VIDEO / Fiorentina-Milan (0-0): highlights della partita. Ambrosini: ‘Rossoneri a due facce’ (Serie A 2016-2017, 6^giornata)

- La Redazione

Video Fiorentina-Milan (risultato finale 0-0): gli highlights e i gol della partita che si è giocata domenica 25 settembre per la sesta giornata del campionato di Serie A 2016-2017

bernardeschi_desciglio
Foto LaPresse

, doppio ex di Milan e Fiorentina ma soprattutto bandiera rossonera, ha seguito la partita dellArtemio Franchi per SkySport, come spalla tecnica al fianco del telecronista Riccardo Gentile. Al termine del match lex centrocampista ha analizzato quanto offerto dai 90 di gioco, valutando pro e contro per entrambe le squadre. Parlando del Milan Ambrosini ha indicato una prestazione a due facce: dopo un primo tempo senza pericolosità né personalità, i giocatori allenati da Montella hanno fatto meglio nella ripresa raccogliendo anche motivi di rammarico, per il contatto nel finale fra Tomovic e Luiz Adriano che larbitro Tagliavento ha giudicato regolare (poteva scaturirne una pericolosa punizione dall’ingresso dall’area di rigore). Dal canto suo la Fiorentina può mangiarsi le mani per il rigore sbagliato da Ilicic, che negli 8 precedenti tiri dal dischetto in Serie A aveva sempre fatto centro. Milan che rispetto alla stagione scorsa viaggia con 1 punto in più: secondo Ambrosini la maggiore conoscenza reciproca, la buona propensione al gioco di Montella e lesperienza in più potranno portare la squadra più in alto rispetto allanno passato.

Nella conferenza stampa post Fiorentina-Milan 0-0 è intervenuto anche Vincenzo Montella, allenatore rossonero ex della viola. LAeroplanino ha assistito ad un match dai due volti, controllato nel primo tempo dalla Fiorentina e nel secondo maggiormente punteggiato di Milan. Secondo Montella la sua squadra ha raccolto un maggior numero di occasioni da gol, mentre la viola di Paulo Sousa si è limitata ad una supremazia territoriale trovando pochi sbocchi in fase offensiva. Per questo il tecnico milanista ha parlato di un match in cui poteva starci ogni tipo di risultato: la Fiorentina ha avuto la sua grande chance su calcio di rigore, dopo lintervallo il Milan ha generato un paio di situazioni pericolose ma nessuno è riuscito a sbloccare il punteggio. Milan che in ogni caso nel vede nel suo bicchiere mezzo pieno anche limbattibilità della difesa, che dura da tre partite: lultimo gol incassato è quello del croato Perica nel finale del match contro lUdinese, perso 0-1 a San Siro (3^giornata). Per tornare ad una serie di 3 sfide consecutive a rete inviolata, i rossoneri devono tornare al 2013.

Al termine del posticipo domenicale tra Fiorentina e Milan, concluso sul risultato di 0-0, lallenatore viola Paulo Sousa si è presentato in sala stampa per la conferenza post partita. Il portoghese si è dimostrato soddisfatto ma non troppo, per la prestazione della sua squadra che Sousa anzitutto ha definito in crescita. Il mister ha considerato come, per alcuni tratti della sfida, gli avversari abbiano abbassato il baricentro di gioco complicando la vita offensiva della Fiorentina, che non è riuscita ad essere continua in fase conclusiva. Gigliati che possono in ogni caso rammaricarsi per aver fallito loccasione da gol più ghiotta della partita: il calcio di rigore concesso per fallo di Calabria ai danni Borja Valero e calciato sul palo dallo sloveno Ilicic. Paulo Sousa dal canto suo ha invocato un maggiore dinamismo e una maggiore cattiveria da parte dei suoi giocatori.

La sfida del Franchi tra Fiorentina e Milan si è conclusa sul risultato di 0-0 al termine di novanta minuti piuttosto movimentati. Andiamo ora ad analizzare i dati statistici della partita per conoscere tutti i dettagli dell’incontro. Cominciamo dal possesso del pallone (62% Fiorentina 38%Milan). La squadra toscana è andata al tiro 20 volte, centrando la porta in 5 occasioni; il Milan ha concluso 12 volte e ha impegnato Tatarusanu in 1 circostanza. Ammontano a 495, invece, i passaggi completati dalla formazione di Sousa mentre 272 dalla truppa di Montella. Passiamo ora alla precisione di esecuzione. La Fiorentina ha ottenuto una percentuale pari a 87,0, mentre i rossoneri 79,0. Per quanto riguarda i calci d’angolo sono 6 in favore dei gigliati, 3 invece per il diavolo. Dal punto di vista disciplinare è stata una gara abbastanza corretta con 22 falli fischiati dal direttore di gara che ha estratto 6 cartellini gialli. Ecco invece il dato relativo alle presenze allo stadio: ad assistere alla sfida tra Fiorentina e Milan erano presenti quasi 30 mila spettatori.

Spazio alle dichiarazioni del post partita, con il commento del mister del Milan, Vincenzo Montella: “Sono contento per l’atteggiamento mostrato dai miei ragazzi, abbiamo fatto una buona prestazione soprattutto nella ripresa. Abbiamo fatto una buonissima partita, lo ripeto. Sono soddisfatto della reazione e della volontà messa in campo dalla mia squadra dopo un primo tempo in cui la Fiorentina aveva spinto moltissimo”.

Ecco invece i concetti espressi dal tecnico della Fiorentina Paulo Sousa: “Le decisioni dellarbitro non le commento mai: dico solo che ci sono stati tanti episodi, anche nellarea del Milan e anche la settimana scorsa con la Roma. Solo che viene data più rilevanza a un episodio come questo di Luiz Adriano nel finale e meno ad altri. Gli episodi ci saranno sempre, nel calcio: dico solo che limportanza di certe squadre determina la rilevanza degli episodi”. (Jacopo D’Antuono)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori