Armando Incarnato, lite a Uomini e Donne con Gianni e Tina/ “Non me ne fre*a niente…”

- Stella Dibenedetto

Armando Incarnato litiga a Uomini e Donne con Tina Cipollari e Gianni Sperti: tutto nasce da una battuta della bionda opinionista su Gemma Galgani.

armando incarnato min 640x300
Screenshot da video

Lite di fuoco nello studio di Uomini e Donne, nel corso dell’ultima puntata settimanale, tra Armando Incarnato, Tina Cipollari e Gianni Sperti. Tutto accade durante la sfilata femminile prima della passerella di Gemma Galgani. Dopo aver visto il filmato di presentazione della sfilata di Gemma, Tina Cipollari si lascia andare ad una battuta sulla dama di Torino. “Sapevo che Gemma suonava il piffero“, dice Tina. “Scusa Armando ti sei scandalizzato della mia espressione? Ho visto che hai mostrato un po’ di disappunto“, ha aggiunto la bionda opinionista. “Sì, ho pensato ‘è proprio scema’, ma in senso ironico, in senso buono”, ha spiegato Armando.

“Sì perchè lui è sopra a queste battute. Lui va oltre”, ha commentato Gianni Sperti. “Lui guarda tutti con aria di sufficienza. Commenti di bassa leva rispetto a lui”, ha aggiunto Tina Cipollari. “Noi ci espriamo anche attraverso i gesti, quindi cerca di moderarti“, ha detto ancora Tina. “Non puoi dire scema in senso buono perchè ha un significato preciso”, ha aggiunto ancora la bionda opinionista.

Armando Incarnato, scontro con Gianni Sperti

“Non ti scandalizzare delle frasi di Tina perchè i tuoi comportamenti sono più volgari delle frasi di Tina. Devi predicare bene e razzolare bene, ma i tuoi mosi sono spesso volgari”, sono state le parole di Gianni Sperti. “La volgarità non mi appartiene. Secondo me tu non fai bene il tuo lavoro perchè utilizzi due pesi e due misure con le persone. Io a differenza tua, prima di essere volgare, utilizzo sempre dei modi e dei termini metaforici”, esplode il cavaliere napoletano.

Che io non faccia bene il mio lavoro secondo te non me ne frega niente perchè non lavoro per te, ma per una persona che mi tiene ancora qua. Non ti stimo e quindi la tua offesa non mi arriva”, conclude Sperti.







© RIPRODUZIONE RISERVATA