BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 16 OTTOBRE/ 432 casi e zero morti, calano ricoverati

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, i dati di oggi 16 ottobre 2021: +432 casi ma nessun morto, calano ricoverati in aree mediche Covid e terapia intensiva

Attilio Fontana
Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

I nuovi casi di coronavirus registrati in Lombardia nelle ultime 24 ore sono 432. Lo evidenzia il nuovo bollettino Covid di oggi, sabato 16 ottobre 2021. I tamponi processati sono invece 106.211. Il numero dei contagi è leggermente aumentato rispetto a ieri, quando sono stati segnalati 288 casi di coronavirus. Fortunatamente non sono state registrate ulteriore vittime, mentre ieri erano state 4. Pertanto, i decessi ufficiali per Covid in Lombardia dall’inizio della pandemia restano 34.112. E diminuiscono i ricoveri nei reparti ordinari e quelli in terapia intensiva. Infatti, nei reparti di area medica Covid sono ricoverati 287 malati, in calo (-10) rispetto a ieri. Invece nelle terapie intensive ci sono 55 degenti (-1).

Per quanto riguarda la ripartizione dei casi per province lombarde, sono 104 i casi individuati nella provincia di Milano. Invece sono 21 in provincia di Como, 37 nella provincia di Bergamo, 41 in quella di Brescia. A Varese i casi sono stati 109 contagio, invece nel Mantovano 7. Quindi, nel Lodigiano 9, sono 8 quelli in provincia di Lecco, 23 in provincia di Cremona, mentre in quella di Pavia 21. In provincia di Monza e Brianza sono stati registrati 20 casi, infine solo uno a Sondrio. (agg. di Silvana Palazzo)

CORONAVIRUS LOMBARDIA, OGGI NUOVO BOLLETTINO

E’ giunto il momento di aggiornare tutti i dati relativi alla pandemia di covid in Lombardia con il bollettino coronavirus odierno, sabato 16 ottobre 2021, penultimo giorno di questa nuova settimana positiva in regione. I numeri della pandemia continuano ad essere contenuti in questa zona, così come si è potuto appurare anche dal bollettino di ieri, quando i casi totali di positività sono stati ***, su 105.469 tamponi anti covid analizzati fra antigenici e molecolari. Il tasso di positività si è quindi mantenuto sempre su livelli molto bassi, leggasi un ottimo 0.2 per cento, mentre a livello ospedaliero i numeri continuano a non preoccupare.

Nelle terapie intensive dei nosocomi lombardi vi sono infatti al momento 56 pazienti gravi, dato in crescita di 2 unità rispetto alla precedente comunicazione della regione, mentre tutti gli altri ricoverati, quelli in area medica, sono in totale 297, in diminuzione di 3 allettati. Infine a livello provinciale segnaliamo 92 nuovi casi a Milano.

CORONAVIRUS LOMBARDIA: IL PUNTO SUI TRASPORTI MILANESI

Ieri è stato il primo giorno del green pass obbligatorio, e in tutta Italia si sono tenute delle manifestazioni e delle proteste. Si temeva un blocco generale in particolare dei mezzi pubblici, ma a Milano non si sono registrate particolare criticità, così come confermato anche dalla polizia locale e anche da Atm, l’azienda di trasporti pubblici milanesi. Sono stati segnalati tre presidi spontanei di lavoratori all’esterno o in prossimità di sedi dell’Atm: a Milano in viale Sarca e via Novara e a San Donato Milanese in via Impastato, così come si legge sull’edizione online dell’agenzia Ansa, ma senza alcuna tensione.

L’Atm ha inoltre precisato che la circolazione è stata regolare per quanto riguarda la metropolitana, ma anche in superficie, per le linee di bus e tram “grazie al lavoro di riorganizzazione dei turni che ha permesso di assorbire l’assenza dei lavoratori che sono contrari al Green pass”. Nella giornata di ieri sono stati 272 i lavoratori che hanno dichiarato di non avere il green pass.

© RIPRODUZIONE RISERVATA