Verstappen contro Hamilton/ F1 “Non è niente di speciale, vince grazie alla Mercedes“

- Silvana Palazzo

Verstappen contro Hamilton: la sfida in F1 si infiamma. “Non è niente di speciale, vince grazie alla Mercedes“, ha dichiarato il giovane pilota della Mercedes

verstappen hamilton redbull mercedes 2019 lapresse
Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto: LaPresse)

Max Verstappen è sempre pronto a battagliare in pista, ma non si tira indietro neppure fuori dalla sua monoposto. Il pilota della Red Bull lancia la sfida a Lewis Hamilton per il Mondiale di Formula 1 (dopo le voci su uno scambio) e lo fa nel più strano dei modi: attaccando il campione del mondo in carica. Sempre col piede pesante sull’acceleratore a bordo della sua Red Bull, il pilota olandese si dimostra spericolato anche nell’uso delle parole. Lo si evince da un’intervista in cui il figlio d’arte ha lanciato non poche frecciate al rivale, campione con la Mercedes. «Non è nulla di speciale, non sono concentrato solo su Lewis». Per Verstappen in Formula 1 ci sono altri piloti da tenere in considerazione. «Ci sono altri grandi piloti nel paddock che sono in grado di ottenere risultati simili». Un attacco non da poco quello dell’olandese, ma che è frutto della convinzione che forse i successi di Hamilton siano legati alle qualità della sua Mercedes.

VERSTAPPEN CONTRO HAMILTON “VINCE GRAZIE ALLA MERCEDES“

Il 21enne olandese ha parlato alla rivista inglese Motorsport del duello con Lewis Hamilton che al momento vede in vantaggio il pilota della Mercedes. Per Max Verstappen però le prestazioni del britannico dipendono «dalla macchina che ha avuto a disposizione». Il pilota della Red Bull ritiene che sia anche agevolato dal fatto che in Mercedes non abbia un compagno di squadra con cui competere. «Non credo che in questi anni abbia mai subito la pressione dei suoi compagni di squadra. Avrebbe dovuto vincere anche nel 2016 se non fosse stato per quel motore rotto». Verstappen ha ricordato cosa accadde dopo la pausa estiva: «Ebbe alcune partenze poco felici e altri episodi a causa dei quali perse la testa del campionato, ma non ha mai avuto un compagno in grado di metterlo davvero in difficoltà». Ma ci fu anche il duello con Nico Rosberg, che riuscì a vincere il Mondiale di Formula 1 al termine di un combattuto duello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA