Allerta meteo/ Onda di caldo inarrestabile, bollino rosso in 14 città

- Chiara Ferrara

Allerta meteo, l’onda di calore non dà tregua all’Italia: Lucifero continuerà a far “bollire” da Nord a Sud il Paese in tutto il weekend di Ferragosto.

Il caldo estivo indebolirà il Coronavirus? allerta meteo
Il caldo (Pixabay, 2020)

L’allerta meteo in Italia non sembra intenzionata ad arrestarsi. Ieri, a Floridia, in provincia di Siracusa, si è registrato il record europeo: ben 48,8 °C. La corsa dell’anticiclone africano denominato “Lucifero”, tuttavia, non è ancora giunta al traguardo. Il weekend di Ferragosto, in molte zone del Paese, sarà per questa ragione rovente.

A partire dalle prossime ore l’onda di caldo travolgerà numerose città italiane. In particolare, quattordici saranno da bollino rosso. Sono previsti 37-38 °C a Roma, Firenze, Bologna, Frosinone, Arezzo e Ferrara. Fino a 36° C a Mantova, Padova, Pavia, Alessandria, Macerata. Temperature ancora più alte, invece, nelle città del Sud e delle isole come Bari, Palermo e Cagliari. L’afa darà di certo il suo contributo nel creare disagi. L’umidità, invece, aumenterà nelle ore successive al tramonto, trovando il suo picco nella notte. Soltanto alcune zone del Nord – ai confini dell’Alto Adige e sulle Dolomiti bellunesi – da domani, venerdì 13 agosto, saranno risparmiate dal clima tropicale, con rari temporali a rinfrescare l’aria. Il resto del Paese continuerà ad essere baciato dal sole almeno fino a domenica.

Allerta meteo: le indicazioni del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute, in caso di allerta meteo da bollino rosso, raccomanda di prestare attenzione ai possibili effetti negativi dell’onda di calore anche a tutte le persone sane e attive, non solo a coloro che appartengono ai sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone affette da malattie croniche. Le indicazioni sono di non esporsi al sole diretto nelle ore più calde della giornata (tra le 11.00 e le 18.00) o eventualmente di utilizzare cappelli, occhiali da sole e protezioni solari; evitare viaggi lunghi in auto; evitare l’attività fisica intensa; trascorrere le ore in un luogo climatizzato e bagnarsi spesso con acqua fresca; bere molti liquidi, moderando l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, tè e caffè nonché evitando l’assunzione di bevande alcoliche; seguire un’alimentazione leggera; indossare abiti leggeri e chiari in fibre naturali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA