13enne accoltella e ferisce amante madre/ Fratellino e padre partecipano a pestaggio

- Emanuela Longo

13enne di Castellammare di Stabia accoltella e ferisce il presunto amante della madre: all’aggressione partecipano anche fratellino 12enne e padre

ultime notizie
Immagine di repertorio (Pixabay, 2018)

13enne accoltella presunto amante della madre

Tragedia familiare sventata, quella avvenuta a Castellammare di Stabia, dove un ragazzo di appena 13 anni ha accoltellato e ferito il presunto amante della madre. A partecipare alla violenta aggressione, come riferisce il quotidiano Il Mattino, sarebbero stati anche il padre 49enne e il fratello minore di 12 anni. La presunta relazione extraconiugale sarebbe nata in teatro dove i due protagonisti della vicenda si sarebbero incontrati in quanto entrambi attori. Al termine della violenta vicenda, un uomo è rimasto ferito mentre un altro è stato denunciato a piede libero. I due ragazzini, non imputabili, si sarebbero armati per vendicare il padre. Una storia che sembra tratta proprio da una fiction ma che purtroppo è assolutamente reale e vede coinvolti due minori.

Il presunto amante rimasto ferito è attualmente ricoverato in ospedale con prognosi di almeno 40 giorni. Ha 45 anni, commerciante di professione e collabora con alcune associazioni teatrali in provincia di Napoli. Ha un passato da attore e produttore di film. Sarebbe stato lo stesso uomo a presentarsi presso il pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo con tre ferite da arma da taglio alla spalla destra, al fianco sinistro e al braccio.

Amante ferito: dal 13enne primo fendente

Fortunatamente il presunto amante ferito non sarebbe in pericolo di vita. Ai medici ha raccontato di essere stato vittima di una aggressione avvenuta sotto casa nella serata di venerdì da parte di persone a lui note. Prontamente sono giunti in ospedale anche i carabinieri che hanno avviato le dovute indagini per fare luce sull’accaduto. Secondo una prima ricostruzione, il 45enne sarebbe stato accoltellato dal 13enne e successivamente aggredito da un altro minore e dal papà 49enne dei due. L’aggressione si sarebbe consumata in pochi minuti proprio sotto l’abitazione del commerciante che sarebbe stato intimato al citofono da qualcuno che conosceva a scendere in strada, ignaro delle sue reali intenzioni.

Ad attenderlo avrebbe trovato il ragazzino 13enne che appena lo ha visto gli avrebbe sferrato la prima coltellata ferendolo lievemente. Il 45enne a quel punto avrebbe cercato di inseguirlo ma sarebbe stato circondato e colpito con altri due fendenti per poi essere picchiato dal fratello e dal padre. I tre si sarebbero successivamente dati alla fuga.

Padre del 13enne denunciato a piede libero

Grazie alle testimonianze raccolte, gli inquirenti hanno potuto appurare come il movente della violenta aggressione sarebbe da attribuire alla presunta relazione extraconiugale tra il 45enne rimasto ferito e la madre del 13enne che lo ha accoltellato. La donna, 40 anni, ed il marito 49enne anche lui protagonista dell’aggressione sarebbero in fase di separazione e tra i due ci sarebbe un ‘terzo incomodo’, il ferito, a sua volta sposato. Un intreccio amoroso che però ha visto coinvolti due minori, armati per la “vendetta d’onore” e pronti a impugnare un coltello pur di “sfregiare” il presunto responsabile della fine del matrimonio dei loro genitori.

Il padre 49enne dei due ragazzini è stato denunciato a piede libero alla Procura di Torre Annunziata per concorso in lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma da taglio. La posizione dell’uomo resta al vaglio degli inquirenti e potrebbe aggravarsi con la possibile accusa di tentato omicidio in concorso con due minorenni non imputabili che avrebbe aizzato contro la vittima.





© RIPRODUZIONE RISERVATA