Classifica Formula 1/ Mondiale piloti: Hamilton sempre più leader e allunga su Bottas

- Michela Colombo

Classifica Formula 1: Hamilton sempre più leader del mondiale piloti dopo il trionfo al Gp d’Ungheria in pista all’Hungaroring.

Formula 1
Diretta Formula 1: Vettel, Hamilton e Raikkonen hanno già vinto a Istanbul (LaPresse)

Con una splendida vittoria al tracciato dell’Hungaroring per il Gp d’Ungheria, Lewis Hamilton si riafferma in vetta alla classifica della Formula 1 del mondiale piloti, e si invola verso un nuovo titolo iridato. Il pilota inglese della Mercedes, salito sul primo gradino del podio nella gara magiara, infatti mantiene la sua posizione di assoluto leader nella caccia al titolo della Formula 1, ora forte di ben 250 punti e di un vantaggio di 62 punti sul primo rivale e quindi il compagno di squadra Valtteri Bottas. Terzo gradino del podio sempre per Verstappen, ora con 181 punti mentre al quarto si assesta Vettel, terzo alla bandiera a scacchi del Gp d’Ungheria 2019, con 156 punti. Chiudono invece la top ten della classifica della formula 1 del mondiale piloti dopo l’Hungaroring Leclerc, Gasly, Sainz, Raikkonen, Kvyat e Norris, questo con 24 punti. E’ sempre più leader della classifica della formula 1 ma per il mondiale costruttori la Mercedes, ora a quota 438 punti. (agg Michela Colombo)

PRIMA GIOIA DI KUBICA

Come abbiamo potuto vedere, la penalità di 30 secondi inferta alle due Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi, ben dopo la bandiera a scacchi del Gp tedesco, hanno sconvolto non poco la classifica della formula 1 per il Mondiale piloti e se Hamilton è stato il primo a beneficiarne (ma in fondo la situazione non è cambiata di molto), ben diverse sono state le conseguenze per altri piloti. Ecco quindi che con tale penalità l’ordine di arrivo riscritto vede Grosjean e Magnussen al settimo e ottavo posto, Hamilton al nono ma soprattutto Robert Kubica al decimo. E’ quindi arrivata sulla pista di Hockenhehim, alla vigilia del Gp di Ungheria di oggi, la prima gioia del pilota polacco che ha fatto solo quest’anno il suo ritorno ufficiale nel circus della F1 e pure la prima soddisfazione della Williams che sta vivendo una stagione quanto mai tormentata. E’ solo un punticino la per Kubica come la sua scuderia vuole dire tanto: basti pensare che è dal Gp di Abu Dhabi del 2010 che il polacco non trova vero riconoscimento nella classifica del mondiale piloti. Che questo punto sia solo il primo passo verso il riscatto? (agg Michela Colombo)

DUELLO IN CASA FERRARI

Anche alla vigilia del Gp di Ungheria, 2019 si rinvigorisce la lotta tutta interna in casa Ferrari, in pista come pure nella classifica della formula 1 per il mondiale piloti, tra Vettel e Leclerc. Se alla vigilia della prova tedesca il monegasco pareva pronto al sorpasso del compagno di squadra, ecco che il rocambolesco Gp di Germania ha sconvolto le carte in tavola. Alla bandiera a scacchi in fatti Leclerc ha subito uno 0 (uscito di scena per un incidente provocato dalla forte pioggia) pure dopo una prestazione quanto mai divertente. Diametralmente opposto il bilancio di Vettel, sul secondo gradino del podio al termine di una gara alla rincorsa dall’ultima posizione quanto mai avvincente (ma che si è accesa in realtà un po’ tardi). Con quanto avvenuto ad Hockenheim quindi Sebastian Vettel è riuscito a imporre di nuovo una certa distanza al compagno di squadra, ma potrebbe non durare a lungo, già oggi all’Hungaroring. (agg Michela Colombo)

SARA’ RILANCIO MERCEDES?

Come appena citato prima, esaminando i primi gradini della classifica della Formula 1 per il mondiale piloti, proprio in occasione del Gp di Germania, occorso solo settimana a scorsa, i piloti della Mercedes sono rimasti a becco asciutto. O quasi: se infatti la prima graduatoria dell’ordine di arrivo ad Hokenheim, aveva visto la totale esclusione di questi due big del mondiale, la penalizzazione inferta a posteriori alle due Alfa Romeo, ha fatto avanzare almeno Hamilton, a cui è stato concesso qualche punticino di consolazione. Nonostante il forte rischio di un doppio zero però la posizione di Hamilton come quella di Bottas in vetta alla classifica del mondiale piloti rimane comunque più che mai solida e stessa situazione la riscontriamo anche tra i costruttori per la Mercedes. Insomma, un pass falso per la casa delle Frecce d’argento che però non ha imposto alcuna conseguenza. (agg Michela Colombo)

IL MONDIALE PILOTI

Dopo l’appuntamento tedesco, ecco che dopo appena 7 giorni si torna a parlare della classifica della Formula 1 anche oggi, domenica 4 agosto: questo pomeriggio infatti sarà di scena all’Hungaroring il Gran Premio di Ungheria 2019 e siamo in attesa di conoscere come i risultati alla bandiera a scacchi modificheranno le cose nel mondiale iridato. Già dopo la gara di Hockenheim, con tre big (come Hamilton, Bottas e Leclerc) rimasti a becco asciutto (fino ad almeno la penalizzazione di 30 secondi inferta alle Alfa Romeo di Raikkonen e Giovinazzi) anche in vetta alla classifica della Formula 1 erano emerse importanti novità, anche se ovviamente i protagonisti rimanevano gli stessi. Ma rivediamo la classifica della formula 1 alla vigilia del Gp di Ungheria: anche prima dell’Hungaroring infatti è sempre Lewis Hamilton il leader indiscusso ma ora il britannico ha “solo” 225 punti. Dietro di lui rimangono invece sul podio il compagno di squadra Bottas con 184 punti e il vincitore della rocambolesca gara tedesca di settimana scorsa Max Verstappen, che ha parzialmente ricucito il suo strappo con la vetta e ora vanta 162 punti. Chiudono la Top Five le due Ferrari con Vettel (con 141) che ha di nuovo distanziato Leclerc, a 0 punti solo settimana scorsa. Per completare la lista dei migliori dieci piloti nella classifica della formula 1 ecco poi di fila Gasly, Sainz, Kvyat, Raikkonen, e Norris.

CLASSIFICA FORMULA 1: IL MONDIALE COSTRUTTORI

Parlando ora della classifica della Formula 1 riservata ai costruttori, vediamo bene che , nonostante le due Mercedes abbiamo trovato ben poco nella precedente tappa iridata in Germania, la casa di Toto Wolff è sempre leader indiscussa. Le frecce d’argento rimangono quindi in vetta e pure con 409 punti e quindi un vantaggio di 148 lunghezze sulla prima rivale, la Ferrari. Terza potenza del mondiale della F1 rimane la Redbull, che trascinata da un sempre più consistente Max Verstappen ha messo a bilancio per il momento 217 punti. Alle loro spalle però stanno macinando punti importanti anche McLaren che ora è quarta con ben 70 punti e la Toro Rosso, che in Germania ha pure centrato il suo secondo podio della storia, per citare la top five del mondiale costruttori per la classifica di Formula 1.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI

1. L Hamilton 250

2. V Bottas 188

3. M Verstappen 181

4. S Vettel 156

5. C. Leclerc 132

6. P Gasly 63

7. C Sainz 58

8. K Raikkonen 31

9. D Kvyat 27

10. L Norris 24

11. D Ricciardo 22

12. L Stroll 18

13. K Magnussen 18

14. N Hulkenberg 17

15. A Albon 16

16. S Perez 13

17. R Grosjean 8

18. A Giovinazzi 1

19. R Kubica 1

20. G Russell 0

MONDIALE COSTRUTTORI

1. Mercedes 438

2. Ferrari 288

3. Red bull 244

4. Mclaren 82

5. Toro Rosso 43

6. Renault 39

7. Alfa Romeo 32

8. Racing Point 31

9.  Haas 26

10. Williams 1

© RIPRODUZIONE RISERVATA