Video/ Sassari Milano (108-96 dts): highlights, la Dinamo vola in finale (basket A1)

- Claudio Franceschini

Video Sassari Milano (risultato finale 108-96 dts): dopo un overtime la Dinamo chiude la serie di semifinale playoff sul 3-0, elimina l’Olimpia e si prende la seconda finale scudetto.

Pozzecco Sassari panchina esultanza lapresse 2019
Video Sassari Lietkabelis (Foto LaPresse)

Nel video di Sassari Milano scopriamo e analizziamo la vittoria con cui il Banco di Sardegna, dopo un overtime, batte ed elimina l’Olimpia: il 108-96 maturato al PalaSerradimigni sancisce la qualificazione isolana alla seconda finale scudetto della storia, dopo quella conquistata nel 2015. Anche allora l’avversaria eliminata lungo il percorso era stata l’Armani Exchange; in gara-3 Milano ci ha provato ed è riuscita a forzare il supplementare con una bellissima rimonta, anche grazie al sanguinoso errore di Dyshawn Pierre dalla lunetta. Su quell’azione però aveva commesso il quinto fallo James Nunnally: l’uscita dell’ala (19 punti con 7/11 al tiro) ha tolto certezze all’Olimpia che ha avuto una buona partita da un Mike James non in perfette condizioni ma ancora una volta ha pagato l’assenza sotto i tabelloni di Arturas Gudaitis, mentre Simone Pianigiani ha deciso di rinunciare a Simone Fontecchio, Amedeo Della Valle (comunque in condizioni fisiche decisamente scarse) e sostanzialmente anche Andrea Cinciarini, determinante nei quarti ma qui limitato a 10 minuti (partendo in quintetto). La Dinamo ha costruito la sua vittoria, per una volta, grazie al quintetto: i tre panchinari di lusso hanno fatto pochino in termini di punti e tabellino, a conferma di come la squadra di Gianmarco Pozzecco abbia oggi una straordinaria fiducia e tante alternative.

VIDEO SASSARI MILANO: LE STATISTICHE

Prima delle immagini per il video di Sassari Milano, uno sguardo più approfondito alle statistiche: la Dinamo ha tirato con uno straordinario 57,1% dall’arco (12/21) ed è comunque andata sopra il 50% in area, costruendo la bellezza di 35 liberi contro i 17 di Milano (su questo, Pianigiani ha avuto da ridire trincerandosi dietro un “non parlo degli arbitri per evitare squalifiche”). Jaime Smith, Rashawn Thomas, Jack Cooley e Dyshawn Pierre hanno combinato per un totale di 86 dei 108 punti di squadra; Stefano Gentile, Achille Polonara e Marco Spissu si sono fermati a 16 ma il primo dei tre ha garantito anche 5 rimbalzi e 6 assist. Nel supplementare ha deciso soprattutto Smith: 8 punti con due triple su altrettanti tentativi, mentre l’Olimpia ha segnato soltanto con Mindaugas Kuzminskas avendo un overtime da 2/8 dal campo. James, lontano dal 100%, ha comunque chiuso con 18 punti e 7 assist tirando 6/16; Nemanja Nedovic ha messo 16 punti ma anche 4 palle perse, se non altro ha avuto il 50% al tiro alzando le percentuali dell’Olimpia, che ha fatto bene dal perimetro (41%) ma ha perso la battaglia nel pitturato (45,7% da 2) andando clamorosamente sotto a rimbalzo (30-43) con il solo Kaleb Tarczewski (9) in grado di battagliare con gli avversari. Ultimo dato: Sassari prosegue una striscia di imbattibilità aperta all’inizio di marzo ed è 6-0 nei playoff.



© RIPRODUZIONE RISERVATA