BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Politica

MANOVRA FINANZIARIA 2011/ La Camera vota la fiducia al governo

La Camera ha votato la fiducia al governo Berlusconi sulla manovra economica. I voti favorevoli sono stati 316, quelli contrari 284, 3 gli astenuti. Anche Berlusconi ha partecipato al voto

Foto: ImagoeconomicaFoto: Imagoeconomica

La Camera ha votato la fiducia al governo Berlusconi sulla manovra economica. I voti favorevoli sono stati 316, quelli contrari 284, 3 gli astenuti. In seguito alla votazione, al seduta è stata sospesa. I lavori riprenderanno alle 16.30. Si procede, quindi, nel rush finale che porterà a varare il provvedimento in tempi record. Se ieri si ipotizzava il voto finale a partire  dalle 19, oggi si parla addirittura delle 18. La fiducia è stata votata anche dal premier Silvio Berlusconi. Dopo aver votato, è uscito dall’aula a braccetto con il ministro per l’agricoltura Saverio Romano, senza rispondere, tuttavia, alle domande dei giornalisti. Giorni di silenzio, dalla sentenza sul lodo Mondadori che gli impone di pagare alla Cir di Carlo De Benedetti 560 milioni di euro, che i suoi interpretano come un gesto di grande responsabilità. Tradotto: meno parla, meglio è. E’ opinione comune, infatti, tra gli analisti, che qualunque sua affermazioni potrebbe essere male interpretata e i mercati potrebbero reagire di conseguenza. Il premier, dopo aver risposto alla chiamata per il voto, si è fermato a parlare con un gruppo di deputati.