Diretta/ Torino-Juventus (risultato finale 0-1) streaming video DAZN: ennesima vittoria per i bianconeri!

Diretta Torino Juventus streaming video DAZN: orario, quote, probabili formazioni e risultato live per il derby della Mole (Serie A)

15.12.2018, agg. alle 22:35 - Mauro Mantegazza
andrea_belotti_2_torino_lapresse_2017
Diretta Torino Juventus (LaPresse)

DIRETTA TORINO-JUVENTUS (RISULTATO FINALE 0-1): ENNESIMA VITTORIA PER I BIANCONERI!

La Juventus non si ferma mai! Stasera i bianconeri non brillano quasi mai di luce propria ma riescono in qualche modo ad aggiudicarsi il derby della Mole battendo di misura il Torino per 1 a 0. Altri tre punti per la squadra di Allegri che trova la 15^ vittoria in 16 giornate di Serie A, senza strafare e con il minimo sforzo raccolgono il massimo risultato mettendo pressione al Napoli che domani dovrà battere il Cagliari per rimanere a -8 dalla vecchia Signora. Granata a trazione anteriore nel finale con l’ingresso di Berenguer che assieme a Parigini rinforza il reparto offensivo, servono dei partner all’altezza di Belotti visto che Zaza stasera ha deluso su tutta la linea. L’undici di Mazzari assedia la trequarti avversaria senza comunque produrre grossi pericoli nei pressi di Perin, nel recupero Dybala mette Cristiano Ronaldo nelle condizioni di fare doppietta ma il numero 7 aspetta troppo prima di tirare e sciupa la chance di chiuderla prima del triplice fischio. Che arriva al 95′, quando Guida decide che può bastare così e manda tutti sotto la doccia con la Juve ancora una volta vittoriosa. {agg. di Stefano Belli}

TORINO-JUVENTUS, DIRETTA LIVE

RONALDO SU RIGORE SBLOCCA IL DERBY!

A dieci minuti dal novantesimo è cambiato il parziale tra Torino e Juventus, il Derby della Mole sta prendendo la direzione di Vinovo con i bianconeri che conducono per 1 a 0 grazie al rigore trasformato da Cristiano Ronaldo al minuto 70. Undicesimo gol in campionato per il portoghese che aggancia Piatek in testa alla classifica dei marcatori, il tutto è nato dal retropassaggio osceno di Zaza che ha messo in crisi Ichazo, Mandzukic ha intuito al volo che stava nascendo una potenziale palla gol e si è lanciato verso la porta come se non ci fosse un domani, a quel punto l’estremo difensore granata non ha avuto scelta e ha abbattuto il croato dentro l’area: Guida indica prontamente il dischetto, dagli undici metri Ronaldo non sbaglia anche se Ichazo aveva indovinato l’angolo senza arrivarci, qualche screzio tra i due con CR7 che viene anche ammonito dal direttore di gara. Al 73′ la vecchia Signora potrebbe piazzare il colpo del KO con il raddoppio di Mandzukic che viene cancellato dall’offside dello stesso Ronaldo che aveva partecipato all’azione, il Toro resta ancora in partita e Mazzarri getta nella mischia Parigini la cui freschezza nel finale può mettere in difficoltà i difensori di Allegri. {agg. di Stefano Belli}

IL DERBY SI È ACCESO, SQUADRE LUNGHISSIME

Allo stadio Olimpico “Grande Torino” è ricominciato dopo l’intervallo il derby della Mole che al decimo del secondo tempo è ancora bloccato sullo 0-0. A inizio ripresa le due squadre protagoniste del match tornano a fare subito sul serio, al 46′ Dybala serve Matuidi che, disturbato da Rincon, non riesce a impattare il pallone nel migliore dei modi davanti a Ichazo. Dall’altra parte Belotti con le sue percussioni fa ammonire Pjanic ed Emre Can che ora dovranno stare ancora più attenti nei contrasti. Buon momento per gli uomini di Mazzarri che al 52′ vanno a un passo dal gol con l’incornata di Izzo che non trova il bersaglio grosso a pochi passi da Perin, mentre Belotti deve accontentarsi dell’ennesimo calcio d’angolo. La risposta della vecchia Signora si materializza al 55′ con l’incursione in area di Matuidi, fermato da Ichazo in collaborazione con Rincon e Baselli. {agg. di Stefano Belli}

PERIN E ICHAZO FANNO BUONA GUARDIA

Torino e Juventus vanno al riposo sul punteggio di 0-0, al termine di un primo tempo molto equilibrato in cui i bianconeri non sono riusciti a fare la partita che volevano e in più di un’occasione hanno subito le iniziative dei granata. Che al 33′ sfiorano il vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo: sponda di Belotti per Izzo, Perin capisce tutto e interviene in due tempi sventando la minaccia dentro la sua area piccola. Derby senza esclusione di colpi con l’arbitro Guida che interrompe più volte il gioco per i tanti falli commessi sia da una parte che dall’altra, e per richiamare all’ordine i giocatori in campo invitandoli a regolarsi. Al 40′ la Vecchia Signora batte un calcio di punizione, nonostante la distanza notevole Cristiano Ronaldo va direttamente in porta, Zaza che si trova sulla barriera gli concede il corner. A due minuti dall’intervallo Dybala dalla bandierina prolunga per Chiellini che la colpisce d’esterno destro, Ichazo non si fa trovare impreparato. Nel recupero Emre Can opta per la soluzione personale mancando completamente il bersaglio. {agg. di Stefano Belli}

SIRIGU KO DOPO AVER SALVATO SU RONALDO

Alla mezz’ora del primo tempo Torino e Juventus rimane fermo sullo 0-0. Al quarto d’ora arriva il primo squillo da parte dei bianconeri con Cristiano Ronaldo, che servito da Matuidi, calcia il pallone con tutta la forza che ha: Sirigu risponde presente e con un gran colpo di reni devia la traiettoria negando il gol al numero 7 portoghese. Purtroppo il portiere granata si fa male cadendo, già in precedenza aveva preso una forte botta al fianco sinistro uscendo a valanga su Emre Can, l’estremo difensore di Mazzarri prova a stringere i denti ma è costretto suo malgrado a gettare la spugna, al suo posto entra la riserva Ichazo, alla quinta presenza ufficiale in Serie A. Derby molto ruvido ma ce lo aspettavamo: la rivalità tra i due club non è mai scemata negli anni, nonostante il divario tecnico che si è ampliato sempre più.  {agg. di Stefano Belli}

PRIME SCHERMAGLIE IN CAMPO

L’arbitro Guida ha dato il via all’attesissimo derby della Mole tra Torino e Juventus, l’atmosfera è bollente nonostante il clima polare (temperatura appena sopra lo zero e destinata a scendere ulteriormente nel corso della serata): al decimo del primo tempo il punteggio è fermo sullo 0-0. Inizio aggressivo da parte dei granata che non hanno alcuna intenzione di farsi mettere i piedi in testa dai cugini bianconeri, anche la squadra di Allegri prova ad affacciarsi subito in avanti con il cross di De Sciglio per Cristiano Ronaldo che cerca di colpirla di testa, tuttavia il fuoriclasse portoghese viene pizzicato in fuorigioco dal guardalinee che alza immediatamente la bandierina. Dall’altra parte funziona bene la linea difensiva degli ospiti, anche Zaza viene valutato in offside. Siamo ancora alle prime schermaglie di gioco, se questo è l’antipasto possiamo essere ottimisti su cosa aspettarci dalla portata principale. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

L’appuntamento con Torino Juventus non sarà in diretta tv, ma solamente in diretta streaming video dal momento che la partita delle ore 20.30 del sabato sera in questa stagione è una esclusiva della nuova piattaforma streaming di DAZN, che trasmette in esclusiva tre partite a ogni giornata di Serie A. Ormai di certo non è più una novità, tifosi e appassionati hanno imparato che cosa fare.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Pochi minuti a Torino Juventus, allo Stadio Olimpico tutto è ormai pronto per il derby della Mole inserito nel programma della sedicesima giornata del campionato di Serie A. Walter Mazzarri schiera l’ex Zaza dal primo minuto, Massimiliano Allegri ritrova titolare Emre Can. Prima di leggere le formazioni ufficiali diamo però spazio ad alcuni numeri. I granata fino a questo momento hanno realizzato complessivamente 19 reti, dimostrando una buona tenuta difensiva con soli 16 gol incassati. Il gioco del Torino è imperniato su un buon possesso palla mediamente pari a 25 minuti e mezzo grazie al quale sono state costruite 757 azioni d’attacco, portando 165 volte alla conclusione di cui 84 tiri hanno centrato la porta. Meglio i cugini bianconeri, che hanno dimostrato di avere un attacco straordinario con 32 marcature a fronte di 8 reti subite mentre il possesso palla è sopra i 32 minuti di media con 831 azioni offensive costruite che hanno consentito di effettuare 215 conclusioni, di cui 113 sono terminate all’interno dello specchio di porta. Adesso però leggiamo davvero le formazioni ufficiali di Torino Juventus, poi si gioca! TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Djidji; Aina, Baselli, Rincon, Meite, Ansaldi; Zaza, Belotti. A disposizione: Ichazo, Rosati, Lyanco, Soriano, Lukic, Damascan, Edera, Berenguer, Moretti, Parigini, De Silvestri, Bremer. Allenatore: Mazzarri. JUVENTUS (4-3-1-2): Perin; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Can, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo. A disposizione: Szczesny, Pinsoglio, Benatia, Costa, Kean, Rugani, Bernardeschi, Spinazzola. Allenatore: Allegri.

MAZZARRI CONTRO ALLEGRI

Si avvicina la diretta di Torino Juventus, il derby della Mole chiama in copertina anche i due allenatori, Walter Mazzarri e Massimiliano Allegri. Il Torino ha vinto un solo derby in oltre 20 anni: la tradizione recente è disastrosa, ma per Mazzarri è l’occasione di scrivere una pagina di storia proprio nella stagione in cui la Juventus sembra essere più forte che mai. Il compito dei granata appare difficilissimo, ma non hanno nulla da perdere e questa occasione potrebbe esaltare il ‘vecchio cuore’ del Torino. Per la Juventus tutto va bene, anche se mercoledì è arrivata la sconfitta in Champions League contro lo Young Boys: un passo falso indolore perché il primo posto è arrivato comunque, ma di certo Allegri non ne gradirebbe due nello spazio di pochi giorni, a maggior ragione nel derby che è sfida sempre molto sentita. I suoi giocatori sono avvisati: guai ad abbassare la tensione, Max si farebbe sentire in quel caso… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza

TESTA A TESTA

I precedenti di Torino-Juventus sono piuttosto in equilibrio in casa dei granata. La gara si è disputata 77 volte con 22 successi per il Toro, 23 pareggi e 32 successi della Vecchia Signora. I bianconeri hanno segnato di più, 103 le reti fatte 81 quelle incassate. Se poi si estende lo studio anche alle gare giocate in casa della Juve l’ago della bilancia si sposta clamorosamente. Infatti troviamo altri 72 successi nel passato della squadra di Max Allegri, 42 volte è uscito il segno X mentre sono 39 le vittorie del Toro. L’ultimo precedente dello scorso anno ci parla di un successo della corazzata capitanata allora da Gigi Buffon, una gara terminata col risultato di 1-0 grazie a un gol di Alex Sandro alla mezzora dopo il ko di Higuain sostituito dopo un quarto d’ora da Bernardeschi. Per trovare l’ultimo successo della squadra granata bisogna tornare indietro all’aprile del 2015 primo anno della gestione del tecnico livornese. La gara terminò in quel caso 2-1 con i bianconeri che erano andati in vantaggio con Andrea Pirlo subendo il ritorno di Matteo Darmian e Fabio Quagliarella. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

La gara Torino Juventus valida per la sedicesima giornata del campionato di Serie A sarà diretta dal signor Marco Guida della sezione arbitrale di Torre Annunziata, al quale dunque è stato affidato il derby della Mole. Per questo impegno allo stadio Olimpico ci saranno al suo fianco gli assistenti di linea Preti e Costanzo, il quarto uomo Marinelli, alla postazione Var il signor Mazzoleni ed infine all’Avar il signor Paganessi. In questa prima parte di stagione il signor Guida ha diretto già sei incontri in Serie A senza incrociare mai la Juventus mentre il Torino è stato diretto nella vittoria esterna ottenuta per 1 a 0 sul campo del Chievo nella settima giornata in una gara in cui ha estratto se i cartellini gialli. Da sottolineare che fino ad oggi questo fischietto non ha ancora estratto un cartellino rosso e non ha ancora assegnato alcun calcio di rigore.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Torino Juventus, diretta dall’arbitro Marco Guida, è il derby della Mole che caratterizza il sabato della sedicesima giornata di Serie A. L’appuntamento per questa sfida sempre molto sentita sarà alle ore 20.30 allo stadio Olimpico-Grande Torino, casa dei granata, dal momento che Torino è l’unica città d’Italia in cui le sue due grandi squadre giocano in impianti diversi. Le differenze tra i granata e i bianconeri sono d’altronde moltissime e anche questa volta il ‘vecchio cuore granata’ sarà chiamato a un’impresa molto difficile, che non a caso è riuscita una sola volta negli ultimi 23 anni al Torino, confortato comunque dal buon pareggio contro il Milan di domenica scorsa. La Juventus d’altro canto vorrà confermare la tradizione per consolidare sempre di più il proprio primato e dimenticare la sconfitta contro lo Young Boys, che non ha causato effetti pratici ma non ha fatto piacere in casa bianconera, dove è molto scarsa l’abitudine alla sconfitta.

PROBABILI FORMAZIONI TORINO JUVENTUS

Diamo adesso uno sguardo alle probabili formazioni per Torino Juventus. Non ci attendiamo sorprese da Walter Mazzarri, che riproporrà la sua squadra migliore anche grazie alla rosa praticamente al completo. Il modulo granata dovrebbe essere il 3-4-2-1, dunque davanti a Sirigu avremo la difesa a tre con Izzo, N’Koulou e Djidji. Possibile ballottaggio come esterno destro tra Ola Aina e De Silvestri, a sinistra invece è confermato Ansaldi. In mezzo al campo ci saranno l’ex Rincon e Meité. Agirà invece sulla trequarti Baselli, al fianco di Iago Falque in appoggio al centravanti Belotti. In casa Juventus invece Massimiliano Allegri dovrebbe ritrovare Alex Sandro, ma attenzione all’assenza Cancelo, che dunque dovrebbe portare fra i titolari De Sciglio. In mezzo naturalmente ecco Chiellini e Bonucci davanti a Perin, annunciato titolare. A centrocampo bisogna invece fare i conti con la squalifica di Bentancur; dunque sarà Emre Can a rivestire il ruolo di mezzala con Matuidi, ai fianchi di Pjanic che agirà in cabina di regia. I soliti dubbi riguardano il reparto offensivo: le previsioni puntano sul reparto grandi firme con Dybala insieme a Cristiano Ronaldo e Mandzukic, ma resta una valida alternativa Douglas Costa.

PRONOSTICO E QUOTE

In vista di Torino Juventus, diamo uno sguardo anche al pronostico. Non ci stupisce osservare che le quote per il derby della Mole all’Olimpico dovrebbero sorridere agli ospiti bianconeri, considerati ampiamente favoriti. L’agenzia di scommesse Snai quota infatti il segno 2 ad appena 1,57, mentre poi si sale per il segno X già a 3,75, fino ad arrivare alla quota di 6,50 volte la posta in palio in caso di segno 1 e dunque di vittoria casalinga del Torino che causerebbe la prima sconfitta dei cugini in questo campionato.

TORINO JUVENTUS, DIRETTA LIVE



© RIPRODUZIONE RISERVATA