ANDREA BOCELLI/ ‘Rivalità‘ con Massimo Ranieri? “Persino mia madre ti preferisce…”

- Morgan K. Barraco

Andrea Bocelli, il grande artista ha specificato il fatto che in un momento così importante anche la poesia possa essere importante. Torna in tv con Massimo Ranieri.

andrea bocelli concerto pasqua yt 640x300
Andrea Bocelli in concerto nel Duomo di Milano

Andrea Bocelli è il secondo ospite di Stasera sogna con Massimo Ranieri, il best of di Sogno e son desto in onda questa sera su Rai1. Il suo esordio è esilarante. Ranieri, infatti, lo presenta come una specie di guastafeste, dal momento che sua madre Giuseppina lo preferisce al suo stesso figlio. “È una donna napoletana di 89 anni. L’altro giorno ero al telefono con lei, che a un certo punto mi ha detto: ‘Devo chiudere, c’è Bocelli in televisione’”. Massimo si è un po’ risentito: “Ma come”, si è detto, “con un figlio cantante…”. E in quel momento si è anche ripromesso di invitarlo in una sua trasmissione. “Così mia madre finalmente mi guarderà”. Dopo aver intonato con lui il suo più grande successo – Rose rosse –, Ranieri lo congeda, seppur con il timore che chi lo segue da casa possa cambiare canale. Ma è chiaramente uno scherzo, dal momento che i due sono buoni amici e tra loro non potrebbe mai esserci alcun rancore. Canto a parte, i duell… pardon, ‘duettanti’ si scambiano anche qualche battuta: “Quando l’ho telefonato era a cavallo. Mi ha risposto dal cavallo! Aveva pure il fiatone”. Una delle più grandi passioni di Andrea, infatti, è proprio l’equitazione. A Massimo, che gli chiede se non avrebbe potuto rinunciare a rispondere, Bocelli replica: “Non avrei mai potuto. L’assistente vocale mi ha avvisato che era ‘Massimo Ranieri’, e a Massimo Ranieri si risponde”. (agg. di Rossella Pastore)

Andrea Bocelli: “La poesia può aiutarci”

Profonda la riflessione che Andrea Bocelli ha condiviso in queste ore sui social. Il cantante lirico ha pubblicato infatti su Instagram un suo pensiero che parla di ispirazione e di come ognuno di noi abbia bisogno di maestri, amici, di aiuto e sostegno. “Ne abbiamo bisogno per trovare la strada giusta, per capire meglio i nostri sentimenti, per accettare le sconfitte e trovare l’energia per inseguire le nostre aspirazioni”, scrive, “Per non mollare… La poesia può essere un aiuto importante, un ricostituente per l’anima. Chi frequenta la poesia interroga la parte di sé più profonda e cerca di sintonizzarsi con una dimensione più alta”. Per Bocelli c’è una similitudine fra la poesia e la preghiera. Entrambe hanno bisogno di umiltà, costanza e la volontà di piegarsi a forma e regole. “Chi canta prega due volte, osservava Sant’Agostino”, aggiunge, “Forse, a suo modo, anche chi legge o scrive poesie”. Nella foto invece lo vediamo teneramente abbracciato alla moglie Veronica Berti. Entrambi danno le spalle alla fotocamera e sembra che lei stia per sussurrargli qualcosa all’orecchio: analizzando nel dettaglio, vediamo però che la Berti poggia la propria testa sull’orecchio del marito, in una tenera vicinanza che ci permette di immaginare quali sentimenti abbiano animato entrambi in quel momento. Clicca qui per guardare la foto di Andrea Bocelli e leggere il post.

Andrea Bocelli, l’amicizia con Massimo Ranieri

L’amicizia fra Andrea Bocelli e Massimo Ranieri dura da ormai tanti anni e non sono state poche le occasioni in cui i due hanno deciso di condividere il palco per cantare insieme. Il tenore lirico ha partecipato infatti a diverse trasmissioni del cantautore napoletano, interpretando brani come Core ‘ngrato, Erba di casa mia e Rose Rosse. Oggi, sabato 25 aprile 2020, Andrea Bocelli e Massimo Ranieri si ritroveranno ancora sullo stesso palco grazie a Stasera sogna con Massimo, lo spettacolo che andrà in onda nella prima serata di Rai 1. Si tratta di una raccolta dei momenti migliori del celebre show Sogno e son desto che Ranieri ha portato sul piccolo schermo in varie edizioni. L’incontro fa i due artisti però è avvenuto nel 2014, in occasione del debutto dello spettacolo. “Un mio amico, carissimo”, ha detto in quell’occasione Ranieri, “Hai sentito quello che ho detto? Mamà, sta qua. Mi raccomando, siediti stai sul divano e non ti spostare più. Capace che dopo di te se ne va, perchè non gliene importa niente del figlio”. Il cantante ha poi rivelato di aver visto Bocelli qualche anno prima, di essere stato invitato a pranzo nella sua villa a Forte dei Marmi e che il tenore lo ha accolto al pianoforte interpretando la sua canzone Erba di casa mia.

Foto, una splendida immagine

 

Visualizza questo post su Instagram

 

. We all need sources of inspiration, friendly voices, teachers. We all need help and a support that leads us towards the sacred, spiritual dimension. We need them to find the right path, to better understand our feelings, to accept our defeats and to find the energy to keep pursuing our goals. To not give up… poetry can be a useful tool to help repair the soul. Those who familiarize themselves with poetry interrogate the deepest parts of themselves, seeking to synchronize them with a higher dimension. Just like prayer, poetry requires not only inspiration and sensitivity, but also humility. It requires constantly obeying rules and form. To sing is to pray twice, noted St. Augustine. Perhaps, in a way, the same goes for those who read and write poetry. . . Noi tutti abbiamo bisogno di fonti d’ispirazione, di voci amiche, di maestri. Abbiano bisogno di aiuto, di un supporto che ci accompagni verso la dimensione del sacro, dello spirito. Ne abbiamo bisogno per trovare la strada giusta, per capire meglio i nostri sentimenti, per accettare le sconfitte e trovare l’energia per inseguire le nostre aspirazioni. Per non mollare… La poesia può essere un aiuto importante, un ricostituente per l’anima. Chi frequenta la poesia interroga la parte di sé più profonda e cerca di sintonizzarsi con una dimensione più alta. Come per la preghiera, la poesia chiede non solo ispirazione e sensitività, ma anche umiltà. Chiede la costanza di piegarsi alle regole e alla forma. Chi canta prega due volte, osservava Sant’Agostino. Forse, a suo modo, anche chi legge o scrive poesie. Andrea

Un post condiviso da Andrea Bocelli (@andreabocelliofficial) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA