BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA 23 SETTEMBRE/ +443 casi, ricoveri in ribasso

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino coronavirus Lombardia, dati 23 settembre 2021: poco dopo le ore 17:00 verrà emesso il nuovo report regionale con i nuovi contagi, le vittime e i ricoverati

Moratti, Lombardia
Letizia Moratti, vicepresidente Regione Lombardia (LaPresse, 2021)

Quasi tutti gli indicatori della pandemia in calo nel bollettino coronavirus della Lombardia di oggi, giovedì 23 settembre 2021. Come reso noto dalla Regione, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 443 nuovi casi positivi, in lieve ribasso rispetto a ieri. Oltre 54 mila i tamponi processati. Nella provincia di Milano sono stati certificati 108 nuovi contagiati, poi troviamo le province di Varese e Brescia, rispettivamente +79 e +67.

Il bollettino coronavirus della Lombardia odierno segnala 3 nuovi decessi per Covid-19, uno in meno rispetto a mercoledì. Totale di 33.999 vittime dall’inizio della pandemia. Stabile la percentuale dei positivi sui tamponi effettuati allo 0,8%, mentre diminuiscono i ricoverati negli ospedali lombardi: -2 pazienti in terapia intensiva (61) e -5 pazienti negli altri reparti Covid (412). (Aggiornamento di MB)

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, GLI AGGIORNAMENTI DI IERI

Anche oggi, giovedì 23 settembre 2021, verrà comunicato il nuovo bollettino coronavirus della regione Lombardia, il report aggiornato che fotograferà la situazione del covid in quella che resta la regione più falcidiata dal virus dal febbraio 2020 ad oggi. Le cose da quando è scattata la vaccinazione di massa sono comunque decisamente migliorate in Lombardia, e lo si capisce anche dal bollettino comunicato ieri, quando i contagi sono stati in totale 450, su un numero di tamponi processati, sia antigenici quanto molecolari pari a 54.814.

In Lombardia si sono purtroppo registrati anche ieri dei morti per covid, leggasi 4 decessi, il che ha portato il totale di vittime per il virus in Regione pari a 33.996. Continua ad essere positiva la situazione ospedaliera, e nei nosocomi della regione troviamo al momento 63 pazienti gravi, quelli ricoverati in terapia intensiva, pari a 1 un più rispetto all’ultima comunicazione, mentre in area medica, tutti gli altri ricoverati, vi sono al momento 417 pazienti covid, un numero variato di 20 unità in meno rispetto al precedente bollettino. Infine, a livello provinciale segnaliamo 137 contagi in quel di Milano e zone limitrofe, quindi 47 a Brescia, e altri 44 a Bergamo.

BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 23 SETTEMBRE: FRA CLASSI POLLAIO E VACCINI

In Lombardia la situazione covid continua quindi ad essere contenuta grazie alle misure di restrizione in vigore ma soprattutto al vaccino che è stato fatto in massa in regione. Preoccupa però la scuola, alla luce dei dati contenuti nel XIX Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza a scuola, presentato ieri mattina, 22 settembre 2021. La Lombardia è la regione dove vi sono più classi pollaio, dove cioè vi sono più di 25 alunni in classe, e in totale sono 1889, davanti all’Emilia Romagna a quota 1131, e alla Campania a 1.028.

Un dato che fa temere alla luce di un possibile ritorno alla Dad, ma in contemporanea va sottolineato come sempre la Lombardia sia la seconda regione d’Italia al pari della Sardegna, per vaccini nella fascia 12-18 anni, precisamente il 24% del totale, circa uno su quattro. In vetta vi è la Puglia a quota 25%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA