Vladimir Luxuria/ “Dissero a mio padre: ‘Guarda quel ricch…’” (Grande Fratello 2019)

- Hedda Hopper

Vladimir Luxuria è entrata nella casa del Grande Fratello 2019 e ha subito catalizzato l’attenzione di tutti raccontando della sua vita e del rapporto co i suoi genitori

Vladimir Luxuria Grande Fratello 2019
Vladimir Luxuria, Grande Fratello

Un racconto drammatico, un momento di passaggio che ha lasciato i segni su Vladimir Luxuria e che in questi giorni sta facendo lo stesso con i ragazzi della casa del Grande Fratello 2019 che sembrano avere fame dei racconti che l’ex deputata sta facendo da quando è entrata. Lunedì sera Barbara d’Urso ha annunciato l’arrivo e la permanenza nella casa, per due settimane sembra, proprio di Luxuria che da quel giorno sta sviscerando con i ragazzi importanti temi regalando al pubblico un altro punto di vista, drammatico e sofferto ma sicuramente segno di rinascita e nuova vita. Proprio nei giorni scorsi, l’attivista ha voluto condividere con i ragazzi quelli che sono stati i primi momento di questo suo percorso di transizione e quello che è successo in famiglia quando i suoi genitori hanno detto “no” alle sue richieste e alle sue confidenze: “Non l’hanno presa bene all’inizio e in qualche modo io li capisco” ma dalla sua parte c’erano le amiche più care e la sorella Laura: “Proprio lei mi ha prestato un vestito: ricordo la prima volta che l’ho messo, quando l’ho indossato ho detto: ‘Finalmente sono io’”.

LA SUA VOGLIA DI ESSERE DONNA

Quando ha compiuto 14 anni ha provato a indossare il vestito anche fuori dalle mura domestiche per essere finalmente libera e vedere fuori quello che dentro sapeva già ed è a questo punto che Luxuria racconta al Grande Fratello 2019: “Ho preso il vestito di mia sorella in un busta di plastica, sono entrata in una cabina telefonica, mi sono truccata e sono uscita per la strada. Cercavo di capire gli sguardi della gente: se mi capivano o mi disprezzavano. Allora cominciai a sentire degli insulti: alcuni se la prendevano come fosse una sfida alla loro identità. Poi sono arrivate anche le botte: avevo pure una sorta di mappa della città, sapevo dove poter passare e dove no. Ma non voglio fare la vittima, ho superato tutto”. Tutto quello che succedeva fuori dalle mura di casa non le riguardava e non la feriva, non quanto quello che succede dentro con i suoi genitori che non riuscivano ad accettare le mie parole.

LE URLA DEI GENITORI

Il racconto di Vladimir Luxuria al Grande Fratello 2019 continua: “Un giorno ero su una panchina, passò mio padre con un suo amico: l’uomo guardandomi disse: ‘Guarda quel ricch…”, mio padre allora girò lo sguardo e… quel ricch… ero io. Mi sono freddata. Poi sapevo che dovevo tornare a casa e affrontare la cosa. Non riuscivo a camminare. Salgo a casa, apro la porta, e sento le urla di mio padre e mia madre che stavano litigando, incolpandosi l’uno con l’altra. Mi sentivo responsabile dell’infelicità di coloro che mi avevano messo al mondo“. Quel giorno fu terribile tanto che Luxuria racconta ancora di poter udire quelle urla e ammette anche che proprio per non farli soffrire all’epoca cerco di comportarsi in un determinato modo evitando di peggiorare la situazione. L’ex deputata rivela anche i lunghi silenzi in casa e a tavola dove si udivano solo i rumori delle posate: “Non vedevo l’ora che il piatto finisse per chiudermi nella mia cameretta. Per poi sentirmi sola al mondo, senza futuro, pensando di farla finita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA