BUGO, E INVECE SÌ/ Dondoni “canzone non incredibile ma cantata a suo modo”, e Morgan?

- Rossella Pastore

Bugo, in gara a Sanremo con il brano E invece sì, non viene apprezzato dal pubblico social: oggi risponde alle domande dei giornalisti a Domenica In

bugo domenica in 640x300
Bugo, Domenica In

Bugo, contento e soddisfatto, si è subito esibito con “E invece sì” sul palco dell’Ariston ma in occasione dello Speciale Sanremo di Domenica In. Mara Venier ha manifestato grande entusiasmo per la nuova canzone. “Per me l’importante era tornare e venire qua, i tamponi? Quattro-cinque, l’ultimo poco fa!”, ha tranquillizzato. Francesca Barra ha domandato chi secondo lui non è mai stato sincero: “Era per dire che io son fatto così con miei pregi, imprecisioni e difetti, non era riferito agli altri. Io sono sincero pur dicendoti che non son perfetto”. Morgan gli ha fatto i complimenti? Bugo ha tentato di andar via ironicamente, facendo intendere la risposta.

Luca Dondoni è intervenuto asserendo: “Lui si è trovato con una canzone non incredibile ma cantata alla Bugo”. Poletti ha ribadito che le polemiche dello scorso anno abbiano contribuito ad accendere i riflettori sul suo conto. “Penso che Bugo si ami a prescindere”, ha invece aggiunto il collega. Per Malgioglio “l’arrangiamento è pazzesco ma la canzone è nata con buco, non mi fa impazzire”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Ultimo in classifica? Web: “Stona troppo!”

Anche per Bugo è arrivato il momento dell’ultima esibizione al Festival di Sanremo 2021. “E invece sì” è il brano portato quest’anno, una canzone che non convince anche se è l’esibizione, in realtà, la vera pecca. Bugo non è particolarmente preciso, capita anche di stonare o risultare calante, aspetto che nota anche il pubblico a casa. “Da grande vorrei avere la sfacciataggine di bugo per salire sul palco dell’Ariston non beccando nemmeno una nota e sorridere comunque”, scrive infatti un telespettatore su Twitter. Non è mancata una battuta di Bugo ad Amadeus: “Hai lamentele da fare?” “Lamentele? A questo giro no!” ha chiuso il cantante scappando via e riportandoci alla mente il duetto con Morgan (e il finale soprattutto) dello scorso anno. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Bugo alla finale di Sanremo 2021

Ispira grande tenerezza lo sfogo pubblicato su Twitter da Cristian Bugatti in arte Bugo, che torna a parlare dell’episodio che l’ha visto protagonista insieme a Morgan al Festival 2020. A differenza di quest’ultimo, Bugo non fa direttamente il nome dell’(ex) amico, ma il riferimento a quanto accaduto è abbastanza esplicito: “Mi sono rotto”, sintetizza, “sono qui al Festival per parlare di musica”. E spiega: “Mi dispiace che non si parli di questo e che invece ci si continui a chiedere dove sia Bugo”. Le sue ultime esibizioni sul palco di Sanremo 2021 sono state caratterizzate da qualche stonatura di troppo che il pubblico social ha subito evidenziato. E – a dire il vero – non pochi utenti ci sono andati giù pesante: “Raga, ma Bugo come fa a fare il cantante?”, si chiede per esempio Valeria Angione. “Quando sento cantare Bugo penso che la mia carriera da cantante potrebbe decollare da un momento all’altro”, si legge in un altro tweet. La performance non proprio eccelsa dell’ultima sera l’ha portato a piazzarsi al 24esimo posto davanti solo a Random e Aiello. Poco apprezzato anche il suo look: quest’anno, il cantante si presenta con i capelli brizzolati più lunghi del solito e una barba incolta. E non passa inosservato: “Sto ancora cercando di capire perché Bugo è invecchiato di trent’anni in un solo anno”. Immancabili le foto del ‘prima’ e ‘dopo’: in effetti, un cambiamento c’è stato.

Le performance sottotono di Bugo, un Sanremo 2021 deludente per lui…

Inizialmente, la presenza di Bugo al Festival di Sanremo era tra le più discusse, se non tra le più attese. Le sue prestazioni, però, sono state deludenti: ‘inaccettabile’, a detta di alcuni, che un cantante stoni su un palco così importante. Ricordiamo però che Bugo nasce cantautore, non performer o showman, ed è più bravo a scrivere che a cantare. Di casi come il suo ce ne sono stati altri, nella storia della musica: pensiamo per esempio a Lucio Battisti, che peraltro lo stesso Bugo ha omaggiato nella serata delle cover e che ricorda spesso nei suoi post. Il paragone tra i due sarebbe azzardato, ma anche Battisti veniva accusato spesso di non saper cantare. Ciò che ha pesato su Bugo, nello specifico, è stato anche l’orario assegnato alla sua esibizione: il cantautore, infatti, è salito sul palco intorno all’una di notte. Ancora, hanno giocato a suo sfavore le aspettative del pubblico dopo il boom dello scorso anno, oltre alle critiche di Morgan che non ha mai smesso di attaccarlo. In ogni caso, per citare Arisa, Bugo è consapevole che avrebbe potuto ‘fare di più’: “Non sono il più intonato di tutti”, ammette, “ma di certo sono più sincero di molti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA