AVVERSARIE NAPOLI GIRONE CHAMPIONS LEAGUE/ Gruppo E: Liverpool, Salisburgo, Genk

- Fabio Belli

Avversarie Napoli girone Champions League, nel gruppo E ci sono Liverpool, Salisburgo e Genk. Sorteggio positivo per la squadra di Carlo Ancelotti

Napoli calcio
I giocatori del Napoli (Foto LaPresse)

Le avversarie del Napoli nel girone E di Champions League saranno Liverpool, Salisburgo e Genk. Dobbiamo dire che globalmente è andata piuttosto bene ai partenopei: il girone del Napoli infatti sembra nettamente diviso in due, con i campioni in carica del Liverpool ma anche la squadra di Carlo Ancelotti certamente superiori agli austriaci del Salisburgo e ai belgi del Genk, che ragionevolmente dovrebbero lottare per il terzo posto che vale il passaggio in Europa League – con il Salisburgo forse un gradino sotto, ma certamente inferiore al Napoli. I partenopei naturalmente saranno chiamati ad ottenere il massimo contro Salisburgo e Genk, a quel punto con il Liverpool sarebbe una sfida affascinante per il primato nel gruppo. Tutto questo naturalmente a patto di non complicarsi la vita nelle partite più “facili”, tra virgolette perché nessuna partita in Champions League può essere sottovalutata. In generale però a Napoli si può tirare un sospiro di sollievo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL NAPOLI CON IL LIVERPOOL

Il Napoli è nel girone del Liverpool: tra le avversarie di Champions League per i partenopei arriva subito il nome più prestigioso in assoluto, quello dei campioni d’Europa in carica. Dunque nel girone E abbiamo dalle prime due fasce Liverpool e Napoli e si riproporrà quanto già visto nello scorso anno, un girone di Champions League nel quale i Reds e gli azzurri chiusero a pari punti, con solamente la differenza reti a fare da discriminante. Il Liverpool poi s’involò verso la vittoria in finale, con il successo a Madrid contro il Tottenham per salire sul tetto d’Europa, al Napoli restò l’eliminazione beffarda, sul filo di lana nonostante un girone di Champions League durissimo. Le premesse non sono buone nemmeno quest’anno, la speranza naturalmente è che almeno dalle ultime due fasce arrivino avversarie più morbide. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Siamo pronti a conoscere le avversarie del Napoli che usciranno dal sorteggio dei gironi di Champions League: a Monaco è tutto pronto per la cerimonia delle urne. Possiamo allora ricordare le due partecipazioni che la squadra partenopea aveva avuto nella vecchia Coppa dei Campioni, e che naturalmente fanno riferimento ai due scudetti vinti nell’era di Diego Armando Maradona: nel 1987 l’avversario era stato il Real Madrid, decisamente tra i peggiori: era quello della Quinta del Buitre e di Leo Beenhakker, al Santiago Bernabeu un rigore di Michel e un’autorete di Fernando De Napoli avevano risolto il primo turno dopo il pareggio del San Paolo (Giovanni Francini e Emilio Butragueno a segno). Beffarda l’eliminazione tre anni più tardi: dopo aver superato l’Ujpest con un complessivo 5-0 (doppietta di Maradona all’andata), il Napoli aveva pareggiato due volte contro lo Spartak Mosca ed era caduto ai rigori: a segno Ciro Ferrara, Massimo Mauro e Maradona ma l’errore di Marco Baroni era costato caro alla squadra di Alberto Bigon. Adesso però siamo pronti a lasciare che a parlare siano le urne di Monaco, dunque mettiamoci comodi e aspettiamo i nomi delle avversarie di Napoli nel girone di Champions League! (agg. di Claudio Franceschini)

LO SPAURACCHIO DALLE TESTE DI SERIE

Come abbiamo già detto, una delle avversarie del Napoli nel sorteggio dei gironi di Champions League sarà comunque una grande squadra: sarà per forza di cose così visto che i partenopei non fanno parte delle teste di serie. Abbiamo visto i precedenti, e dunque sappiamo che contro Liverpool, Manchester City, Bayern e Psg ci sono già state sfide nella prima fase del torneo; il Chelsea invece è stato affrontato ai gironi sette anni fa. Ovviamente l’avversaria che il Napoli spera di pescare dalla prima fascia è lo Zenit San Pietroburgo, che ha certamente un buon livello ma non raggiunge quello delle “colleghe” teste di serie; sarebbe invece affascinante un incrocio con il Barcellona, anche perchè rappresenterebbe un assoluto inedito in partite ufficiali. In estate gli azzurri hanno giocato due amichevoli ravvicinate contro i blaugrana, uscendo con le ossa rotte nella seconda occasione ma facendo molto bene nella prima; un viaggio al Camp Nou sarebbe comunque un evento importante nella storia di una società che, dopo essere diventata una potenza del calcio italiano, spera di esserlo a breve anche in Europa e nello specifico in Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA DEL NAPOLI IN CHAMPIONS LEAGUE

Il Napoli attende di conoscere le sue avversarie nel sorteggio dei gironi di Champions League: intanto un breve excursus sulla storia recente delle partecipazioni partenopee a questo torneo ci dice che gli ottavi sono arrivati soltanto in due occasioni. Nel 2011 l’allenatore era ancora Walter Mazzarri ed era stato superato un girone di ferro: Bayern Monaco, Manchester City e Villarreal. Agli ottavi poi il Napoli aveva costretto il Chelsea ai tempi supplementari, venendo comunque eliminato dai futuri campioni; l’altro passaggio del turno si deve a Maurizio Sarri che nel 2016 aveva vinto un girone molto più modesto (Benfica, Besiktas e Dinamo Kiev) pur rischiando di complicarsi la vita facendo un solo punto contro i turchi (che avevano vinto al San Paolo). Niente da fare invece nelle altre occasioni, come già detto contrassegnate da beffarde uscite di scena: spicca quella del 2013 con Rafa Benitez, arrivata solo per differenza reti nella classifica avulsa con Arsenal e Borussia Dortmund (l’altra avversaria era l’Olympique Marsiglia). L’anno seguente il tecnico spagnolo era stato addirittura eliminato al playoff, dall’Athletic Bilbao. (agg. di Claudio Franceschini)

AVVERSARIE NAPOLI: IN SECONDA FASCIA (GIRONE CHAMPIONS LEAGUE)

Quali saranno le avversarie del Napoli nel girone di Champions League? Il sorteggio di Monaco è dietro l’angolo e i partenopei vanno a caccia di gloria internazionale tenendo sempre d’occhio l’obiettivo scudetto. In campionato è arrivata una pirotecnica vittoria a Firenze; adesso si conosceranno le sfidanti nella prima fase della coppa europea. Il Napoli è in seconda fascia, avendo i requisiti giusti secondo il coefficiente Uefa per esserci: significa dunque che in ogni caso verranno evitate Real Madrid e Atletico Madrid ma anche il Borussia Dortmund e che, almeno sulla carta, rispetto allo scorso anno il sorteggio potrebbe essere più abbordabile. Tuttavia bisognerà anche stabilire quale sarà la testa di serie a incrociare il cammino degli azzurri: esclusa la Juventus (fino ai quarti non si possono affrontare squadre della stessa nazione), il rischio è quello di pescare per la seconda stagione consecutiva Liverpool o Psg, ma i grandi nomi sono anche quelli di Barcellona, Bayern e Manchester City con il Chelsea che forse parte un gradino dietro. Insomma: comunque vada il Napoli avrà un doppio impegno contro una big del calcio europeo, pertanto la speranza nel girone è di avere altre due avversarie più morbide e tra poco scopriremo se sarà effettivamente così.

AVVERSARIE NAPOLI SORTEGGIO GIRONE CHAMPIONS LEAGUE: A CHE PUNTO SIAMO?

Mentre sale l’attesa per scoprire le avversarie del Napoli nel girone di Champions League, va detto che il sorteggio dello scorso anno era stato inclemente: ai partenopei erano toccate Liverpool e Psg oltre alla Stella Rossa. La campagna europea era iniziata con un pareggio a reti bianche al Marakanà di Belgrado; la vittoria all’ultimo respiro contro i Reds e i due pareggi contro il Psg avevano lanciato le ambizioni di Carlo Ancelotti, ma la rete incassata da Angel Di Maria all’ultimo secondo aveva finito per fare la differenza: si era arrivati all’ultima giornata con la necessità di pareggiare ad Anfield per andare agli ottavi. Il Liverpool aveva dominato e segnato con Mohamed Salah, aveva sciupato una serie di incredibili palle gol e all’ultimo respiro Arkadiusz Milik aveva avuto sul piede la palla della qualificazione, ma Alisson gli aveva murato la conclusione da due passi. Era finita con un’altra beffa, come quella del 2013: di certo il Napoli ha guadagnato credito con la fortuna, ma purtroppo ogni stagione fa storia a sè e dunque non è detto che quest’anno i partenopei riusciranno ad andare agli ottavi senza troppi patemi. Dipenderà come detto dalle sue avversarie: ormai manca poco per scoprire i loro nomi, non ci resta che aspettare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA