AUTORI / Roberto Fontolan

Roberto Fontolan è nato nel 1956. Giornalista, ha lavorato a lungo nella carta stampata (L'Avvenire, Il Sabato) e alla Rai. È stato direttore della televisione del gruppo Il Sole 24 Ore e di Oasis, rivista internazionale promossa dal cardinale Angelo Scola. È docente nel master di giornalismo dell'Università Cattolica di Milano e responsabile del Centro Internazionale di Comunione e Liberazione Roberto Fontolan, born in 1956, is a journalist, has been working for many years at newspapers and TV stations and has been the editor of the international magazine «Oasis», sponsored by Cardinal Angelo Scola. Fontolan teaches at the School of Journalism of the Catholic University and heads the International Centre of Communion and Liberation. Feed Rss

TUTTI GLI ARTICOLI

I doni non ci mancano

Quanti incontri, quante possibilità al Meeting di Rimini. La realtà è come un giacimento, ma occorre essere tanto desti da poter accogliere sempre i suoi doni. ROBERTO FONTOLAN

Rap mediatico di inizio Meeting

Inizia oggi la 34esima edizione del Meeting di Rimini. Il programma è ricco, ma l'attenzione della grande stampa sembra concentrarsi solo sull'assenza di Renzi. ROBERTO FONTOLAN

Prima emarginati poi liquidati

Ci sono due aspetti coessenziali della libertà religiosa. La libertà di professare la propria fede. Il secondo aspetto è la libertà per partecipare alla vita pubblica

Un cammino pazzo e ragionevole

"The Way Back" è stato proiettato al Meeting e abbiamo improvvisamente percepito che il Meeting non è altro che un'altra faccia del medesimo pazzesco cammino. ROBERTO FONTOLAN

Un "ponte" da Rimini

Il Meeting è una esperienza che prende in poche ore e stupisce per la sua grandiosità e per l'abbraccio di culture ed esperienze che ha per orizzonte il mondo. Ne parla ROBERTO FONTOLAN

La Costituente e il Truman Show

La proposta di Marcello Pera di una nuova Costituente per rimettere in sesto la piattaforma della nostra convivenza civile merita la massima attenzione. ROBERTO FONTOLAN

Contemplando la nostra agonia

Per ROBERTO FONTOLAN, il nostro Paese muore in un’agonia fatta di non scelte, non politiche, non responsabilità. E’ questo l’immobilismo soffocante che ci lega come una camicia di forza

Una passione irachena

ROBERTO FONTOLAN ci racconta la storia di una donna irachena che vive in Italia, delle sue difficoltà: una piccola storia, un piccolo esempio di un venerdì di passione

Caste e non caste

La notizia che tanto si aspettava è finalmente arrivata: la furiosa battaglia attorno all’articolo 18 non riguarda i dipendenti dello Stato. E’ una pessima notizia, commenta ROBERTO FONTOLAN

Il "caso" Lombardia

In Italia c’è una regione “più”. Animata da una società civile più dinamica e più creativa. Che ha i suoi problemi, ma in cui si distingue una buona politica. Ce ne parla ROBERTO FONTOLAN

Celentano e il Paradiso quaggiù

C’è qualcosa che, secondo ROBERTO FONTOLAN, colpisce e ferisce nelle parole pronunciate da Adriano Celentano dal palco del Festival di Sanremo e che non può essere allegramente trascurato

Straordinari per la giustizia

Per ROBERTO FONTOLAN, “per evitare tutte le complicazioni morali e giuridiche del ‘decreto svuotacarceri’, bisognerebbe imporre ai tribunali un periodo di lavoro straordinario”

Ancora una manovra, prof. Monti

L’Italia appare sempre meno un Paese per giovani. Ci vorrebbe una manovra coraggiosa del Governo Monti, spiega ROBERTO FONTOLAN, che porti un po’ d’America qui da noi

Evasione vitale

I dati relativi alle adozioni internazionali sono davvero tristi. Eravamo secondi nel mondo, dietro soltanto agli Stati Uniti, con una crescita ininterrotta di richieste per oltre trent'anni

Letterina a Monti

Gli europei sembrano non amare la spinta dalla base della società, la persona, la famiglia, la comunità... Segnali inquietanti si ravvisano anche in Italia, afferma ROBERTO FONTOLAN

Il cuore dei professori

I poteri sbalorditivi dei professori che fanno quadrare i conti sono il prezzo che paghiamo alle riforme non fatte, al debito non pagato, all’ignavia dei governanti commenta ROBERTO FONTOLAN

Italia, metodo Bloomberg

In Italia prosegue il balletto relativo al Decreto sviluppo, che deluderà molto probabilmente le aspettative. Meglio guardare a quanto succede nella città di New York

La lezione di Steve Jobs

Nel suo celebre discorso a Stanford del 2005, Steve Jobs ha descritto tre episodi importanti della sua vita, apparentemente negativi. Ce ne parla ROBERTO FONTOLAN

I cristiani e la polis

Domenica scorsa ad Ancona il Papa ha chiuso il Congresso Eucaristico della Chiesa Italiana che ha avuto come tema “Signore da chi andremo?”. Le riflessioni di ROBERTO FONTOLAN

Dolce vita che te ne vai

Convinti della solidità del nostro sistema Italia, continuiamo a scherzare col fuoco e non proviamo a cambiare lo status quo. Ma, afferma ROBERTO FONTOLAN, delle forze su cui puntare ci sono

Il metodo e i miracoli

Tra poco inizierà a New York l’Assemblea generale dell’Onu. Molta l’attesa, soprattutto per quanto riguarda il conflitto arabo-israeliano. Il commento di ROBERTO FONTOLAN