BOLLETTINO CORONAVIRUS ITALIA 15 LUGLIO/ Ministro Salute: 9 morti, 2.455 nuovi casi

- Davide Giancristofaro Alberti

Scopriamo insieme il bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, mercoledì 15 luglio: 9 morti, 2.455 nuovi contagi e calo dei ricoveri

coronavirus covid italia 11 lapresse1280 640x300
LaPresse

Cresce la variante Delta, non crescono per fortuna vittime e ospedalizzazioni: si conferma il trend di queste ultime due settimane anche nel bollettino coronavirus diffuso dal Ministero della Salute per oggi 15 luglio 2021. Sono in tutto 2.455 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in Italia, con 3.264 guariti-dimessi e purtroppo anche 9 morti (127.840 da inizio pandemia).

Il tasso di positività sale oggi all’1,3%, frutto dell’aumento di contagi nel Paese e dei 190.922 tamponi processati tra mercoledì e giovedì: al momento sono ancora contagiati 40.900 italiani, di questi però 39.658 sono in isolamento domiciliare con pochi o zero sintomi. Il bollettino mostra poi 153 terapie intensive totali occupati di malati Covid (+2, 11 gli ingressi giornalieri), calano invece ancora i ricoveri a 1.089 (-19 unità rispetto a ieri). Da ultimo, le Regioni che superano quota 100 contagi in un giorno restano: Lombardia 381, Veneto 318, Sicilia 253, Campania 234, Emilia Romagna 167, Toscana 173, Friuli Venezia Giulia 231, Sardegna 112. (agg. di Niccolò Magnani)

IL BOLLETTINO DI IERI

Continua ad aumentare la curva dei contagi in Italia, e quasi sicuramente il trend negativo verrà confermato anche dal bollettino coronavirus del ministero della salute di oggi, mercoledì 15 luglio. Nella giornata di ieri i nuovi contagi sono stati 2.153, mai così alti dal 6 giugno, e praticamente il doppio rispetto ad una settimana fa. Cresce di pari passo il tasso di positività, alla luce dei 210.599 tamponi processati, passando dallo 0.8% all’1, mentre i decessi sono stati 23, di cui 9 però comunicati dalla Sicilia nelle scorse ore ma riferenti ad un periodo precedente (totale morti da inizio pandemia pari a 127.831).

Le buone notizie vengono comunque dalle ospedalizzazioni, con le terapie intensive che continuano a diminuire, ieri sei in meno, per un totale di 151 pazienti ricoverati, mentre in degenza il calo è stato di 20 unità, per 1.108 ricoverati in tutti i nosocomi italiani. I guariti sono stati invece 1.079, mentre la regione che ha comunicato più casi è stata ancora una volta la Lombardia a quota 420 contagi (qui il bollettino completo). Massima allerta quindi in Italia, alla luce anche dei recenti festeggiamenti da nord a sud del Paese per la vittoria della nazionale italiana ai campionati europei di calcio.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 15 LUGLIO, BASSETTI SULLA FESTA PER EURO 2020

A riguardo il professor Matteo Bassetti, primario di malattie infettive della clinica San Martino di Genova, ha parlato così ai microfoni dell’Adnkronos: “Si sarebbe potuto organizzarli in sicurezza con il green pass ma non credo che ci sarà un aumento considerevole dei casi. Oggi dobbiamo guardare altri indicatori, le ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva”. E ancora: “Finiamola di dare addosso agli italiani perché hanno festeggiato. Secondo me farlo a Roma è stato un bel segnale di ritorno alla normalità”.

Il noto medico ligure si dice d’accordo con la scelta del Green Pass per ristoranti, bar e via discorrendo: “Incentivare le persone a vaccinarsi: è questo l’obiettivo di Macron e dovremmo perseguirlo anche noi. Ovviamente il fatto di dire che se vuoi andare al cinema, al ristorante, allo stadio devi avere il green pass è un modo per non bloccare più il Paese. Quindi mi dispiace che qualcuno in Italia si sia detto contrario. Per fare le cose al meglio e in libertà, anche ad ottobre, dobbiamo usare il green pass e non ci trovo niente di male”.

BOLLETTINO CORONAVIRUS MINISTERO SALUTE 14 LUGLIO



© RIPRODUZIONE RISERVATA