BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ONTARIO/ Video: il mistero del mostro dalla faccia umana e la coda da topo scoperto dagli indiani

Pubblicazione:

Il mostro trovato in Canada  Il mostro trovato in Canada

 

Un mostro dal pelo bruno, la coda da topo e la faccia umana scoperto dagli indiani sulle rive del Big Trout Lake, in Ontario. Gli aborigeni del Canada, i quali sostengono che la creatura misteriosa si nutre divorando i castori, ne hanno pubblicato le foto sul loro sito Internet, guardando le quali viene da pensare che si tratti di un essere per nulla simile alle specie animali attualmente conosciute dai biologi.

 

E le immagini hanno fatto presto il giro del web, scatenando un furioso dibattito sulla vera natura della creatura acquatica. Le foto mostrano un bruno animale peloso, con un muso pelato e bianco, e larghi denti ricurvi. Lungo circa 30 centimetri, ha una coda da topo e “un volto quasi umano”. Come rivela il quotidiano canadese “The Globe and Mail”, la sgradevole creatura è stata individuata sulle rive del Big Trout Lake canadese da due infermiere, mentre ai primi di maggio passeggiavano con il loro cane. Le due infermiere, dopo averlo rinvenuto, lo avevano abbandonato sul litorale roccioso.

 

Siccome nessuna delle due era originaria del luogo, lo avevano preso per un animale comune per la zona e non avevano mostrato a nessuno le foto per alcuni giorni. Non appena le infermiere si sono rese conto di avere scoperto una creatura decisamente anormale, sono ritornate sul posto ma si sono rese conto che era scomparsa. A quel punto hanno provato a parlare con gli indiani, per chiedere se ne sapessero qualcosa, e hanno consegnato loro le foto della creatura misteriosa. E gli aborigeni, o Prima Nazione, come si definiscono con orgoglio gli indiani canadesi, hanno pubblicato le immagini sul loro sito web.

 

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS DI CURIOSITA'

 

LEGGI ANCHE LE ALTRE NEWS SCIENZE

 

CLICCA QUI O SUL PULSANTE >> PER CONTINUARE A LEGGERE L'ARTICOLO SUL MOSTRO DELL'ONTARIO



  PAG. SUCC. >