Valentina Mattioli “Anoressia per 19 anni”/ “Ho toccato il fondo pesando 22 kg”

- Davide Giancristofaro Alberti

La storia drammatica, ma con il lieto fine, di Valentina Mattioli, ragazza che per 19 anni ha sofferto di anoressia, pesando 22 chilogrammi

valentina mattioli rai 2021 640x300
Valentina Mattioli a Storie Italiane

A Storie Italiane puntata dedicata in parte all’anoressia, e negli studi del programma in diretta su Rai Uno, condotto da Eleonora Daniele, vi era ospite Valentina Mattioli una ragazza che ha sofferto di anoressia per ben 19 anni, arrivando a toccare un peso irrisorio: “Per me questa è una causa importante, di disturbi alimentari ci si ammala da tanto ma dopo il primo lockdown è diventato una tragedia e questa cosa mi fa rabbia – riferendosi ai numerosi problemi sorti soprattutto fra i giovani dopo il periodo di febbraio-aprile 2020 – ho sofferto di anoressia per 19 anni – ha continuato Valentina Mattioli – sono arrivata a toccare il fondo pesando 22 kg, che sono davvero pochi”.

VALENTINA MATTIOLI: “NON HO MAI PERSO LA SPERANZA”

Valentina Mattioli, nonostante la lunghissima sofferenza, non ha comunque mai perso la speranza, come spiegato proprio dalla stessa: “Ma non ho mai perso la speranza, ho sempre cercato cure, ho fatto ricoveri, tutti in maniera volontaria, senza essere costretta ma solo spronata. Ero io che per prima cercavo la cura per uscirne”. Poi Valentina Mattioli ha aggiunto, spiegando il perchè della sua malattia: “Io ho capito perchè a 17 anni mi sono ammalata. In un certo periodo della vita succedono cose che fanno scoppiare il disturbo alimentare, ma negli anni il disturbo permane ma per altri motivi. A 17 anni attraversavo un momento difficile, non è che fosse successo chissà cosa, era un periodo turbolento, avevo bisogno di essere ascoltata e vista”.

“Non mi ascoltavano a volte amici, a volte i genitori, la famiglia – ha proseguito – mio padre non se ne deve fare una colpa, è sempre stato mio alleato nella lotta”. In conclusione di intervista ha voluto comunque mandare un messaggio positivo: “Volevo solamente dire che si può guarire, non è vero che non si può, io dopo 19 anni ce l’ho fatta e sono completamente libera, si guarita al 100%”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA