BRIDGET MALCOLM’E’ GRASSA’, MODELLA LICENZIATA/ Foto, “mi sono sentita umiliata”

- Emanuele Ambrosio

La modella australiana Bridget Malcolm licenziata perchè ‘grassa’: un brand la rifiuta per “mezzo centimetro in più sui fianchi”

Bridget Malcolm modella grassa

Modella licenziata perchè ‘troppo grassa’. Ebbene si, ancora oggi succedono cose di questo tipo. Bridget Malcolm, modella australiana di 26 anni, ha raccontato la sua esperienza con un brand di moda che l’ha licenziata “perché avevo mezzo centimetro in più sui fianchi”. Una notizia assurda, che sta facendo giustamente discutere. La bellissima Bridget, volto di diverse campagne anche per Victoria’s Secret, ha raccontato la sua disavventura su Instagram postando una serie di foto. “Questa ero io, poche settimane dopo essere stato licenziata da un cliente molto importante. E quest’altra sono io oggi. Forte e felice” scrive la modella.

Bridget Malcolm ingrassata: licenziata per “mezzo centimetro”

Con una serie di fotografie, Bridget Malcolm ha raccontato la sua esperienza di modella licenziata solo per mezzo centimetro in più sui fianchi. La notizia ha dello sconvolgente, ma è reale. A raccontare a chiare lettere il perchè sia sta licenziata da un brand di moda perché ritenuta ‘grassa’, è la stessa modella australiana su Instagram. “Il motivo del mio licenziamento era stato, testualmente: “Il corpo di Bridget non ha un bell’aspetto”. La modella ha voluto raccontare la sua storia con quattro fotografie: nelle prime due è magrissima subito dopo il licenziamento, mentre nelle ultime due è una donna felice visto che è riuscita a sconfiggere il male dell’anoressia. “Quando sono stata licenziata non avevo il ciclo da mesi e per reggere i ritmi lavorativi dovevo dormire più di 12 ore”. Il suo contratto fissava in 89 centimetri la circonferenza masima per i suoi fianchi. Quando ha superato quel target, è scattato il licenziamento” dice la modella.

Bridget Malcolm, un angelo di Victoria’s Secret

L’ex angelo di Victoria’s Secret ha poi raccontato la sua rinascita. Bridget Malcolm, infatti, dopo essere stata licenziata perchè ‘grassa’ ha svuotato il sacco e raccontato la sua vita nel mondo della moda. 14 anni fatti di regole serrate circa l’alimentazione, ma anche riguardanti la vita e le abitudini da seguire. Il licenziamento è stato un momento davvero difficile per la bellissima modella: “mi sono sentita umiliata. Alcuni clienti ritenevano che il mio corpo non andasse più bene”. Il licenziamento l’ha portata a riflettere sulla sua vita e in particolare sulla gravità di un disturbo alimentare: l’anoressia. Oggi sta bene, è felice, serena e dice: “ora non ho più paura del cibo, non ho più paura di ingrassare. Prima di tutto voglio stare bene. La salute è la cosa più importante per me”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Bridget Malcolm (@bridgetmalcolm) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA