DIRETTA/ Osmanlispor-Steaua (risultato finale 2-0), info streaming video e tv: vincono i turchi! (oggi, Europa League 2016)

- La Redazione

Diretta Osmanlispor-Steaua Bucarest, info streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per la prima giornata del girone L di Europa League

Osmanlispor Foto LaPresse

La sfida valida per il girone L di questa Europa League 2016/2017 è terminata da pochi istanti per 2 a 0 in favore della formazione ospite. Al gol di Cheik Diabate, che aveva aperto le marcature al minuto 64′ trasformando un calcio di rigore assegnato dall’arbitro Welz per un fallo di Tamas sul senegalese Ndiaye, si è aggiunto quello di Umar al 74′ con il 21enne nigeriano bravo a trafiggere il portiere Nita Florin indirizzando in rete il cross basso proveniente dalla sinistra disegnato dal compagno di squadra Tiago Pinto. Comincia benissimo, dunque, l’avventura europea della formazione di Ankara, che mantenendo i nervi saldi ha avuto la meglio su uno Steaua Bucarest giunto in Turchia con l’intenzione di raccogliere i 3 punti e che invece dovrà tornare a casa a mani vuote.

La partita inaugurale del gruppo L dell’Europa League 2016/2017 vede i padroni di casa in vantaggio per 1 a 0 quando mancano poco meno di 20 minuti al termine. A segnare per la formazione di Ankara è stato su calcio di rigore Cheick Diabate, che al 64′ ha spiazzato il portiere rumeno Nita Florin scegliendo l’angolino basso di sinistra. Il penalty era stato assegnato un minuto prima dall’arbitro Tobias Welz che aveva deciso di sanzionare giustamente l’entrata fallosa in area di rigore di Gabriel Tamas sul numero 10 Ndiaye. Proprio il senegalese fino a questo punto può essere considerato, senza timore di essere smentiti, l’uomo decisivo della sfida tra Osmanlispor e Steaua dal momento che proprio a lui era indirizzata la testata che al minuto 47′ aveva portato all’espulsione di Gabriel Enache che aveva lasciato in dieci gli ospiti. E ora per i rumeni la strada è tutta in salita…

La gara che apre il girone L dell’Europa League 2016/2017, potrebbe aver vissuto il suo momento chiave a pochi istanti dall’intervallo. Partiamo col dire che le due squadre sono andate negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 0, ma cos’è successo in Turchia? Quando il match era entrato nel secondo minuto di recupero il direttore di gara tedesco Tobias Welz ha lasciato in dieci la formazione rumena mostrando il cartellino rosso a Gabriel Enache. Il giocatore dello Steaua è stato punito per il tentativo di colpire con una testata il numero 10 Ndiaye con il quale c’era stato alcuni istanti prima uno scambio di cortesie in area di rigore. Enache, spazientito dalla marcatura stretta dell’avversario che voleva impedirgli di staccare di testa sul calcio di punizione che sarebbe stato battuto da lì a poco, ha perso la calma e si è reso di un gesto tanto deplorevole quanto ingenuo che gli è costato il rosso diretto. Come cambierà adesso la partita? 

questo il match inaugurale del girone L dell’Europa League 2016/2017 ma non pensiamo di fare un torto a qualcuno nel dire che al momento in Turchia a regnare è la noia. Quando abbiamo da poco superato la mezzora, più che le occasioni da gol, visto il risultato di zero a zero, a fioccare sono i cartellini. A finire per primo sul taccuino dei cattivi dell’arbitro tedesco Welz è stato al 4′ minuto il brasiliano Boldrin, trequartista in forza ai rumeni punito per eccesso di foga; dieci minuti più tardi a meritare l’ammonizione è stato Regattin, esterno di fascia sinistra dell’Osmanlispor punito per un atterramento. L’unica occasione da gol limpida è stata quella procurata da Gabriel Tamas che dopo due giri d’orologio dal fischio d’inizio del match ha sfiorato la traversa con un calcio di punizione molto insidioso. Appuntamento a tra poco con il prossimo aggiornamento: sperando che le due squadre decidano di azzardare qualcosa in più…

Si gioca tra poco; uno sguardo allo stato di forma delle due squadre in campo per la partita di Europa League. L’Osmalispor, fondato nel 1978 è club relativamente giovane ma ha una storia abbastanza travagliata alle spalle. Il campionato è iniziato bene per la squadra di Ankara, che dopo la vittoria esterna sul campo del Trabzonspor si ritrova terza, a cinque punti, con due lunghezze di ritardo dal Galatasaray. Secondo gli osservatori questa potrebbe essere la stagione della consacrazione per questo club, che in Europa League ha fatto fuori il Midtylland nell’ultimo turno preliminare. La Steaua Bucarest deve fare i conti con una serie di infortuni che rendono questo esordio in Europa League complicato. Tuttavia i romeni vogliono onorare al meglio la competizione, in cui sono arrivati a causa della eliminazione (senza discussioni) nei play-off di Champions League per mano del Manchester City di Guardiola.

Dall’arbitro tedesco Tobias Welz, si gioca alle ore 21:05 di giovedì 15 settembre;  è valida per la prima giornata del girone F di Europa League 2016-2017 dove sono compresi anche Villarreal (vero favorito per la vittoria del gruppo) e Zurigo, che con le due squadre in oggetto si giocherà il secondo posto per i sedicesimi di finale. Mister Akcay fa giocare la sua squadra con un 4-2-3-1 molto aggressivo, dove anche i tre giocatori che operano dietro l’unica punta sono chiamati a compiti di copertura e di pressing sui portatori di palla avversari.

Contro la Steaua potrebbe essere arrivato il momento di vedere finalmente insieme in campo Maher e Diabaté, rispettivamente trequartista e punta centrale: i due sono arrivati da PSV e Bordeaux, rappresentando la punta di diamante di una campagna acquisti di ottima fattura. 

Sembra probabile che il tecnico voglia concedere un turno di riposo a Webò: il camerunense finora ha giocato la metà delle partite e appare stanco oltre che cn poco felling con il goal, visto che finora è ancora a secco. Maher dovrebbe invece prendere il posto del senegalese Ndiaye, autore di un’ottima prova nell’ultima di campionato, dove ha messo a segno uno dei due goal che hanno dato i tre punti all’Osmalispor.

In questa prima partita del girone mancheranno all’appello pedine importanti quali l’esperta punta centrale Golubovic e il capitano Alin Tosca, che si è fatto male nel match vinto contro l’Astra e che ha dato alla Steaua ben 4 punti di vantaggio sulle immediate inseguitrici. La formazione è quindi un rebus. Tosca dovrebbe essere sostituito da Mitreu, mentre il giovanissimo Tudoriedovrebbe prendere il posto di Golubovic.

Tuttavia la formazione appare ancora in alto mare, perchè vi sono un altro paio di giocatori che sono alle prese con alcuni fastidi e quindi non è escluso che alla fine vi sia anche un cambio di modulo con il passaggio dal 4-2-3-1 ad un più coperto 3-5-2, il che cambierebbe sicuramente le scelte relative agli uomini da mandare in campo.

Per quanto riguarda i pronostici va detto che i turchi partono, almeno secondo B-Win, nettamente favoriti: la loro vittoria viene infatti data a 1.90, mentre una affermazione della Steaua è pagata 4.10 volte la giocata. L’eventualità di un pareggio è leggermente più bassa, attestandosi la quota a 3.30.

La diretta tv di Osmanlispor-Steaua Bucarest non sarà trasmessa nel nostro Paese; tuttavia il canale Sky Super Calcio, riservato a tutti gli abbonati del satellite, trasmetterà il programma Diretta Gol Europa League con highlights e gol in tempo reale da tutti i campi, con la possibilità di seguire la programmazione anche indiretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone l’applicazione Sky Go (che non comporta costi aggiuntivi). 







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie di Europa League

Ultime notizie