BEAUTIFUL/ Anticipazioni del 15 e 14 febbraio: Malibù sempre più affollata!

- Matteo Fantozzi

Beautiful, anticipazioni del 15 e 14 febbraio 2020: Zoe tirerà fuori quelli che per lei sono dei veri e propri dilemmi interiori.

Beautiful
Taylor Hayes di "Beautiful"

Beautiful, anticipazioni puntata 15 febbraio 2020

A differenza delle altre soap, Beautiful torna in onda anche domani, 15 febbraio con Zoe ancora protagonista. La giovane ha ormai scoperto tutto quello che è successo tra il padre e Flo e sembra intenzionata a dire la verità qualunque siano le conseguenze per suo padre. Tutto cambierà per lei? Sembra proprio di sì e non per via di Reese e di quello che potrebbe accadere se lo denuncerà ma perché arriverà a Malibù proprio a casa di Steffy e lì le sue intenzioni cambieranno. La giovane è pronta a dire tutto al suo capo ma quando la vedrà con la bambina in braccio e pronta a cullare e prendersi cura di Beth tutto cambierà e per ora l’appuntamento con la verità sarà rimandato. Zoe è davvero pronta a tenere tutto per sé senza rivelare che Phoebe in realtà è proprio Beth, la figlia che Hope continua a piangere?

Beautiful, anticipazioni puntata 14 febbraio 2020

Nella prossima puntata di Beautiful, in onda oggi 14 febbraio, Zoe sarà al centro di grandi dilemmi interiori. Da un lato, infatti, vorrebbe proteggere suo padre Reese dal carcere, destinazione sicura se venisse fuori quello che l’uomo ha fatto. Dall’altro non riesce a restare impassibile di fronte al dolore che sta provando Hope e, al contrario, dalla gioia che sente Steffy quando abbraccia una bambina che crede essere orfana ma che in realtà è figlia della cugina. Vorrebbe chiedere aiuto a qualcuno ma sa di non poter rivelare a nessuno questo segreto. Bill, invece, continua le sue manovre per riconquistare il cuore e le attenzioni del figlio Will. E chissà forse anche di sua madre.

Beautiful, dove eravamo rimasti

Andiamo a vedere cosa è accaduto nelle ultime puntate di Beautiful. Bill è nel suo ufficio dopo il suo ritorno a Los Angeles. Parla con il suo avvocato dei figli e si lamenta del fatto che i due ragazzi vogliono lavorare alla Forrester invece di prendere il posto che giustamente spetta loro nell’impero Spencer. L’avvocato gli ricorda che recuperare il rapporto con i primi due figli è molto difficile perché si tratta di due uomini adulti che sono cresciuti senza un padre e hanno sofferto molto per questa mancanza. Ma c’è il terzo figlio, Will, con il quale può ancora costruire un rapporto vero. Lo Spencer ammette, allora, di essere ritornato a Los Angeles solo per il figlio. Katie, invece, racconta a Waytt che Thorne l’ha lasciata. La donna confessa che sono due i motivi per i quali il Forrester l’ha lasciata. Da un lato, infatti, Thorne soffre ancora molto per la morte di Darla e di Aly e aveva sicuramente pensato di potersi ricreare una famiglia con Katie e con Will, provando a dimenticare la perdita subita. Le sue speranze, però, sono venute meno quando ha compreso che Bill Spencer non intendeva farsi da parte come padre. Dall’altra parte c’è invece la convinzione da parte di Thorne che la moglie sia ancora innamorata di Bill. Katie nega questa eventualità ma Waytt non le crede fino in fondo.

Hope è da Steffy e vuole aiutarla ad accudire Kelly e Phoebe. Mentre parlano dell’opportunità di trascorrere più tempo insieme, la piccola Phoebe si sveglia e subito Hope si offre per accudirla. Steffy è combattuta perché da un lato vorrebbe alleviare le sofferenze della cugina e dall’altro ha paura che la ragazza possa affezionarsi troppo a Phoebe pensando di sostituirsi alla madre. Alla fine si convince a farle cullare la bambina perché ha piacere ad avere adulti intorno, non avendo più voglia di farsi aiutare solo dalla madre Taylor. Intanto Reese è riuscito ad arrivare nel suo vecchio appartamento e trova ad attenderlo la figlia Zoe e l’amica Flo. L’uomo prova a inventare scuse ma Zoe lo inchioda alle sue responsabilità. Neanche sapere che il padre ha fatto lo scambio di culle per procurarsi i soldi per pagare i suoi debiti con gli strozzini che minacciavano di fare del male a sua figlia calmano Zoe che rinfaccia al padre di essere la causa delle sofferenze di Hope. Reese allora le racconta degli avvenimenti di quella notte. Dice a Zoe che non immaginava che la donna che stava aiutando a partorire fosse proprio Hope Logan e che ha deciso di procedere allo scambio delle culle solo dopo aver ricevuto un messaggio dagli strozzini nel quale gli inviavano la foto di Zoe dichiarando di sapere la posizione esatta della giovane e di essere disposti ad ucciderla pur di riavere indietro il denaro prestato. Zoe è molto spaventata dal racconto del padre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA