MILAN-CATANIA/ Lodetti: Montolivo decisivo per una vittoria che vale il terzo posto (esclusiva)

- int. Giovanni Lodetti

GIOVANNI LODETTI ci presenta il posticipo di questa sera Milan-Catania: quella di San Siro per i rossoneri sarà una partita fondamentale sulla strada verso il terzo posto. Per vincere…

bellusci_robinho_andujar
Massimiliano Allegri (Infophoto)
Pubblicità

Dopo tre partite il Milan spera di tornare alla vittoria stasera alle 20.45 a San Siro contro il Catania. La squadra rossonera sembra in calo fisico e mentale. Basterà Mario Balotelli a risolvere i problemi della squadra diretta da Massimiliano Allegri? Il Catania a sua volta è reduce dal derby con il Palermo, degenerato nel finale con una rissa che ha poco a vedere col calcio e che gli uomini di Maran hanno pagato con diverse squalifiche. In classifica il Milan è terzo a 59 punti: per i rossoneri l’obiettivo è sempre quello della qualificazione alla Champions League. Difficile ormai pensare al secondo posto che permetterebbe di evitare i preliminari, ma è fondamentale difendere la terza posizione. I rossoazzurri siciliani, attualmente noni, hanno ancora qualche chance di qualificarsi per l’Europa League. Il Milan dovrà mostrare più concentrazione, capacità di aggredire l’avversario e di mantenere il possesso palla, caratteristica anche del gioco del Catania. In questo senso potrebbe diventare fondamentale la regia di Riccardo Montolivo. Per parlare di Milan-Catania abbiamo sentito Giovanni Lodetti. Eccolo in questa intervista per IlSussidiario.net.

Pubblicità

Milan-Catania che partita sarà? Il Milan andrà all’attacco, come è logico. Credo che questo sarà l’atteggiamento tattico della squadra rossonera: sarà fondamentale portare a casa i 3 punti per continuare a credere nel terzo posto.
Dopo tre partite difficili il Milan dovrà tornare alla vittoria? Sì, non ci saranno altri risultati possibili in quest’incontro per la squadra di Allegri. Dovrà fare di tutto per ottenere il successo.
Tornerà Balotelli: con lui il Milan è di un altro livello? Balotelli garantisce qualità al reparto offensivo. E’ un giocatore di grande livello tecnico, quando è in campo i difensori delle altre squadre si concentrano su di lui, lo temono per le sue giocate e invenzioni da grande campione.
C’è stato un calo fisico nelle ultime partite del Milan? No, più che un calo fisico è successo qualcosa dopo che la Fiorentina ha recuperato i due gol di svantaggio al Milan. Da lì, neanche nelle altre partite la formazione rossonera si è più espressa ad alti livelli.
Quali responsabilità ha Allegri in questo momento no?

Credo che Allegri non abbia particolari responsabilità. E’ la squadra che non ha più giocato bene, non ha interpretato bene i consigli dell’allenatore, non si è espressa come poteva e doveva.

Il Catania è squadra che gioca molto bene: come fermare i suoi centrocampisti? Il Catania è una buona squadra, che gioca molto bene al calcio e attua un grande possesso palla. Prima di tutto bisognerà che il Milan abbia il possesso palla. In questo modo fermerà il Catania, definito da molti per il suo sistema di gioco un piccolo Barcellona. Speriamo che il Catania non si esprima nel migliore dei modi a San Siro.

Pubblicità

Pensa che la squadra siciliana potrebbe fare il colpo a San Siro? Difficile, anche perché verrà a giocare a Milano con tante assenze, tanti squalificati e questo sarà un ulteriore problema per la formazione siciliana.
Il suo pronostico? Dico Milan e sono convinto che alla fine la formazione allenata da Massimiliano Allegri porterà a casa i 3 punti. Credo anche che alla fine di questa stagione la squadra rossonera riuscirà a conquistare il terzo posto.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori