Video/ Udinese Napoli (1-2) gol e highlights: Bakayoko in extremis (Serie A)

- Alessandro Rinoldi

Video Udinese Napoli (1-2) gol e highlights: Bakayoko in extremis decide la partita di Serie A beffando i padroni di casa friulani.

Napoli Gattuso
Juventus Napoli: Gennaro Gattuso (Foto LaPresse)

VIDEO UDINESE NAPOLI (1-2)

Allo Stadio Friuli il Napoli supera in trasferta l’Udinese per 2 a 1, ecco gli highlights nel video Udinese Napoli. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti allenati dal tecnico Gattuso a cercare di sorprendere subito i rivali di giornata provando a passare già al 2′ con Insigne, la sua conclusione finisce di poco a lato della porta avversaria. I padroni di casa guidati da mister Gotti non si scompongono e rispondono al 4′ con il tiro di De Paul troppo debole ed impreciso per impensierire Meret così come spara poi alto sopra la traversa verso il 7′. I minuti scorrono sul cronometro ed i campani riescono a passare in vantaggio intorno al 15′ grazie al calcio di rigore trasformato da Insigne e concesso, con l’ausilio del VAR, per un fallo di Bonifazi commesso ai danni di Lozano. Il Napoli deve tuttavia fare i conti con la sostituzione prematura di Manolas con Maksimovic al 16′ a causa di un infortunio e l’Udinese tenta di approfittarne con scarso successo affacciandosi pericolosamente in avanti al 21′ con Pereyra, calciando alto. Sul fronte opposto gli azzurri non si accontentano e vanno a caccia del possibile raddoppio sia al 23′ con lo spunto di Lozano che al 25′ con la girata di Petagna, parata da Musso in maniera provvidenziale. Il pareggio dei friulani arriva però al 27′ tramite il gol firmato da Lasagno, furbo ad approfittare dell’erroraccio in retropassaggio commesso da Rrahmani. Dopo il botta e risposta tra Insigne e Lasagna, quest’ultimo prova a sfruttare il momento favorevole per i padroni di casa senza comunque battere Meret anche al 31′. Gli ospiti sembrano aver subito la rete del pareggio anche sotto l’aspetto psicologico ed il ritmo della partita rallenta. Nel finale di frazione Bonifazi manca lo specchio della porta di testa al 41′ ed il tiro di Stryger Larsen, in percussione in ripartenza, viene respinto dal portiere avversario aiutato dal pressing dei suoi difensori.

Nel secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Mario Rui al posto di Rrahmani tra le file del Napoli, sono gli uomini di Gattuso a partire meglio sfiorando la doppietta con Insigne al 50′, mandando a lato la sfera ribattuta da Musso sul tentativo di Zielinski di prima intenzione. Nemmeno il suo compagno Maksimovic, subentrato al posto di Manolas nel primo tempo, riesce a combinare di meglio al 54′ calciando sull’esterno della rete. Dall’altra parte la traiettoria del tiro di Stryger Larsen al 56′ viene intercettata da Meret tra i pali con un piede. Nell’ultima parte dell’incontro sono gli ospiti a spuntarla proprio al 90′ grazie al colpo di testa di Bakayoko, bravo a svettare sopra tutti sul calcio di punizione di Mario Rui. I tre punti conquistati lontano dalle mura amiche permettono al Napoli di salire a quota 31 nella classifica della Serie A mentre l’Udinese non si muove, restando ferma con i suoi 16 punti.

VIDEO UDINESE NAPOLI (1-2): STATISTICHE E TABELLINO

Analizzando le statistiche dell’incontro emerge come l’Udinese avrebbe forse meritato di raccogliere qualcosa in più rispetto a quanto effettivamente sancito dall’esito finale. Nonostante il 60% di possesso palla per il Napoli, dato questo supportato dalla migliore precisione nei passaggi con l’89% contro l’81% visto il 594 a 320 negli appoggi riusciti, entrambe le compagini hanno collezionato 10 occasioni da gol, delle quali 5 per Insigne, ciascuna ed in fase offensiva i friulani si sono distinti tramite il 17 a 15 nei tiri totali, dei quali 8 a 6 quelli indirizzati nello specchio della porta e 3 per il solo Lasagna. Infine, sotto l’aspetto disciplinare, l’Udinese è stata la squadra più scorretta a causa del 19 a 6 nel computo dei falli commessi e l’arbitro Fabrizio Pasqua, proveniente dalla sezione di Tivoli, ha estratto il cartellino giallo per cinque volte ammonendo rispettivamente Arslan, Samir e Zeegelaar da un lato, Di Lorenzo e Gattuso dall’altro.
Udinese-Napoli 1 a 2 (p.t. 1-1)
Reti: 15′ RIG. Insigne(N); 27′ Lasagna(U); 90′ Bakayoko(N).
Assist: 90′ Mario Rui(N).
UDINESE (3-5-1-1) – Musso; Rodrigo Becao, Bonifazi, Samir; Molina, De Paul, Arslan(72′ Walace), Mandragora, Stryger Larsen(72′ Zeegelaar); Pereyra; Lasagna(81′ Nestorovski). Allenatore: Luca Gotti.
NAPOLI (4-2-3-1) – Meret; Di Lorenzo, Manolas(16′ Maksimovic), Rrahmani(46′ Mario Rui), Hysaj; Fabian Ruiz(68′ Elmas), Bakayoko; Lozano, Zielinski(90’+2′ Demme), L. Insigne; Petagna(68′ Llorente). Allenatore: Gennaro Gattuso.
Arbitro: Fabrizio Pasqua (sezione di Tivoli).
Ammoniti: 37′ Di Lorenzo(N); 44′ Arslan(U); 51′ Gattuso(N); 67′ Samir(U); 86′ Zeegelaar(U).

VIDEO UDINESE NAPOLI



© RIPRODUZIONE RISERVATA