DIRETTA / Sassari Milano (risultato finale 106-107) info streaming video e tv: vittoria degli ospiti!

Diretta Sassari Milano, info streaming video e tv: torna una partita che è stata sempre caratterizzata da una forte rivalità, soprattutto negli anni scintillanti del Banco di Sardegna.

16.12.2018, agg. alle 19:28 - Claudio Franceschini
Nedovic_Milano_Brindisi_lapresse_2018
Diretta Milano Trento, basket Serie A1 14^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SASSARI MILANO (RISULTATO FINALE 106-107): VITTORIA OSPITE AI SUPPLEMENTARI!

Sassari-Milano termina con il risutlato di 107-106 in favore degli ospiti. L’ultimo quarto di Sassari-Milano termina con il parziale di 28-23 in favore dei padroni di casa che acciuffano così il pareggio. Siamo adesso 91-91 e la vittoria verrà decisa nell’extratime. Milano parte bene con James ma Spissu e Gentile annullano i cinque punti di distacco. Bamforth insacca il 76 pari mentre James segna due tiri liberi che potrebbero essere decisivi. Eppure allo scadere ci pensa ancora Bamforth a prolungare il match con una tripla. Ai supplementari Guadaitis porta Milano in vantaggio; Bamforth risponde subito. Cooley accorcia per Sassari, James non sbaglia il tiro libero. Bamforth segna altri due liberi ma Micov realizza per Milano una tripla. Il match è avvincente con Micov che risponde a Smith. Lo stesso Smith segna due liberi ma non basta. La vittoria va a Milano per il rotto della cuffia.

GARA IN EQUILIBRIO!

Il terzo quarto di Sassari-Milano termina con il risultato di 23-30 in favore degli ospiti. Il punteggio complessivo premia i meneghini che conducono 68-63. Milano accelera con due tiri liberi realizzati da Gudaitis, che poco dopo ne realizzerà altrettanti. Bamforth regala una speranza a Sassari ma Burns e Della Valle danno il là alla fuga ospite. Thomas chiude il quarto siglando tre punti. La gara è equilibrata e aperta a ogni finale. Si decide tutto negli ultimi 10′.

FINE PRIMO TEMPO!

Il primo tempo di Sassari-Milano termina con il risultato di 45-41 in favore dei menghini. Milano si mette in tasca anche il secondo quarto, 24-23. Questa volta inizia meglio Sassari che sblocca con una bella schiacciata di Cooley. Jerrells insacca una tripla come risposta ma ancora Cooley e Polonara rimettono tutto in parità. A questo punto escono dal guscio Cinciarini e Pettewa, ma al 3′ James non sbaglia tre tiri liberi concessi dall’arbitro. Milano alza i ritmi e trova il vantaggio con Nedovic e Gudaitis. Polonara e Cooley chiudono in favore degli ospiti.

PRIMO QUARTO AGLI OSPITI!

Il primo quarto di Sassari-Milano termina con il risultato di 21-18 in favore degli ospiti. Prima di raccontare quanto avvenuto in campo andiamo a dare uno sguardo ai due chiesramenti. Sassari si affida a Bamforth, Cooley, Thomas, Petteway e Smith. Dall’altra parte l’Olimpia Milano risponde con Brooks, Burns, Fontecchio, James e Nedovic. Pronti, via. Milano parte con un piglio aggressivo ma Nedovic sbaglia il primo tiro da tre. Al 1′ Burns non sbaglia i due liberi assegnati agli ospiti ma poco dopo Bamforth mette la freccia per Sassari trovando una splendida tripla. La gara si fa avvincente e il ritmo si alza. Fontecchio segna a sua volta con un tiro da tre, imitato poco più tardi da Pierre. Brooks e Nedovic provano a imbastire una mini fuga ma il solito Bamforth risponde presente per Sassari. Le due squadre si affrontano a viso aperto, colpo su colpo. Bamforth fissa il parziale sul 18-18 ma Kuzminskas riporta Milano avanti con un centro da tre.

PALLA A DUE!

Siamo alla palla a due di Sassari Milano, ed è inevitabile ricordare gli incroci che hanno caratterizzato un periodo favoloso per la Dinamo: la rivalità tra Banco di Sardegna e Olimpia avevano dato vita, nel 2015, a una meravigliosa semifinale playoff che aveva portato gli isolani un passo più vicini allo scudetto poi vinto su Reggio Emilia. La squadra di Meo Sacchetti quell’anno aveva vinto tutte le serie playoff senza fattore campo: così aveva fatto contro Milano, espugnando subito il Mediolanum Forum e ripetendosi in gara-7, dopo che l’Olimpia aveva fatto il colpo in gara-6 riprendendo l’inerzia e arrivando da favorita alla partita decisiva. Sassari aveva già vinto la finale di Coppa Italia qualche mese prima: 101-94 con 27 punti di Jerome Dyson, 25 di David Logan e 20 di Rakim Sanders, poi passato proprio a Milano. La rivincita dell’Olimpia di fatto non si è mai consumata: l’anno seguente infatti la Dinamo era stata fatta fuori da Reggio Emilia, mentre nel 2017 era caduta al primo turno contro Trento. Oggi però Simone Pianigiani ha validi motivi per prendersi la vittoria: staremo a vedere se ce la farà, parola dunque al campo perchè finalmente Sassari Milano comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Sassari Milano è disponibile su Eurosport 2, e sarà un’esclusiva riservata ai clienti della televisione satellitare (il canale è visibile sul bouquet di Sky); tuttavia gli altri appassionati di basket potranno avvalersi come sempre della piattaforma Eurosport Player, che fornisce in abbonamento la diretta streaming video di tutto il campionato di Serie A1. Per accedere alle immagini dovrete ovviamente usufruire di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone; sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete inoltre tutte le informazioni utili del caso, come il tabellino play-by-play e le statistiche di squadre e giocatori.

LA MALEDIZIONE DELLA DECIMA VITTORIA

Una statistica curiosa che accompagna Sassari Milano è caratterizzata dal fatto che l’Olimpia abbia vinto le prime nove partite del campionato: due squadre in epoca recente hanno ottenuto la stessa striscia, ma sono cadute alla decima giornata. Nel 2012 era toccato alla Varese di Frank Vitucci, autrice di una serie spettacolare per aprire la Serie A1: il primo ko era arrivato al decimo turno sul campo della Virtus Roma, che avrebbe poi centrato la finale scudetto (persa contro Siena) con Gigi Datome nominato MVP del campionato davanti a Bryant Dunston, centro appunto della squadra lombarda. L’anno scorso invece ricordiamo le nove vittorie consecutive di Brescia, assoluta rivelazione del campionato: straordinario filotto per Andrea Diana e i suoi ragazzi, e anche qui sconfitta alla decima giornata, in casa. L’avversaria? Sassari, il che aggiunge ancora più pepe alla partita del PalaSerradimigni: non solo la maledizione del decimo turno, anche il fatto che la Dinamo abbia contribuito a corroborare questa cabala… (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Sassari Milano, al PalaSerradimigni, viene diretta dalla terna arbitrale composta da Michele Rossi, Gabriele Bettini e Guido Giovannetti; si gioca alle ore 17:00 di domenica 16 dicembre ed è valida per la decima giornata del campionato di basket Serie A1 2018-2019. Torna una rivalità che ha caratterizzato stagioni esaltanti del nostro torneo di pallacanestro e che purtroppo, almeno a grandi livelli, è durata troppo poco a causa del calo della Dinamo; tuttavia per i tifosi dell’Olimpia il Banco di Sardegna ha sempre rappresentato la grande nemesi di quel periodo e anche oggi, in un momento storico nel quale la squadra è imbattuta in campionato mentre Sassari ha record negativo (4-5) la sfida non è indifferente. Ecco allora che andiamo a presentare i temi principali nella diretta di Sassari Milano, che speriamo possa essere entusiasmante.

RISULTATI E PRECEDENTI

Il primo dato nell’analisi di Sassari Milano riguarda per forza di cose il rendimento dell’Olimpia: quest’anno sembra che la squadra di Simone Pianigiani abbia voluto mettere le cose in chiaro fin dalle prime giornate, e procede con nove vittorie e nessuna sconfitta. Il bilancio è impreziosito dal fatto di aver già espugnato il Taliercio, campo di quella Venezia che rappresenta la principale avversaria; non sempre Milano è stata brillante nelle sue prestazioni ma, se si esclude un paio di vittorie sul filo di lana (soprattutto quella contro Cremona) l’Armani Exchange ha dominato in lungo e in largo settimana dopo settimana, lasciando intendere di essere tremendamente più forte della concorrenza. Il che non significa che abbia già lo scudetto in tasca: i playoff possono sempre rappresentare qualcosa di totalmente diverso dalla regular season, e inciderà anche la condizione con la quale le varie squadre arriveranno. Ad ogni modo il principale obiettivo della Dinamo è di qualificarsi ai playoff: mancati per la prima volta lo scorso anno, devono essere il punto di arrivo di una società che ha saputo fare un salto di qualità importante nel corso degli anni, proponendosi come un modello da seguire. Purtroppo, ultimamente le cose non vanno benissimo: domenica scorsa è arrivato il ko interno contro la Virtus Bologna, ad ogni modo il Banco di Sardegna è in piena corsa per i playoff e oggi ha l’occasione di fare un passo avanti in più, soprattutto a livello psicologico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA