We Run Rome cancellata per Covid/ Gualtieri impone lo stop: non si corre oggi

- Mauro Mantegazza

We Run Rome cancellata per Covid, il sindaco Roberto Gualtieri impone lo stop: non si corre oggi. Amarezza da parte degli organizzatori che denunciano la mancanza di comunicazione

roberto gualtieri we run rome
Roberto Gualtieri (LaPresse, 2021)

Oggi venerdì 31 dicembre 2021 non si disputerà la We Run Rome, corsa di 10 km che avrebbe dovuto caratterizzare il giorno di San Silvestro a Roma. Il sindaco Roberto Gualtieri ha infatti firmato ieri un’ordinanza con la quale il primo cittadino ha accolto la richiesta avanzata tramite una lettera dal Servizio di Prevenzione e Salute pubblica della Asl Roma 1, che aveva chiesto di annullare la We Run Rome 2021 in “considerazione dell’attuale quadro epidemiologico caratterizzata da un rilevantissimo aumento dell’incidenza di nuovi casi covid in particolare a Roma”.

La decisione del sindaco Roberto Gualtieri non è stata gradita dagli organizzatori della We Run Rome, in particolare per le modalità con cui si è giunti alla cancellazione per Covid. Sul sito Internet ufficiale della manifestazione ormai tradizionale nella capitale, si legge infatti la posizione di Camillo Franchi Scarselli, che scrive di avere saputo tutto da un giornalista alle ore 22.45 di ieri sera. Sarebbe stato dunque questo giornalista a far avere agli organizzatori della We Run Rome l’ordinanza del sindaco di cui “sempre a mezzo stampa, avevamo letto la possibile genesi”.

WE RUN ROME CANCELLATA PER COVID: L’AMAREZZA DEGLI ORGANIZZATORI

In ogni caso, l’effetto di questa decisione è che la We Run Rome 2021 è stata cancellata per Covid. Gli organizzatori hanno voluto scusarsi “con i tanti amici Runner iscritti e gli oltre 500 tra operatori della Protezione Civile, della Polizia Municipale, e le tante Associazioni e fornitori che si erano impegnati per mesi nella messa in opera di un evento, giunto alla sua decima edizione, dove ognuno di noi era impegnato nel seguire nei minimi dettagli i protocolli governativi e federali”. L’organizzazione della We Run Rome si era attiva per diluire la distribuzione dei pacchi gara, per impedire “ogni tipo di incrocio tra persone” e per tutti i controlli di temperatura, Green Pass e documenti. Era stata predisposta una “bolla” tutelata da oltre 500 persone per permettere la disputa della We Run Rome 2021, la Asl Roma 1 tuttavia ha chiesto di cancellare comunque la corsa e il Comune di Roma ha accolto questa richiesta.

Camillo Franchi Scarselli ha commentato con amarezza: “In un sopralluogo lungo la Via del Corso osservavo che certamente il corridoio transennato che avevamo progettato sarebbe stato assai più sicuro della confusione in cui mi stavo trovando”. Gli organizzatori hanno ricordato che ancora ieri avevano ricevuto “le ultime PEC confermative” dopo un grande lavoro per consentire la disputa della We Run Rome nella massima sicurezza: “Eravamo infatti convinti di aver fatto tutto il possibile, in costante coordinamento con gli Uffici del Comune e della Federazione di Atletica Leggera”. Il comunicato di Franchi Scarselli si conclude così: “Una grande amarezza e un grande danno per la città e tutti noi. Non aver ancora ricevuto a quest’ora alcuna comunicazione da parte degli Enti preposti, ma dover conoscere tutto solo dalla stampa, non può che far aumentare il dispiacere e lo stupore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA