BOLLETTINO EMILIA ROMAGNA 24 marzo/ Dati Coronavirus: 985 morti (+93 rispetto a ieri)

- Silvana Palazzo

Bollettino Emilia Romagna 24 marzo, conferenza stampa in diretta streaming video per i dati sul Coronavirus. Sergio Venturi: "Salgono a 985 i morti, +93 rispetto a ieri"

bonaccini patrimoniale Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna (LaPresse, 2020)

È arrivato poco fa, nel corso di una breve video conferenza tenuta in diretta Facebook come di consueto da Sergio Venturi, commissario ad acta per l’emergenza Coronavirus, il nuovo bollettino aggiornato con i dati delle ultime 24 ore in Emilia-Romagna. Nella Regione governata da Stefano Bonaccini, una tra le più colpiti d’Italia dalla pandemia e con alcuni focolai che destano molta preoccupazione, si registrano al momento 9254 casi di positività, con un incremento di ben 7119 rispetto a ieri; al momento sono 3992 le persone in isolamento a casa (o perché asintomatiche o perché presentano solo sintomi lievi: +323 rispetto a ieri), mentre conforta il dato dei ricoverati in Terapia Intensiva, con solo 15 persone rispetto a ieri e che fa salire il totale a 291. Passando al numero dei decessi, nelle ultime 24 ore ce ne sono stati altri 93 (66 uomini e 27 donne, dato che conferma la maggior incidenza tra gli uomini) e che fa salire il conteggio dei morti in regione a 985. Conforta tuttavia il dato relativo alle guarigioni che salgono a quota 558 (+135 rispetto al 23 marzo) e di cui 125 si riferiscono a soggetti clinicamente guariti. Infine, sempre a proposito dei decessi, va notato che l’incremento riguarda la provincia di Piacenza, la più martoriata, con +30 morti, seguita da quella di Parma (+20) e Reggio Emilia (+17). (agg. di R. G. Flore)

BOLLETTINO EMILIA ROMAGNA, LA CONFERENZA STAMPA DEL 24 MARZO

Il Coronavirus si espande in Emilia Romagna. In controtendenza rispetto a quanto accade in altre regioni, dove i casi aumentano ma meno rispetto agli ultimi giorni, nella regione guidata da Stefano Bonaccini sono stati registrati più contagi. I casi di positività sono saliti a 8.535, quindi 980 in più contro gli 850 del giorno precedente. Nel complesso, sono 3.669 le persone in isolamento a casa, perché presentano sintomi lievi, non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi. Di poche unità invece l’incremento di quelle ricoverate in terapia intensiva: sono 276, 7 in più rispetto al bollettino precedente. Purtroppo crescono anche le vittime: sono passati da 816 a 892 i morti. Per fortuna salgono anche le guarigioni: hanno raggiunto quota 423. «Non c’è ancora la decrescita che aspettiamo, i dati sono sostanzialmente stabili. Ci aspettiamo che il calo si manifesti non in modo contemporaneo nelle province ma prima a Piacenza poi nelle altre», l’analisi del commissario ad acta per l’Emergenza Coronavirus, Sergio Venturi.

Clicca qui per la diretta della conferenza stampa della Regione Emilia Romagna.

BOLLETTINO EMILIA ROMAGNA, IL PUNTO DI VENTURI

Il fatto che stia aumentando il numero delle persone in isolamento a casa è comunque positivo. «Vuol dire che la malattia si sta presentando in forma meno grave», ha spiegato Sergio Venturi nella conferenza stampa di ieri. A tal proposito, il nuovo bollettino della Regione Emilia Romagna dovrebbe essere fornito dal commissario in diretta video streaming su Facebook, come avvenuto la scorsa settimana, salvo ovviamente imprevisti. Ieri infatti c’è stato «un disguido tecnico» per il quale la diretta video della conferenza stampa non è risultata pubblicata né sul suo profilo social né su quello della Regione Emilia Romagna. Venturi comunque ieri ha colto l’occasione per una tiratina di orecchie ai pensionati: «Perché fare la fila davanti agli uffici postali? Ci sono conti correnti gratuiti sui quali farvi accreditare la pensione, ci sono modalità che evitano di andare a fare code in luoghi potenzialmente pericolosi. Ci dobbiamo distanziare anche dal nostro amico più caro se vogliamo tra qualche giorno parlare di contagi in calo. Evitiamo ogni assembramento anche nei luoghi di lavoro».







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie