VIDEO / Bologna-Milan (0-1): highlights e gol della partita. Il rigore di Bacca (Serie A 2015-2016, 37^ giornata)

- La Redazione

Video Bologna-Milan (0-1): highlights e gol della partita di Serie A 2015-2016, anticipo della 37^ giornata. Le immagini salienti del match del Dall’Ara (sabato 7 maggio 2016)

dallara_ingresso
Lo stadio Renato Dall'Ara di Bologna (INFOPHOTO)
Pubblicità

Il Milan continua la lotta per il sesto posto e ieri la vittoria contro il Bologna potrebbe aver dato una spinta in più ai rossoneri, che devono attendere il risultato di Frosinone-Sassuolo di oggi alle 15:00. La squadra di Brocchi si è portata in avanti con un caldio di rigore realizzato da Carlos Bacca. L’azione parte con Giaccherini che sbaglia e sulla ripartenza Luiz Adriano si fa atterrare in area, l’arbitro non ha dubbi per fischiare il penalty. L’attaccante rossonero mette a segno il suo diciassettesimo gol in campionato, rendendosi di fatto il più pericoloso. Nel post partita il giocatore ha svelato di non sapere ancora quale sarà il suo futuro in vista della prossima stagione, viste le continue richieste dall’estero per arrivare al suo cartellino.

Pubblicità

Una vittoria che sicuramente cerca di dare morale al Milan quella di ieri sera contro il Bologna ed il tecnico Cristian Brocchi ha commentato questi tre punti ai microfoni di Premium Sport, che portano il Milan sopra il Sassuolo il classifica aspettando la partita di oggi dei neroverdi. “Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto: tre punti importanti. E’ normale che mi aspetti un Milan che in campo dia di più, ma la squadra mi sta seguendo bene e sto facendo un lavoro tecnico-tattico e psicologico. La Coppa Italia? Ci prepariamo lavorando bene in settimana, dobbiamo preparare partita dopo partita per arrivare al meglio alla finale contro la Juventus”. Non mancano certo le domande sul calciomercato, con il nome di Ibrahimovic che impazza ma il tecnico resta sulle sue parole: “Ho fiducia in tutti i miei giocatori attuali, per me sono i migliori al mondo” conclude Brocchi.

Pubblicità

Il Milan si impone 1-0 al Dall’Ara contro il Bologna dell’ex Roberto Donadoni. E’ stato decisivo su calcio di rigore Carlos Bacca, autore di una buona prestazione. A fine gara in mixed zone Calabria è stato intervistato da Sky Sport: “Anche un po’ la stanchezza che ci portiamo dietro, ma siamo riusciti ad attaccare molto. Speriamo che le prossime partite possiamo fare qualcosa di meglio davanti. Ci vuole tempo per vedere il gioco di Cristian Brocchi, i calciatori non sono abituati al gioco offensivo che vuole lui. Non abbiamo avuto tempo a disposizione, quindi stiamo cercando di ottimizzare per vincere le partite e anche la Coppa Italia contro la Juventus. Da qualche anno credo mentalmente paghiamo il confronto con il ritmo e subiamo molto la partita. Io non ero molto contento di stare sempre in panchina, ma il Mister mi conosce bene e mi voleva stimolare”.

Bologna-Milan finisce sul risultato di 0-1 allo stadio Renato Dall’Ara nella seconda partita di apertura del trentasettesimo e penultimo turno di Serie A. L’unica firma del match l’ha siglata Bacca su calcio di rigore. Con questa vittoria la squadra di Brocchi supera il Sassuolo portandosi a +2 con una giornata in più, mentre la situazione per il Bologna cambia di poco anche se sarebbe stato importante strappare punti in un bel clima di festa. Diciassettesima firma in serie A per Bacca che ha anche segnato nel match scorso contro il Frosinone a San Siro. Per quanto riguarda la partita, il possesso palla premia gli ospiti per un totale di 59 a 41. I rosso-neri hanno calciato anche più volte verso la porta (9-5) centrandola nella maggior parte dei casi (5-1). Il conto dei corner (5-9) premia nettamente il Milan mentre i fuorigiochi sono stati 2 per entrambe le formazioni. I padroni di casa hanno subito 17 falli mentre gli ospiti poco più della metà (9). I padroni di casa hanno perso 33 palloni e ne hanno riconquistati 29, mentre gli ospiti ne hanno persi 34 e recuperati altrettanto. Tutte e due le formazioni hanno voluto attaccare per via centrale: 9 volte il Bologna e 26 volteil Milan . Guardiamo ora i singoli protagonisti.Mexes e Giaccherini hanno calciato più volte in porta. 3 volte il francese e una sola volta il suo avversario. I più pericolosi del match sono stati Luiz Adriano e Bacca con 3 palle gol. De Sciglio e Rossettini hanno recuperato lo stesso numero di palloni (7). Luiz Adriano ha perso tanti palloni, 9, e come lui anche Giaccherini, 7. I più fallosi sono stati De Sciglio, 3 falli, e Brighi con 2.
A causa di una gara giocata quasi del tutto in dieci uomini il Bologna ha dovuto salutare il proprio pubblico con una sconfitta contro il Milan. Queste le parole del tecnico dei felsinei Roberto Donadoni ai microfoni di Premium Sport: “Credo che nelle decisioni arbitrali, eccetto il rigore non dato a noi, l’arbitro ha fatto quello che andava fatto. Noi abbiamo fatto quello che potevamo, siamo partiti concentrati ed attenti. Chiaro che l’ingenuità di Diawara non ci sta assolutamente, è un grosso errore che ha penalizzato la partita ed i compagni. Deve capirlo perchè un giocatore di grande qualità e potenzialità, gli servirà di lezione. Abbiamo corso e faticato senza portare a casa nulla. In parità numerica sarebbe stata in undici contro undici, non bisogna regalare un giocatore per questi episodi. Magari poi poteva vincerla il Milan anche se stasera dubito vista l’impronta che la squadra ha cercato di dare e la voglia di fare risultato. Da ex milanista e tifoso, dispiace vedere una situazione così poco chiara e nitida. Credo che la forza del Milan sia sempre stata essere concreto e con le idee chiare. Questo non aiuta l’ambiente ed i risultati. Il calo in questa seconda parte di stagione è dovuto ad una questione di maturità, di tutto questo gruppo che ha speso molto e lavorato molto ottenendo ottimi risultati. E’ mancata la maturità per fare il salto di qualità. Parlo di alzare la famosa asticella e forse nel momento in cui si è pensato, si è smarrita l’idea di gruppo senza volerlo. Quando si infilano tre o quattro risultati che non si aspettano vengano meno le sicurezze. Bisogna lavorare come sempre”. Vittoria importante e sofferta per il Milan che si aggiudica tre punti importanti in casa del Bologna. Queste le parole del tecnico rossonero Cristian Brocchi ai microfoni di Premium Sport: “E’ normale che io voglio un Milan che faccia di più ma lo è anche che l’obiettivo numero uno fosse la vittoria. Abbiamo avuto la superiorità numerica, era fondamentale vincere e vittoria è stata. Stiamo già lavorando alla finale di Coppa e nel frattempo abbiamo un campionato che dobbiamo affrontare. Dobbiamo fare partita dopo partita e arrivare pronti a quella contro la Juventus. Arrivare su una panchina nel finale di stagione non è un compito facile, lo sapevo io e lo sapevano tutti. Il mio obiettivo è tirare il meglio fuori dai giocatori che mi stanno dando segnali durante la settimana. Dare un impronta di gioco è difficile, le difficoltà sono tante ma abbiamo portato a casa una vittoria importante. Io non penso al futuro, non ho tempo per farlo. Per me è importante continuare a lavorare e fare il meglio possibile. Vedo una squadra che mi ascolta, qualcosa si sta muovendo e la speranza è arriva alla finale con qualcosa di più forte. Il problema è stato che creavamo troppa densità centrale e faticavamo. La manovra era lenta, non si muoveva niente. Honda e Luiz Adriano li abbiamo trovati allargando il gioco nella ripresa”. (Francesco Gallo)





© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori