Napoli cominciano! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: LO SPETTACOLO MUSICALE

La musica avrà un ruolo fondamentale nella cerimonia di apertura delle Universiadi 2019 a Napoli e molti nomi illustri dunque canteranno allo stadio San Paolo del capoluogo partenopeo nel corso dell’evento di questa sera. Tra i nomi annunciati abbiamo quelli di Malika Ayane, dei rapper Livio Cori e Anastasio, poi ancora Andrea D’Alessio, il coro del Teatro Verdi di Salerno, ma anche l’attrice Iaia Forte e in chiusura il concerto di Andrea Bocelli. Dunque grande spazio ai talenti napoletani e notevole alternanza di generi, ma con il culmine di uno dei nomi italiani più noti in tutto il mondo, seguendo l’esempio della cerimonia delle Olimpiadi invernali di Torino 2006 (anche quella curata da Marco Balich), che aveva avuto nell’esibizione di Luciano Pavarotti – il quale aveva cantato in playback a causa di una salute già precaria il “Nessun Dorma” dalla Turandot di Giacomo Puccini – uno dei suoi pezzi forti. Tra gli ospiti sportivi avremo invece la campionessa mondiale di apnea, la napoletana Maria Felicia Carraturo, Bebe Vio, Gianni Maddaloni con i suoi judoka di Scampia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: CERIMONIA DI APERTURA, INFO TECNICHE

Avvicinandoci sempre di più alla cerimonia di apertura delle Universiadi 2019 a Napoli, sembra importante segnalare alcune indicazioni pratiche per gli spettatori che assisteranno dal vivo allo stadio San Paolo a questo grande evento. Gli organizzatori, tramite un comunicato sul sito ufficiale delle Universiadi 2019, informano che per raggiungere i settori Tribuna Posillipo, Tribuna Centrale Inferiore Scoperta, Tribuna Centrale Inferiore Coperta, Tribuna Laterale “A” Ospiti, Tribuna Laterale “A” Inferiore, è necessario accedere da Piazzale Tecchio e non dagli ingressi di Via Claudio lato piazza Gabriele D’Annunzio. Allo Stadio si potrà accedere, a partire dalle ore 18.00, solo con un regolare biglietto o accredito: non è prevista la vendita ai botteghini. Il Comitato Organizzatore Napoli 2019 invita inoltre a raggiungere l’impianto utilizzando i mezzi pubblici per ridurre l’afflusso di mezzi nelle aree adiacenti lo stadio. La Linea 2 del servizio metropolitano di Trenitalia prolungherà l’orario di servizio fino alle ore 1.30, mentre il servizio Anm della Linea 1 della metropolitana sarà attivo fino alle ore 2. Rafforzati anche i collegamenti bus da e per Fuorigrotta. Infine, è da tenere presente che per motivi organizzativi e di sicurezza alcune zone saranno precluse all’accesso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: CERIMONIA DI APERTURA, LA STORIA

Verso la cerimonia inaugurale delle Universiadi 2019 a Napoli, che si apriranno ufficialmente questa sera allo stadio San Paolo del capoluogo campano, abbiamo già accennato al grande rapporto che c’è tra le “Olimpiadi degli universitari” e l’Italia, che ha già ospitato un numero davvero alto di Universiadi. Per quanto riguarda le edizioni estive, questa sarà la quinta volta. Le precedenti sono state nel 1959 a Torino (e fu la prima Universiade di sempre), nel 1970 di nuovo nel capoluogo piemontese, nel 1975 a Roma e infine nel 1997 in Sicilia. Addirittura sei sono invece le Universiadi invernali ospitate in Italia, dunque il totale con Napoli 2019 arriva a undici. Ricordiamo anche tutte le edizioni della neve e del ghiaccio: nel 1966 al Sestriere, nel 1975 a Livigno, nel 1985 a Belluno, nel 2003 a Tarvisio, nel 2007 a Torino (che dunque ha organizzato entrambe le Universiadi) ed infine nel 2013 in Trentino. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: CERIMONIA DI APERTURA, STADIO SAN PAOLO

Le Universiadi 2019 a Napoli entreranno nel vivo questa sera con la cerimonia inaugurale, prevista per le ore 21.00 presso lo stadio San Paolo. Si alzerà dunque ufficialmente il sipario sull’edizione numero 30 delle Olimpiadi riservate ai soli studenti universitari. L’Italia ha grande feeling con le Universiadi, che verranno ospitate dal nostro Paese per la quinta volta nella loro versione estiva (addirittura sei quelle invernali). Stavolta dunque tocca a Napoli, anche se va detto che il capoluogo campano ha sostituito Brasilia, alla quale erano state assegnate in origine le Universiadi 2019. Oggi dunque è il giorno soprattutto della cerimonia inaugurale, che ci introdurrà in un evento che prevederà la bellezza di ben 222 competizioni in un totale di 17 sport, fino a domenica 14 luglio quando calerà il sipario su queste Universiadi 2019 che coinvolgeranno soprattutto Napoli, ma anche il resto della Campania.

UNIVERSIADI 2019 NAPOLI: MARCO BALICM È IL DIRETTORE ARTISTICO DELLA CERIMONIA

La “firma” della cerimonia di apertura delle Universiadi 2019 a Napoli è di prestigio assoluto. Il direttore artistico infatti è Marco Balich, che è già stato l’autore delle cerimonie di molte Olimpiadi, da Torino 2006 a Rio de Janeiro 2016 tanto per citare un paio di esempi. Poco più di una settimana fa, Marco Balich era tornato a fare notizia nel mondo dello sport perché era stato proprio lui l’autore del video di presentazione della candidatura olimpica di Milano-Cortina 2026, ma non solo in Italia Balich è stimatissimo. Abbiamo già accennato a Rio e dobbiamo aggiungere che, con la sua società di grandi eventi Balich Worldwide Shows, proprio Balich curerà le cerimonie anche delle Olimpiadi di Tokyo del 2020. Nelle parole dello stesso ideatore, la cerimonia di apertura sarà “uno show bellissimo pieno di energia, di voci di canzoni, di coreografie di effetti speciali, ma soprattutto una carezza a questa città meravigliosa”.

IL PROGRAMMA DELL’INAUGURAZIONE UNIVERSIADI 2019 DI NAPOLI

Nel corso della cerimonia di apertura delle Universiadi 2019 a Napoli avrà un ruolo fondamentale il presidente della Repubbilca Sergio Mattarella,  che dichiarerà ufficialmente aperti i Giochi della 30esima Universiade. Con il Capo dello Stato sono attesi anche il primo ministro Giuseppe Conte, il vice premier Luigi Di Maio, il presidente della Camera Roberto Fico, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti e il presidente del Coni Giovanni Malagò. Tra le istituzioni locali, il governatore della Campania Vincenzo De Luca e il sindaco di Napoli e della Città Metropolitana di Napoli Luigi de Magistris. De Luca e Oleg Matytsin, presidente della Fisu (Federazione Internazionale Sport Universitari), indirizzeranno un messaggio di un minuto e mezzo ciascuno, mentre De Magistris aprirà materialmente la cerimonia inaugurale dando il benvenuto agli atleti prima della loro sfilata in campo allo stadio San Paolo. Per gli spettatori cancelli aperti dalle ore 18.00, l’inizio sarà alle 21.00, naturalmente c’è grande riserbo per conservare l’effetto sorpresa. Di certo si punterà sulle suggestioni della tradizione, della natura e dei paesaggi con led, giochi di luce, proiezioni spettacolari, musica e balli. Alla cerimonia parteciperanno 40 migranti che porteranno i cartelli con i nomi delle nazioni partecipanti “per ricordarci che siamo tutti migranti e parte dello stesso mondo”, ricorda Marco Balich. Lo show durerà due ore e mezza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA