VIDEO/ Palermo-Sassuolo (0-1): highlights e gol della partita. Parla Rispoli (Serie A 2016-2017, 1^ giornata)

- La Redazione

Video Palermo-Sassuolo (risultato finale 0-1): highlights e gol della partita che si è giocata al Mapei Stadium, valida per la prima giornata del campionato di Serie A 2016-2017

GazzolaQuaison
Foto LaPresse

Palermo-Sassuolo 0-1 ha visto il successo dei neroverdi emiliani di Eusebio Di Francesco sul campo dello stadio Renzo Barbera di Palermo grazie a un gol su rigore di Domenico Berardi. Il difensore rosanero Andrea Rispoli, intervistato per un video che è stato pubblicato dal Palermo sul proprio canale Youtube ufficiale, si è detto comunque abbastanza sofddisfatto anche se la sua squadra è uscita dal campo a mani vuote. Rispoli non nasconde che cè tanto dispiacere “perché ci tenevamo a partire bene, purtroppo non è stato così”. Di positivo però – come Rispoli ha tenuto a sottolineare – cè lavere retto il confronto con una squadra come il Sassuolo, che lavora da tanto tempo assieme ed è certamente più avanti nella preparazione fisica avendo dovuto preparare i preliminari di Europa League. Lumore della piazza sembra però decisamente migliore rispetto allanno scorso, tanto che Rispoli ha voluto ringraziare i tifosi, in attesa di vivere nella seconda giornata una sfida stimolante come la partita contro lInter a San Siro.

stata una partita equilibrata solo a livello di possesso palla: 53% per la squadra di Eusebio Di Francesco, 47% per quella di Davide Ballardini. I numeri, però, non mentono e certificano il dominio del Sassuolo a livello di occasioni: 15 tiri totali, di cui 9 nello specchio, mentre il Palermo ha tirato solo 4 volte contro i neroverdi e solo due volte verso Consigli. Ancor più chiari appaiono i numeri relativi alle occasioni da gol: 8 quelle del Sassuolo, 3 invece quelle del Palermo. Tra l’altro la squadra ospite ha colpito una volta il legno: l’autore del tiro è stato Berardi, che sperava di raddoppiare. Equilibrio, invece, a livello agonistico, perché 16 sono stati i falli commessi dal Palermo, uno in meno invece dal Sassuolo. Il Palermo, però, ha rimediato un’espulsione, quella di Rajkovic, nel finale. Non mancano le curiosità a livello statistico: 30 le palle perse da entrambe le squadre, ma il Sassuolo ne ha recuperate 19, una in più rispetto agli avversari. E ci sono poi quelle a livello tattico: il Sassuolo ha preferito attaccare il Palermo per vie centrali 18 volte, mentre 14 sono state le iniziative dalla destra e 10 dalla sinistra. Quest’ultima fascia, invece, è stata quella maggiormente battuta dal Palermo: 11 attacchi dalla sinistra, 10 a destra, quindi più dalle fasce rispetto alle 8 offensive centrali. Passiamo ai singoli calciatori: il più intraprendente del Sassuolo è stato Politano con 5 tiri in porta, segue Berardi, che invece è colui che ha creato più occasioni da gol, cioè 3. Buona prestazione di Sensi, che ha recuperato 5 palloni, fornendo una prova di sostanza a centrocampo.

E’ tempo ora delle interviste del post partita. Ecco quanto dichiarato dall’allenatore del Sassuolo Eusebio Di Francesco ai microfondi di SkySport: «Abbiamo fatto 35 minuti straordinari, mentre nel secondo tempo abbiamo sofferto di più anche per via della stanchezza. Però sottolineo il fatto che hanno esordito due giocatori a centrocampo. La squadra ha saputo soffrire, concedendo poco al Palermo. Vogliamo continuare a crescere, a giocare e a divertirci. Noi vogliamo vincerle tutte. Sono contentissimo, questi ragazzi sono delle sorprese soprattutto per la mentalità e la voglia di mettersi a disposizione dei compagni. Sognare è bello, ma devo guardare la realtà e i valori delle altre squadre. Io credo tanto nel lavoro e nell’umiltà, il lavoro quotidiano è la base. Dobbiamo continuare così.

Davide Ballardini ha, invece, commentato subito la sconfitta di misura contro il Sassuolo ai microfoni di Radio Rai: «Nel primo tempo siamo stati un po’ timidi e timorosi, attendavamo troppo l’avversario e l’abbiamo fatto giocare troppo facilmente. Nel secondo tempo invece siamo stati più bravi a prenderli ed abbiamo creato qualche difficoltà. In rosa ci sono molti ragazzi giovani che devono ambientarsi in un campionato difficile come il nostro, ma col tempo dobbiamo acquisire maggiore consapevolezza nel gioco e mettere più in difficoltà gli avversari. (Silvana Palazzo)





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori