VIDEO/ Parma Inter (risultato 1-2) gol e highlights. Conte vola a +6 sul Milan

- Fabio Belli

Video Parma Inter (risultato 1-2) gol e highlights. Conte vola a +6 sul Milan, una doppietta di Sanchez stende i Ducali che accorciano con Hernani.

Conte Inter Serie A
Antonio Conte (Foto LaPresse)

Il video di Parma Inter ha il sapore fortissimo dei successi che contano. Ancora un colpo da Scudetto per l’Inter che passa sul campo del Parma nel posticipo del turno infrasettimanale e vola a +6 sul Milan secondo. Dopo 2′ Hakimi impegna subito Kurtic, al quarto d’ora i Ducali hanno la prima grande occasione della partita con Kurtic che di testa chiama Handanovic alla grande parata, col portiere nerazzurro che vince questo duello tutto sloveno. Risponde al 19′ Lukaku che vive una partita nella partita con Valenti, stavolta il belga riesce a sfondare ma calcia alto, quindi al 22′ interessante cross di Gagliolo che trova l’inserimento di Man, che non arriva però d’un soffio alla deviazione in porta. Al 31′ Hakimi è travolgente sulla destra e mette nel mezzo un pallone appena toccato da Sepe, ma Eriksen arriva in anticipo e non impatta col pallone per il tap-in a porta vuota. Al 33′ Sepe dice no a Skriniar, ma il Parma non rinuncia a farsi vedere in avanti e Karamoh in contropiede viene chiuso d’un soffio dalla difesa interista. Nel recupero ultima grande occasione per il Parma, con Man che si inserisce su un cross di Kurtic, sfiorando l’incrocio dei pali. L’Inter trova il vantaggio al 9′ del secondo tempo: Sanchez riesce a superare Sepe e Gagliolo che trova il salvataggio solo dopo che il pallone ha varcato la linea di porta, come confermato dalla goal line technology. Al 12′ Perisic spreca il raddoppio che arriva comunque per i nerazzurri al 17′ con una doppietta di Alexis Sanchez, a segno dopo una travolgente azione di Romelu Lukaku, una incredibile progressione del belga che ha ricordato quelle contro Lazio e Milan. Al 25′ però il Parma riesce a riaprire la partita, con un grande affondo di Pezzella che appoggia nel mezzo per Hernani, implacabile nel battere Handanovic. Forcing finale degli emiliani, ma i 3 punti sono nerazzurri.

VIDEO PARMA INTER, LE DICHIARAZIONI DEI TECNICI

Roberto D’Aversa crede ancora nella salvezza del Parma: “Era difficile prima della partita ed è difficile anche adesso, come tutti gli anni. Non ricordo un anno calcistico in cui la situazione non sia stata difficile. Si è fatta un’ottima gara contro la prima in classifica, sul risultato ha influito che l’Inter è stata bravissima a sfruttare un nostro passaggio involontario e nel secondo gol hanno sfruttato al meglio le loro caratteristiche. Se analizziamo le occasioni, nel primo tempo il colpo di testa di Kurtic e quello di Dennis Man,  e nel finale abbiamo chiuso in crescendo con una punizione e un angolo che potevamo sfruttare meglio. Si è giocato alla pari ma dobbiamo migliorare il senso del pericolo, perché in Serie A come commetti un errore vieni punito. Non vedo il motivo per cui non debba credere alla salvezza dopo la prestazione di oggi, di Spezia e con l’Udinese, dove abbiamo finito in crescendo. Non dimentichiamo che stiamo giocando senza punte nel momento più importante del campionato. Ho fatto una forzatura mettendo dentro Inglese e Pellè che sono ancora indietro. Nonostante manchino giocatori importanti la squadra si sta ben comportando nelle prestazioni, non vedo perché non credere nel raggiungimento dell’obiettivo”. Secondo Antonio Conte il difficile per l’Inter viene adesso: “E’ stata una partita giocata da entrambe le squadre, abbiamo fatto due gol ma abbiamo avuto altre occasioni per arrotondare il risultato, detto questo complimenti al Parma. E’ una squadra che ci ha sempre messo in difficoltà ed in organico ci sono giocatori importanti. Hanno un ottimo allenatore. Loro cercavano di tirarci fuori per spezzare la squadra in due. Sono stati bravi ed auguro il meglio al Parma, anche perché mi lega l’amicizia con Roberto. Ma penso abbia tutte le carte in regola per salvarsi, mi sorprende la loro posizione di classifica. Sul due a zero abbiamo concesso un gol su cui dobbiamo migliorare. Siamo in una buonissima posizione, siamo davanti a tutti. C’è stato un miglioramento importante ma mancano tredici partite ed il campionato italiano è una battaglia. Si possono lasciare punti contro tutti, abbiamo tredici finali da giocare. Dovremo fare del nostro meglio e se questo vorrà dire chiudere davanti a tutti sarà motivo di orgoglio perché in poco tempo abbiamo fatto passi in avanti incredibili“.

VIDEO PARMA INTER, GOL E HIGHLIGHTS DELLA PARTITA



© RIPRODUZIONE RISERVATA