Bernardeschi lascia la Juventus?/ Calciomercato: “Per lui Roma o Chelsea” (esclusiva)

- int. Pietro Chiaradia

Intervista esclusiva a Pietro Chiaradia sul possibile addio di Federico Bernardeschi alla Juventus nella prossima finestra di calciomercato estiva.

Federico Bernardeschi Juventus Lazio lapresse 2020
Federico Bernadeschi, dal 2017 alla Juventus (Foto LaPresse)

Federico Bernardeschi sembra essere sul procinto di lasciare la Juventus entro la prossima finestra di calciomercato. Sono infatti sempre in maggior numero le indiscrezioni e le voci che vedono l’attaccante toscano prossimo a lasciare la maglia bianconera, non rientrando più nel progetto del tecnico Sarri, per il prossimo campionato di Serie A. E certo va pure detto che le pretendenti al cartellino del giocatore classe 1994 non mancano: anzi stando alle ultime indiscrezioni di calciomercato pare che Bernardeschi, lasciata la Juventus, possa pure accasarsi alla Roma, all’Inter o al Milan. Ma pure non mancano le voci che lo vogliono pronto ad approdare alla Premier League, magari al Chelsea, come eccellente contropartita tecnica per Willian. Per saperne di più dell’addio di Bernardeschi alla Juventus abbiamo sentito l’operatore di mercato Pietro Chiaradia: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net

Bernardeschi via dalla Juventus? Credo proprio che questa cosa sia probabile visto che Bernardeschi non è esploso in questi anni e non rientra nel progetto Sarri. Poi la Juventus nel suo ruolo è molto coperta.

La Roma il suo prossimo club? Potrebbe essere una squadra dove Bernardeschi potrebbe finire.

Anche Milan e Inter nel suo futuro? All’Inter non lo vedo con Conte, forse al Milan che punterà la prossima stagione sui giovani.

Potrebbe finire anche all’estero? Magari in Premier League forse al Chelsea visto che Sarri stravede per Willian. Magari con la cessione di Pjanic e Bernardeschi si potrebbero prendere i soldi per l’acquisto di Jorginho e Willian.

Cosa ci vuole per un suo rilancio? Bisogna dire che Bernardeschi è sempre stato discontinuo in questi anni ed è un po’ il suo limite. Bisognerà che risolvi tutto questo. Il suo caso assomiglia un po’ a quello di Suso al Milan.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA