Video/ Sudtirol Triestina (2-0): highlights e gol della partita (Serie C)

- Francesco Davide Zaza

Video Sudtirol Triestina (risultato finale 2-0): highlights e gol della partita, valida nella 7^ giornata della Serie C girone B. De Cenco e Fabbri decidono il match. 

Candellone Sudtirol
Diretta Sudtirol FeralpiSalò (Foto repertorio LaPresse)

Il Sudtirol batte 2-0 la Triestina grazie alle reti di De Cenco e Fabbri. Con questa vittoria il Sudtirol scavalca molte concorrenti, Triestina inclusa, e raggiunge il momentaneo secondo posto solitario a -3 dalla capolista Pordenone. Gli altoatesini potrebbero però essere superati da Monza o Vicenza (a seconda del risultato di stasera) e anche da Feralpisalò e Ternana (qui dipende dal risultato dei recuperi. Gli umbri potrebbero addirittura andare in testa alla classifica). Triestina che comunque è terza a -4 dalla vetta.

SINTESI PRIMO TEMPO 

Paolo Zanetti schiera il Sudtirol con il 3-5-2. In porta Offredi, in difesa Ierardi, Casale e Vinetot. A centrocampo da destra verso sinistra troviamo Tait, Fink, De Rose, Morosini e Fabbri. In attacco De Cenco e Turchetta. Triestina con il 4-2-3-1. Tra i pali Valentini, in difesa Formiconi, Malomo, Lambrughi e Pizzul. In mediana Maracchi e Bolis mentre in attacco troviamo Bariti, Procaccio e Petrella in supporto di Granoche. La prima occasione è per gli alabardati. Iniziativa di Petrella che poi pesca con un cross Procaccio libero al limite dell’area. L’ex Borgosesia tira di prima intenzione, palla appena fuori. Poco dopo, altro cross basso pericolosissimo di Turchetta. Malomo non riesce a intercettare, Lambrughi sì: mette in corner rischiando l’autogol. Un altro cross basso, stavolta di Fabbri: ennesimo disimpegno affannoso della difesa alabardata. Al 14esimo il Sudtirol trova il gol. Morosini riceve palla al limite dell’area e serve De Cenco: il brasiliano, lasciato libero da Lambrughi, fredda Valentini con un tocco sotto: 1-0. Fallo tattico di Bolis a fermare una ripartenza, ammonito. Ancora i sudtirolesi. Morosini servito sulla sinistra, prova il cross dal fondo ma Lambrughi in ripiegamento devia in corner. Granoche poco dopo prova una sponda aerea, Offredi neutralizza il pericolo uscendo senza perplessità. Sudtirol vicino al raddoppio al 26esimo. Tiro rasoterra piuttosto lento di Turchetta, forse a cercare una deviazione che non arriva. Blocca a terra senza problemi Valentini. Procaccio ruba palla a un distratto Vinetot che poi lo mette giù: ammonito, decisione giusta. Sostituzione ospite alla mezzora: non ce la fa Malomo, entra Codromaz. Chance per la Triestina. Punizione battuta verso la testa di Formiconi che, in torsione, gira verso la porta. Offredi respinge il pallone appena prima che entri in porta. Fine primo tempo.

SINTESI SECONDO TEMPO 

Doppia sostituzione per la Triestina durante l’intervallo. Mensah prende il posto di Petrella mentre Coletti rileva Formiconi. La Triestina, col nuovo schieramento, prova a fare la partita e ad alzare il baricentro. Al 56esimo, però, ad arrivare è il gol del Sudtirol. De Rose vede e serve con un lancio di 40 metri lo scatto in profondità di Fabbri, il quale entra in area e di sinistro, in diagonale, fulmina Valentini per il 2-0 biancorosso. Secondo gol stagionale per l’esterno ex Mestre, che aveva già segnato in Coppa Italia e che raggiunge così il suo record stagionale di reti. Ospiti sotto-schock: gran botta da lontano di Tait, palla alta di poco. Sostituzione per gli ospiti. Pavanel ci prova con Beccaro, al posto di Procaccio. Dentro  anche Bracaletti al posto di Pizzul. La strategia di Zanetti di cambiare pochi uomini si sta dimostrando corretta, la Triestina invece è sembrata sin dall’inizio abbastanza snaturata dall’ampio turnover. Chance per i locali. Turchetta, servito da Fabbri, scarica un destro potente appena fuori. Era l’ultimo guizzo di Turchetta, sostituito da Mazzocchi. Tentativo ospite. Tiro a botta sicura di Granoche, determinante respinta di un difensore altoatesino. Nel finale escono tra gli applausi Fabbri e Morosini, gli autori del gol, sostituiti da Della Giovanna e Antezza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori