Ancelotti nuovo allenatore Everton: ufficiale/ “Felice di tornare in Premier League”

- Silvana Palazzo

Everton, Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore: è ufficiale! Il Napoli ora è definitivamente nel passato, mondo Toffees in visibilio per Carletto.

Carlo Ancelotti (LaPresse, 2019)
Carlo Ancelotti (LaPresse, 2019)

«Entusiasta di annunciare il mio approdo all’Everton. Sono felice di tornare in Premier League e di far parte di questo club storico. Grazie per la fiducia», le prime parole di Carlo Ancelotti in qualità di nuovo allenatore dell’Everton. Reduce dal fallimento al Napoli, il tecnico di Reggiolo nutre grandi ambizioni per la sua nuova avventura: «C’è una visione chiara della proprietà e dello staff dirigenziale per conquistare successi e trofei». Poi Ancelotti ha voluto fare un plauso al lavoro del traghettatore Ferguson: «Il lavoro svolto da Duncan è un grande merito per lui. Organizzazione, disciplina e motivazione sono alcuni degli ingredienti chiave nel calcio e sono lieto che lui farà parte del mio staff in questo cammino». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ANCELOTTI ALL’EVERTON. FERGUSON: “ALLENATORE INCREDIBILE”

La notizia era nell’aria da diversi giorni, oggi è arrivata l’ufficialità: Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore dell’Everton. Fresco di addio al Napoli, il tecnico di Reggiolo è pronto a guidare i Toffees dopo il fallimento targato Marco Silva e non sarà una missione semplice. Dell’arrivo di “Carletto” a Liverpool ha parlato Duncan Ferguson, tecnico ad interim dei blu: «Sappiamo che la società ha preso un allenatore incredibile, questo non potrà che avere degli effetti positivi». Così, invece, il direttore sportivo dell’Everton Marcel Brands: «E’ un piacere dare il benvenuto a Carlo Ancelotti: è uno dei migliori manager al mondo, un vincitore comprovato che ha raggiunto più di un successo in tutti i campionati europei. E’ l’uomo perfetto per noi. E’ stata una scelta unanime, Ancelotti ha dimostrato più volte di sapere come costruire una squadra vincente e condividiamo l’entusiasmo dei nostri tifosi alla prospettiva di avere lui come allenatore». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

EVERTON, CARLO ANCELOTTI E’ IL NUOVO ALLENATORE

Carlo Ancelotti è il nuovo allenatore dell’Everton. Non è rimasto a lungo disoccupato dopo l’esonero del Napoli: undici giorni dopo sbarca nel secondo club di Liverpool. Ancelotti dunque volta pagina a tempo di record e dopo otto anni torna ad allenare in Premier League. Il 26 dicembre 2019 la prima partita sulla panchina dell’Everton: i Toffees affronteranno il Burnley. Con lui il Burnley spera di mettere la parola fine ad un periodo decisamente turbolento, nonostante le importanti risorse economiche dell’imprenditore iraniano-britannico Farhad Moshiri. In tre stagioni si sono succeduti Ronald Koeman, Sam Allardyce e Marco Silva. Quindi il breve interregno di Duncan Ferguson, ma ora tocca a Carlo Ancelotti, forte di un contatto di quattro anni e mezzo. Ha infatti firmato un contratto valido fino al 30 giugno 2024. Ha dunque il compito di riportare in altro una squadra a secco di successi dal 1995.

CARLO ANCELOTTI ALL’EVERTON: CONTRATTO FINO AL 2024

«L’Everton è un club ricco di storia, con una proprietà che ha la visione giusta per tornare al successo». Queste le prime parole di Carlo Ancelotti da allenatore dei Toffees, attraverso il sito del club. L’ex Napoli assumerà il comando del club domani, con l’obiettivo di rianimare un gruppo che è al sedicesimo posto in Premier League e condurlo in una zona più tranquilla, per porre le basi per un rilancio totale dalla prossima stagione. A tal proposito, Ancelotti ha ricevuto importanti rassicurazioni riguardo la conferma dei pezzi migliori della rosa attuale. Lo riporta la Gazzetta dello Sport, che fa i nomi dell’attaccane Richarlison, il portiere Pickford e il difensore Mina. In questi giorni si sta parlando anche di Koulibaly, Zielinski e Ibrahimovic tra i giocatori che Ancelotti vorrebbe inserire nella rosa. Dopo 25 anni difficili, l’Everton comunque può tornare a sognare: è bastato l’annuncio di Ancelotti per rilanciare l’entusiasmo. Ora tocca ai risultati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA